Home » News » Veterinario online, consulti e consigli su comportamento e salute dei pets

Veterinario online, consulti e consigli su comportamento e salute dei pets

 

Cerchi un veterinario online che possa rispondere alle domande sulla salute ed il comportamento del tuo pet? Puoi scriverci 24 ore su 24 per ottenere un vero e proprio consulto veterinario on line gratis o per un semplice consiglio sulla prevenzione e benessere ad uno dei nostri esperti a tua disposizione qui su Tutto Zampe. La salute ed il benessere di cani, gatti, conigli, uccelli, pesci, rettili ed altri animali da compagnia sono il nostro obiettivo primario.

veterinario visita cane


Compatibilmente con il numero e la tipologia delle richieste giunte in redazione risponderemo in breve tempo con un post specifico online direttamente sul nostro sito. Il tutto nel rispetto della privacy vostra e del vostro pelosetto. Usate il form qui di seguito, per avere una consulenza veterinaria online, cercando di inserire il maggior numero di dati possibili come la razza, l’età, i sintomi, l’eventuale assunzione di farmaci, altre patologie o la dieta dell’animale domestico per cui ci contattate.

 

Il nostro “Veterinario online, consulti e consigli su comportamento e salute dei pets” non fornisce diagnosi online e neppure la prescrizione di farmaci. Si tratta di un servizio di informazioni ed orientamento che mai potrà essere considerato sostitutivo di una visita specialistica diretta con il medico veterinario. Tale concetto è maggiormente da sottolineare se si tratta di malori improvvisi o altre situazioni di emergenza.  L’invio della domanda corrisponderà all’accettazione di questa condizione di utilizzo.

 

Non si garantiscono quindi risposte che non rientrino in tali specifiche.

 

Per le emergenze rivolgersi al servizio veterinario più vicino.

 

 

I NOSTRI ESPERTI VETERINARI

Studio Veterinario Associato Piramide (ROMA)

consiglio veterinario online Dr. Alessandro Napoleoni, (direttore sanitario dello Studio): medico veterinario con competenze in Medicina Interna, Patologia Clinica, Dermatologia, Ecografia, Citopatologia, Medicina Comportamentale, Omeopatia. Per contatti diretti mail: [email protected] com . SOLO PER VISITE ed APPUNTAMENTI cell. 3392968975

>> Leggi qui tutte le risposte del Dott. Alessandro Napoleoni medico veterinario

Dr. Lorenzo Scaletta: medico veterinario esperto in Chirurgia Generale, Ortopedia, Radiografia. Cell. 3388738786

Parole chiave: animali domestici (cani e gatti in particolare) esami di laboratorio, ecografia, radiologia, degenza in Day Hospital, animali esotici.
Indirizzo: Via Galvani 33/d Roma Tel. 06.5759166 Orario: dal Lunedì al Sabato 09:00-13:00; 16:00-20:00. La domenica su appuntamento. Per qualunque quesito online utilizzate questo form.

Dott. Fabio Maria Aleandri

veterinario online consigliMedico Veterinario e direttore sanitario del Centro Veterinario Aleandri, con sede in Roma, zona Marconi, Portuense, Monteverde, Gianicolense. Si occupa principalmente di medicina interna, ecografia e cardiologia dei cani e dei gatti.
Per contatti diretti mail [email protected]
www.ambvetaleandri.eu
Per qualunque domanda sulla salute di Fido e Micio, scriveteci tramite questa pagina.

>> Leggi qui tutte le risposte del Dott. Fabio Maria Aleandri medico veterinario

 

Dottor Fabio Valentini

logo oncovetMedico Veterinario, fondatore e direttore sanitario di ONCOVET un servizio di oncologia offerto nelle regioni Lazio, Toscana, Marche, Sicilia. Relatore a diversi corsi e congressi nazionali di oncologia veterinaria. Membro SIONCOV ed ESVONC. Autore e coautore di diverse pubblicazioni scientifiche su riviste indicizzate. Ad oggi apporta la sua esperienza clinica e chirurgica nell’ambito dell’oncologia veterinaria in numerose cliniche ed ambulatori veterinari; svolge consulenze ed organizza corsi di aggiornamento scientifico.

Parole chiave: cane, gatto, chirurgia, oncologia, tumore, chemioterapia, citologia, neoplasia.
Per contatti
Mail: [email protected]
www.oncovet.it

Per qualunque domanda usate il nostro modulo di richiesta.

>> Leggi qui tutte le risposte del Dott. Fabio Valentini medico veterinario

Dottor Salvatore D’Anna

consulti veterinari onlineMedico veterinario, opera nella provincia di Caserta e Latina: direttore sanitario del Centro Polifunzionale Veterinario “Domitio” e del canile “Arteinsieme”, è un “veterinario a tutto tondo”, dal momento che si occupa soprattutto della clinica dei piccoli animali.
Per contatti diretti, mail [email protected]
Per domande, scriveteci utilizzando questa pagina

>> Leggi qui tutte le risposte del Dott. Salvatore D’Anna medico veterinario

 

 

 

I NOSTRI ESPERTI VETERINARI COMPORTAMENTALISTI

Dottoressa Cristiana Matteocci

veterinario online consigliMedico veterinario Comportamentalista, Rieti e Brescia.Docente per l’E.N.C.I. dal 2012, formatrice Patentino F.N.O.V.I., è operatore cinofilo ed educatore cinofilo S.I.U.A. in formazione. Ad oggi, apporta la sua esperienza come esperta in comportamento degli animali domestici presso cliniche ed ambulatori del territorio, ma anche consulenze domiciliari per ogni tipo di problematica comportamentale del cane e del gatto,  pre e post adozione, corsi di educazione e rieducazione di Fido e Micio, progetti di zooantropologia didattica (nelle scuole). Sviluppa: percorsi individuali di prevenzione e terapia cognitivo-comportamentale, puppy party e kitten party, con cuccioli di cane e gatto, corsi di gestione ed educazione base , incontri informativi-formativi presso ambulatori, strutture cinofile, etc.

Parole chiave: cane, gatto, fitoterapia, fiori di Bach, aggressività, ansia da separazione, disturbi compulsivi.

PER APPUNTAMENTI (e NON PER ALTRI CONSULTI):

[email protected] – www.cristianamatteocci.it cell. 3289261598

Se avete domande da porre, scrivete QUI nello spazio apposito.

>> Leggi qui tutte le risposte della Dott. Cristiana Matteocci veterinario comportamentalista

Dottoressa Silvia Marangoni

consulti veterinario onlineMedico Veterinario Esperto in Comportamento FNOVI: negli anni ha sviluppato competenze ed esperienza in medicina interna, chirurgia, clinica medica e pronto soccorso veterinario, oltre che in medicina del comportamento. Esercita la sua professione in provincia di Treviso e Vicenza, ma offre consulenze specialistiche anche in Ambulatori Veterinari e centri cinofili di Belluno e Venezia; fornisce visite ai privati e ad alcuni negozi di alimenti per animali. Collabora inoltre con i Servizi Veterinari per il recupero di cani potenzialmente pericolosi. È docente in numerosi corsi per l’aggiornamento dei tecnici cinofili, tiene Seminari e Conferenze sul comportamento del cane e del gatto.

Parole chiave: comportamento del cane e del gatto/aggressività/riabilitazione/educazione del cane/centro cinofilo.

Contatti
Mob: 3281121823
email: [email protected]

Se avete domande da porre usate il nostro apposito spazio.

>> Leggi qui tutte le risposte della Dott. Silvia Marangoni veterinario comportamentalista

INVIA LE TUE DOMANDE

Utilizza questo form per inviare le tue domande ai nostri esperti. Specifica il tipo di problema e descrivilo al meglio negli appositi campi. Segnala anche eventualmente il nome del veterinario a cui vorresti esporre il quesito (secondo le competenze sopra elencate). Cercheremo di risponderti il prima possibile. Rammentiamo:

Per le emergenze rivolgersi al servizio veterinario più vicino.

[contact-form to=’[email protected]’ subject=’Richiesta di consulto veterinario’][contact-field label=’Nome’ type=’name’ required=’1’/][contact-field label=’E-mail’ type=’email’ required=’1’/][contact-field label=’Tipo di consulto’ type=’select’ options=’Veterinario Generale,Veterinario Comportamentalista’/][contact-field label=’Tipo di problema’ type=’/] [contact-field label=’Descrivi il problema nel dettaglio’ type=’textarea’ required=’1’/][/contact-form]

 

 

 

137 commenti su “Veterinario online, consulti e consigli su comportamento e salute dei pets”

  1. Gentili dottori, circa tre mesi fa si è fatto adottare un gatto, vomitava sempre solo erba così l ho portato dal veterinario il quale gli ha diagnosticato una gastrite, ha detto che ha circa 3 anni, che non è sterilizzato e per il resto è in salute. L’ ho curato e sverminato come da indicazioni, gli do’ solo crocchette di qualità ( Hills), di solito sta fuori, oggi però è entrato in casa e ha fatto i suoi bisogni nella lettiera ( ho 2 gatte femmine sterilizzate), ho visto che gli escrementi, non coperti, oltre ad avere un odore nauseabondo, erano regolari come colore e consistenza, ma avevano anche del sangue vivo… Il micio, sembra stare bene, ha un bel nasino fresco e umido, mi sapeste dare qualche indicazione? Ho molta paura che sia qualcosa di contagioso per le mie micie.. Ringrazio anticipatamente della cortese risposta

    Rispondi
  2. Salve dottori, da pochi giorni ho adottato un gattino di 2 mesi, appena presi aveva la diarrea e ancora oggi dopo 3/4 giorni c’è l’ha ancora, ho provato a prenderli il cibo apposta consigliato dalla ex padrona ma nulla, credo stia peggio di prima, ora gli sto dando delle crocchette di qualità per vedere se migliora. Inoltre fa la cacca dove vuole: nel pavimento, nei tappeti e oggi l’ha fatta persino nella cuccia. Il gattino era già abituato alla lettiera ma non so come mai ora si comporta in questo modo. La lettiera la usa, ma solo se lo lascio nella stanza dove è presente. Vi prego aiutatemi. Grazie in anticipo.

    Rispondi
  3. Salve,vorrei sapere se la mia cagnolina shitzu potrebbe accoppiarsi con un chihuahua con il pelo lungo. Grazie mille per la possibilità fatemi sapere grazie

    Rispondi
  4. Buonasera, ho da poco scoperto che il mio yorky di 14 anni è cardiopatico e l’ho scoperto con un ecocardio fatta dopo che per giorni aveva una brutta tosse.la terapia prescritta prevede un associazione di farmaci tra cui diuren e vetmedin. La domanda riguarda la conservazione del vetmedin,per comodità ho acquistato un portacompresse settimanale e diviso le pastiglie in base al dosaggio, ma ho notato che nel porta compresse diventano morbide..funzionano comunque? Perché mi pare che la tosse anche con l’inizio della cura non sia diminuita e non vorrei dipendesse da questo. Grazie anticipatamente. Sara

    Rispondi
  5. Buonasera dottori, ho un cane che pesa 11 Kg. Il mio veterinario mi ha detto che ha la tracheite e mi ha somministrato un antinfiammatorio corticosteroideo accompagnato ad un antibiotico. La mia domanda è se sia necessario un qualsiasi tipo di antibiotico per cani, oppure se ne necessita uno specifico, dato che l’antinfiammatorio è a quanto ho capito a base di cortisone. Grazie anticipatamente

    Rispondi
  6. La mia gatta di circa un anno da quest’estate si strappa il pelo sul fondoschiena e ad oggi si è formata una grande chiazza sul dorso . Il pelo continua a crescere ma resta sempre corto perché lei continua a stapparselo . Ho cercato di capire se potesse essere infastidita da becconi di pulci oppure ho letto che pitrebbe essere lo stress visto che è un siamese molto vivace lei è sterilizzata e ha più di un anno . Leggendo però siti riguardo abbandoni di cani ho visto la leishmaniosi e mi chiedevo mica la mia gatta è stata contagiata voi che ne dite??

    Rispondi
    • Salve dottori,
      Sono Gallo Noemi ho una cocorita di 8 anni che purtroppo da pochi giorni non sta bene, sono disperata. Ha un gonfiore giù all’ addome che all’ inizio sembrava un uovo ( lei non è accoppiata) e le ho messo l olio con la siringa per farla andare in bagno dato che non stava andando più. Niente purtroppo il gonfiore è peggiorato e non so cosa sia. La cocorita ha perso peso, mangia e beve pochissimo, si mette sempre giù alla gabbia con il becco tra le sbarre con gli occhietti socchiusi. Le feci le fa verde grigiastro. Per caso può essere psittacosi? Dato che ho letto qualche sintomo simile e ho paura dato che è trasmissibile all’ uomo. Spero di una vostra risposta al più presto vi ringrazio.

      Distinti Saluti
      Gallo Noemi.

  7. Ho una cagnolina di quasi 10 anni e o saputo da poco che a 5 tumori e volevo sapere se era meglio operarla o ce il rischio che può morire mentre viene operata?

    Rispondi
  8. Buonasera. Ho un cagnolino di 3 anni che stasera comtinua a respirare velocemente e qualche volta affanna. Oggi è stato sotto posto ad un grande stress, perché avendo paura delle persone si è spaventato a morte quando è stato portato dal veterinario, al quale ha anche ringhiato e dal quale è cercato di scappare. Volevo sapere solo se dipendeva da questo oppure se mi devo preoccupare. Grazie.

    Rispondi
  9. Salve,vorrei farvi delle domande riguardo i porcellini d’india,io ne ho due gravide,una ha giá superato i 7 mesi di etá e non ha mai partorito,vorrei sapere se può partorire senza problemi.volevo anche sapere se possono partorire entrambe nella stessa gabbia.Grazie

    Rispondi
  10. Buongiorno, vorrei sapere come curare un gatto randagio che ha l’ occhio oscurato dalla membrana bianca dell’occhio…. se fosse possibili vi pottei mandare una foto per spiegalo meglio grazie

    Rispondi
  11. Buona sera,
    ho una maltesina di 5 mesi, o meglio ce l ha mia madre, la mia domanda è questa: ogni volta che vado a trovarle lei mi corre incontro mi lecca compulsivamente poi si calma, se sto seduta sul divano inizia a leccarmi il viso la testa i capelli e non riusciamo a farla smettere, perchè si comporta cosi? lo fa solo con me.
    Grazie

    Rispondi
  12. Buonasera, scrivo qui per avere un consulto sul comportamento del mio gatto. Ho due gatti, un maschio e una femmina (sterilizzata), fratello e sorella che hanno sempre vissuto insieme e che sono sempre andati d’accordo.
    Recentemente il maschio a dovuto subire un importante intervento al bacino (in cui è stato anche castrato) ed è per questo stato ricoverato una settimana in clinica. Al suo ritorno la gatta non l’ha accolto amorevolmente. Al contrario inizialmente si è nascosta, mentre adesso passato qualche giorno quando lui cerca di avvicinarcisi, lei gli “soffia” e sembra rifiutarlo. Lo scruta da lontano e assume un atteggiamento aggressivo.
    Vorrei capire il perché di questo comportamento. Mi sembra strano che non lo riconosca e ovviamente mi dispiace che lei in questo momento per lui difficile non lo accolga come lui vorrebbe, ad esempio quando con fatica va verso di lei.

    Vi ringrazio in anticipo.

    Cordiali saluti,
    Carlotta

    Rispondi
    • Non è questa la sezione per inserire richieste di consulti, ma lo spazio apposito nel post. Saluti

  13. Buonasera dottore, il mio amato gatto sterilizzato sta diventando giorno dopo giorno sempre più obeso (10-11 kg)…ora ha sette anni circa e l’alimentazione è sempre la stessa: urinary della royal canin che, a causa di calcoli che ha già avuto due volte, mi hanno detto che dovrà prenderli a vita..infatti per un periodo avevo smesso perché molto cari e gli sono tornati! Nessuno mi sa dire che problema ha.. visto che soffre la macchina, quando gli vado a fare le analisi, la glicemia risulta alta ma mi dicono che è normale per via dello stress! Mi consigli la prego!!

    Rispondi
  14. aiuto non so cosa fare…il mio gatto ha iniziato a tossire poi da vomitato del muco…tre giorni fa, poi piu nulla, ma e diventato triste dolorante al tatto…cammina male e poco. sta sempre nella sua cuccia…mangia ma poco. non vomita non ha diarrea…. Se lo prendo in braccio si lamenta. inizialmente pensavo ad una tracheite a causa della sua tosse….sembrava che dovesse vomitare ma nulla. Poi ho pensato a del veleno…ma non ha qui sintomi, forse investito?? oggi e sabato lunedi lo portero dal veterinario…ma x ora come mi comporto. un antibiotico puo essere d àiuto?

    Rispondi
  15. La mia cagnolina di 13 anni non sta bene.

    Negli ultimi mesi ha perso peso ed è diventata ceca, ma niente di preoccupante dopo averle cambiato il cibo ha subito ricominciato a mangiare bene. Ieri però ha iniziato ad essere strana, non si regge sulle zampe e respira male,ha vomitato liquido giallo con pezzetti d’erba, questa mattina l’abbiamo trovata infilata tra il muro e il comodino….ha mangiato normalmente ieri sera però. L’abbiamo giá portata dal veterinario ma ci ha chiesto subito i soldi l’ha pesata e bom ha detto che ci volevano 90€ per gli esami del sangue e poi si vedeva, non ha nemmeno notato che era ceca, questo per far capire quanto l’ha visitata…vi prego aiutatemi.

    Rispondi
  16. Il mio cane, un border collie femmina di 3 anni, in questo periodo è diventata ingestibile. Non va più d’accordo con nessun cane è inoltre ha morso, stando all’interno del cortile, dei passanti che non avevano fatto niente. Vi prego datemi qualche consiglio per come fare.
    Grazie mille

    Rispondi
  17. Salve. Il mio cane è infestato da cimici dei letti, ne è pieno. Ho provato tante cose, con scarsi risultati. Ho provato anche a toglierle una ad una, ma comunque ne rimangono sempre troppe. Esiste qualche prodotto efficace e che non faccia male al cane? Per favore aiutatemi, grazie.

    Rispondi
  18. Buongiorno, scrivo qui per avere un consulto sul comportamento del mio gatto. Ho due gatti maschi (fratelli) di 6 mesi che hanno sempre vissuto insieme e che sono sempre andati super d’accordo. A luglio mi sono trasferita col mio compagno in una casa di 100 mq in cui loro si sono subito adattati benissimo. Hanno trascorso in modo sereno i due mesi successivi, condividendo la casa soltanto con me e col mio ragazzo; finchè a settembre è tornata la terza coinquilina della casa con la sua cagnolina (meticcio di minuscola taglia). Dopo pochi giorni di riassestamento degli equilibri domestici i 3 pelosetti sembravano convivere tranquillamente. Però, Blanquì, uno dei due gattini, da qualche giorno ha iniziato a fare pipì sui posti più o meno alti della casa, soprattutto sul nostro letto. Osservandolo, ho potuto constatare che non si lamentava durante la minzione, mangia, beve e gioca col fratellino normalmente; ma subito dopo ho visto che la sua pipì conteneva sangue, così sabato l’ho portato dal veterinario: non avendo potuto recuperare in nessun modo la pipì, non ha potuto effettuare alcuna analisi dell’urina, ma per via del sangue mi ha comunque prescritto dell’antibiotico Synulox e del Buscopan. Ieri era il quarto giorno da quando abbiamo iniziato la cura, la pipì sembra essersi schiarita e lui inizia a far pipì fuori dalla lettiera sempre meno, ma continua a farla almeno 2 volte al giorno sul letto. Non mi spiego come mai, avendo posizionato una lettiera anche in camera da letto (lui tra l’altro usa anche quella) e avendone disposte 4 in giro per la casa. C’è un modo per evitare che lui associ il letto ad una latrina? Inoltre, lui è molto coccolone e ama dormire sotto le coperte insieme a noi, per cui penso abbia sempre associato il letto alle coccole, al rilassamento insomma. Amiamo i nostri animaletti e spenderemmo “fior fior di quattrini” purchè siano sempre sani e vivano una vita più che dignitosa, ma siamo anche davvero stanchi di cambiare lenzuola e coprimaterassi di continuo, disinfettare e lavare tutto. Lavoriamo entrambi, per cui in alcuni momenti, quando in casa non ci siamo, abbiamo iniziato a chiudergli la porta della stanza. Ho paura che questo comporti altro stress e che la sua non sia altro che una bella cistite ideopatica (avrà forse somatizzato la tensione col nuovo arrivato?). Avrei bisogno del parere di un esperto – e ancora appassionato –
    comportamentalista, grazie infinite in anticipo!

    Cordiali saluti,
    Giusy

    Rispondi
  19. Salve dottori,ho una rattina di due anni con un tumore piuttosto vasto alla zampina posteriore destra,è stata visitata da un veterinario specializzato in animali esotici ma mi è stato detto che per la vastità della neoplasia è troppo compromessa.purtroppo ha un ulcera enorme e sanguinante sopra il tumore,le sto somministrando da due settimane del veraflox senza benefici. Avrei bisogno urgentemente di un vostro parere per alleviare un po’le sue sofferenze.grazie in anticipo per la risposta.

    Rispondi
  20. Ciao Ho un gattino di 1 anno e 2 mesi non sterilizzato. Sono circa 4 5 giorni che non mangia.beve solo poca acqua che vomita di seguito con schiuma gialla il gatto e abituato a stare fuori . Comunque ho paura che sia stato avvelenato . Può essere?

    Rispondi
  21. Volevo richiamare l’attenzione, scusandomi ndella mia mail, con errori di ortografia, spesso mi capita di scrivere a ruota senza soffermarmi a rileggere il tutto…
    in ogni caso, mi trovo qui a scrivere questo breve messaggio, ai veterinari comportamentali, a cui ho scritto il mio problema, aggiungendo quest’ ultimo particolare che avevo dimenticato di menzionare:
    la mia cagnetta ha 6 anni e non e’ mai stata sterilizzata, inoltre le sono stati effettuati, i vaccini di prassi, tranne il richiamo di uno.

    Rispondi
  22. Salve dottori oggi ho notato che il mio gattino di un anno e comparsa sotto la mandibola una palla grossa e dura non capisco cosa può essere lui gioca tranquillamente e mangia tranquillamente lui sta tutto il giorno a giocare nel giardino può essere qualche puntura di ape .

    Rispondi
  23. Descrivi il problema nel dettaglio: Ho una cavietta peruviana da soli 3 giorni, l’ho comprata ad una fiera. I giorni scorsi sembrava perfettamente in salute, un po’ pigra ma sempre allegra e mangia e beve con regolarità. Stamattina però mi è sembrato di sentirla starnutire. Mi ha lasciato delle macchiette verdi sulla maglia bianca in prossimità del muso (stava accoccolata a far le fusa, ma meno del solito e sembra troppo tranquilla). C’è da preoccuparsi? Può essere vomito? Può essere malata? Purtroppo non ho possibilità economiche per andare dal veterinario…

    Rispondi
  24. Vi porto all’attenzione la terribile vicenda accaduta alla nostra gattina di solo un anno di vita.
    Venerdì 30 agosto l’ho accompagnata dal veterinario che l’aveva in cura in quanto non defecava da un paio di giorni e quelli precedenti aveva evacuato feci piccole e tonde. La gattina soffriva di un danno neurologico che le rendeva difficoltoso urinare e defecare ed era per questo sotto costante cura farmacologica (con xatral e betanecolo cloridrato).
    Dopo averla visitata il veterinario ha riscontrato un fecaloma di grandi dimensioni affermando che la gattina era da ricovero ma anziché ricoverarla oppure dirmi chiaramente di portarla presso un’altra clinica, le ha prescritto oltre a microclismi per adulti e movicol anche un clisma da 120ml di sodio fosfato sofar dicendomi di somministrarli alla gattina e di riportargliela in ambulatorio lunedì (ben 3 giorni dopo).
    Nella speranza che la gattina riuscisse ad andare d’intestino autonomamente abbiamo iniziato con la somministrazione dei farmaci indicati dal veterinario. Quest’ultimo si era espresso in maniera estremamente vaga e frettolosa riguardo alla somministrazione del clisma a base di sodio fosfato (senza mettermi in guardia sul fatto che il farmaco potesse essere dannoso e causare gravi effetti collaterali) infondendomi al contrario una forte pressione e ansia sul fatto che dovevamo essere più costanti nel somministrarle i vari farmaci quotidianamente. La tragedia ha avuto inizio il giorno dopo (sabato pomeriggio) quando le abbiamo somministrato il clisma da 120 ml di sodio fosfato. Nel giro di pochi minuti la gattina ha cominciato a dare segnali di malessere sempre più gravi, tentava di nascondersi ed ha iniziato a vomitare feci. Abbiamo quindi tempestivamente chiamato il veterinario che l’aveva in “cura” il quale ci ha risposto in un primo momento di levare la ciotola del cibo lasciandole solo quella dell’acqua e di portarla presso una clinica aperta 24h solo se la situazione non fosse migliorata entro sera. Non convinte abbiamo contattato la clinica 24h a noi più vicina e lì ci è stato risposto di portarla immediatamente in quanto rischiava il collasso per la grave disidratazione.
    Nonostante la corsa presso la clinica 24h, il tentativo di reidratarla somministrandole dei fluidi per via sottocutanea (non sarebbe stato più indicato per via endovenosa?) e l’intervento la sera stessa per la rimozione del fecaloma, la gattina è morta per un arresto cardiaco mentre i veterinari, così ci hanno detto, stavano ultimando l’operazione applicando i punti di sutura.
    Durante l’intervento sono state riscontrate due perforazioni intestinali che avevano causato la fuoriuscita di liquido fecale nella cavità addominale.
    Tutto ciò provocato da quel maledetto clistere a base di sodio fosfato che ha letteralmente ucciso la nostra amata Daisy.
    Tra l’altro, tutti i farmaci per uso umano che il veterinario le aveva prescritto (tra i quali movicol, microclismi per adulti e clistere di sodio fosfato) lo aveva fatto utilizzando post-it senza aggiunta di timbro, firma o dosaggi.
    Dopo la morte di Daisy siamo tornati dal veterinario che l’aveva in “cura” per un confronto e lui ci ha detto che non avrebbe operato la gattina in quanto non interviene mai chirurgicamente in caso di fecalomi, al contrario l’avrebbe eventualmente operata solo successivamente per ridurre il tratto intestinale.
    Sono sconvolta dal dolore per non aver esitato, dubitato, prima di somministrarle quel farmaco. Dopo l’accaduto (perché non l’ho fatto prima?!) ho cercato in internet ed ho trovato un articolo in cui è riportato quanto segue: “Non usare mai dei clisteri che contengono fosfato di sodio. L’organismo dei gatti è in grado di assorbire le molecole di sodio e di fosfato nella circolazione sanguigna e nei tessuti. Tutto ciò causa un grave squilibrio elettrolitico e disidratazione con conseguenze anche mortali.”
    Perché allora il veterinario gli ha prescritto quel maledetto farmaco? Come può un medico veterinario prescrivere farmaci per uso umano dannosi e nocivi per gli animali?
    Perché Daisy è dovuta morire per mano mia?
    Daisy era una gattina semplicemente meravigliosa, piena di vita e l’amavo immensamente. Non mi arrenderò mai al fatto di averla persa, non in queste circostanze, non per negligenza.

    Rispondi
  25. PERSONALMENTE POSSIEDO, UN CANE DA 10 ANNI CIRCA, UNA GATTA POI STERILIZZATA DI SEI ANNI CIRCA CON UN SUO FIGLIO DI ANNI TRE, UNA COPPIA DI CALOPSITE ED UNA COPPIA DI CANARINI .E VERAMENTE E TRISTEMENTE PENOSO, CI SI AFFEZIONA AGLI ANIMALI COME ESSERI UMANI, QUANDO ACCADONO QUESTI TRISTI EVENTI, E COME SI PERDESSE UN PARENTE OD UN AMICO CARO, UN ANIMALE E PIU’ FEDELE DI QUALSIASI ALTRA PERSONA.
    INOLTRE QUESTO MIO CANE, ATTUALMENTE E’ PURTROPPO ANCHE LUI IN PRECARIE CONDIZIONI DI SALUTE, HA UN RIGONFIAMENTO COME UNA GOBBA SUL LATO SINISTRO ANTERIORE ED E ‘MOLTO DEBOLE, RECATOMI DA UN VETERINARIO HA AFFERMATO CHE LA GOBBA E DI GRASSO DI DIFFICILE INTERVENTO, , IN PIU’ E’ CARDIOPATICO (BATTITI DEL CUORE ECCESSIVI), ADESSO E’ IN TERAPIA CON I SEGUENTI FARMACI: BENAZEPRIL EG DA 10mg(META COMPRESSA AL DI), LASIX 25mg DUE COMPRESSE AL DI.
    DEVO RIPORTARLO PER UN’ALTRA VISITA FINE MAGGIO, SPERO TANTISSIMO CHE CI SIA UN MIGLIORAMENTO.

    Rispondi
  26. Salve Dottori
    Nel giardino dei miei genitori la scorsa estate una gatta ha partorito 4 splendidi gattini, due maschi e due femmine. Ora questi gattini sono cresciuti e le due femminucce aspettano a loro volta altri splendidi gattini. Per quanto possa essere felice di vedere altri meravigliosi cuccioli girovagare per il giardino, riconosco che il randagismo è un problema che andrebbe assolutamente risolto ed evitato, soprattutto per loro, visto che andranno incontro a numerosi pericoli e malattie.
    Premetto che ho provato ad avvicinarli dandogli da mangiare per poterli poi sterilizzare, ma sono molto diffidenti purtroppo. Ho sentito parlare di contraccettivi ma so che sono molto nocivi per la salute del gatto. In cerca di una soluzione ho letto che la melatonina è in grado di bloccare il calore della gatta. Sono consapevole che non si tratterebbe di una soluzione definitiva ma potrebbe ridurre un po’ il problema.
    Sarei felice di avere un vostro parere in merito e se positivo potreste indicarmi tipologia dosi e periodo di somministrazione?
    Vi ringrazio per la vostra gentile attenzione.

    Rispondi
  27. Buongiorno dottore, mi sto prendendo cura di un gattino di 6 giorni, i fratellini sono morti. Ho comprato primolatte Bayer e provvedo a farlo mangiare ogni 2/3 ore anche di notte, è vispo e mangia una meraviglia, fa pipì dopo ogni poppata, ho solo problemi nel farlo defecare, perché sono costretta a stimolarlo con prezzemolo e olio ogni giorno visto che i metodi tradizionali non funzionano. Vorrei sapere cosa posso fare, se magari potessi dargli qualcosa nel latte. La prego mi aiuti, il mio veterinario di fiducia non c’è in questi giorni

    Rispondi
  28. Buongiorno io ho comprato un inseparabile da qualche settimana, è piccolino perché ha ancora il becco un po’ nero, lo stiamo addomesticando e abituando a stare anche fuori dalla gabbia anche in giardino, volevamo comprargli un compagno/a ma non ci hanno saputo dire se è un maschio o una femmina, c’è chi dice di prelevare una piuma e analizzarla chi invece sostiene che si capisce il sesso da.delle ossicine più o meno strette, come posso fare per identificare il sesso del mio inseparabile e eventualmente di quello che dovrò acquistare?
    Un’altra domanda, ho notato che gli mancano delle piume sul collo e anche un po’ nel dorso ha una piccola area senza piume mi devo preoccupare? Si gratta spesso! Grazie

    Rispondi
  29. Buongiorno, vorrei un consiglio su come comportarmi con la tartaruga. E’ nata pochi mesi fa e sta benissimo in giardino, ma preferisce stare sulla parte pavimentata anzichè nella terra, è normale? Inoltre io sto per vendere la casa e quindi dovrei fare il trasloco, presumibilmente entro il mese di gennaio, come posso fare per evitare che si interri, così da portarla con me nella nuova casa senza causarle stress?

    Rispondi
  30. Buongiorno,
    ho una gatta di 5 anni, un anno fa ho scoperto che ha la stomatite. La situazione con certi denti era critica ed eravamo costretti a togliere i denti, aveva le gengive infiammate e l’infiammazione si è estesa anche in gola quindi non riusciva ne bere ne mangiare. Dopo una settimana di cura di antibiotici e cortisone e dopo estrazione dei denti la gatta è stata bene per circa sei mesi, ovvero mangiava normalmente ecc. Quest’anno con l’arrivo dell’inverno il problema è ritornato non così grave come all’inizio ma comunque le gengive sono arrossate. Dopo 5 giorni di cortisone, che prendeva la gatta, ha avuto il raffreddore per circa 10 giorni. Una volta passato il raffreddore ho notato che non riusciva a sbadigliare ovvero non riusciva ad aprire la mandibola e se lo faceva miagolava tanto. Ho portato a farla vistare e la veterinaria mi ha detto che erano le tonsille infiammate e mi prescrisse una settimana di antibiotici e 2 giorni di cortisone, durante questa settimana la gatta stava bene, ma subito dopo la terapia il problema è ritornato. La gatta non riesce tuttavia ad aprire la bocca. Di che problema si potesse trattare?
    Vi ringrazio moltissimo

    Rispondi
  31. Buongiorno,il mio gatto è stato operato a dicembre di fibrosarcoma scapolare sx,il tumore ha avuto una lenta crescita in circa 2-3 anni,poi è cresciuto più velocemente fino a che abbiamo deciso di operarlo,ora dopo 1 mese dall operazione fatica a muovere le zampe posteriori,arrivato a non camminare il veterinario ci ha prescritto una cura di cortisone,considera che potrebbe avere metastatizzato,fino ad ora lui non è migliorato,ma nn è stato molto preciso ,ce possibilità che non siano metastasi o altro? Vorrei tanto che si riprende,lui ha 16 anni,dalle analisi post operazione e tac valori ottimali del sangue ecc

    Rispondi
  32. Cari Dottori
    La mia gattina di circa 3 alle raccolta su un albero che gridava come un ossesso ha attirato la mia attenzione e l’ho presa con me che di gatta ne avevo un’altra. Ho sempre avuto animali, prima cani ormai decessi ed dopo gatti anzi gatte fatte sterilizzare. Ho sempre avuto il Concette del cibo sano, costoso ma sano o perso meno fidandomi delle descrizione delle confezioni. quindi crocchette più costose, come le Trainer ed ora le Ocean più costosa della trainer. ora vengo al punto, ho sempre dato ai miei animali come cibo il meglio delle crocchette possibili, questo per concetto. ma la mia piccola gattina Musetta, ogni cosa che mangia poi la vomita. la gatta è sempre vispa e giocosa ma ha questo problema, non ingrassane mangia altro tranne le crocchette.
    Ho provato a comprargli pesci e bollirglieli ma è l’altra gatta che spazzola tutto, mai sazia.
    La domanda è questa come posso aiutare la gattina. Sono anziano con poche risorse pongo sempre gli animali con priorità nella mia casa ma purtroppo, lei continua ad avere questo difetto, Purtroppo ho pochi soldi per le richieste dei veterinari vivendo di una misera pensionino, non per impietosirvi ma è cosi.
    Mi piacerebbe avere qualche suggerimento siate gentili grazie. Valter Tommaso Corizia

    Rispondi
  33. Il mio cane un pastore briard di 12 anni nelle ultime settimane penso abbia un decadimento cognitivo continua a borbottare giorno e notte per il resto è sveglia e ,artrosi permettendo,anche un po’ attiva posso fare qualcosa per farla stare meglio

    Rispondi
  34. Mi chiamo Roberta e sono la proprietaria di Giulia, una cagnolona di 6 anni. Tre settimane fa abbiamo fatto degli esami generali e per la tiroide perchè era un po sovrappeso (circa 6-7 kg in piu) quindi secondo il veterinaio poteva essere per quel motivo.
    Dagli esami è risultato ipotiroidismo.
    Abbiamo iniziato Leventa con dosaggio 0.5 al giorno.

    Nelle prime 2 settimane tutto regolare.. è sgonfiata un pò ed è tornata più attiva ed energica. Ma da una settimana a questa parte mi sembra veramente molto depressa.. da un’ giorno all’altro mi ha rifiutato le crocchette che ha sempre mangiato, continua a dormire, sospira e sembra che pianga sempre, si lecca e gratta piu spesso e gli si è spelacchiata la coda.

    potrebbe essere causa del farmaco ? magari allergia o effetti collaterali?

    mi preoccupo perchè ha sempre amato le passeggiate ma oggi siamo uscite e sembrava nervosa e ansiosa.

    quando è a casa dorme e vuole essere costantemente coccolata, mi guarda con occhi tristi e dorme sul divano attaccata a me.

    potrebbe essere per colpa del nuovo farmaco?

    posso anche inviare analisi complete vie e-mail.. [email protected] questa è la mia

    Rispondi
  35. Buona sera,
    Il mio cucciolo (18 mesi), un cocker spaniel è affetto da 6 mesi da aspergillo. È in terapia ma, la strada pare sia ancora molto lunga … dopo una brutta infezione alle vie respiratorie e una cura antibiotica per 10 gg ora sembra che da una narice fuoriesca un muco denso come il catarro… la narice fa le bolle, come quando si è raffreddati … vorrei avere un consiglio su come comportarmi in merito… c’è qualcosa che posso fare per alleviare questo inconveniente? Grazie mille. Cordiali saluti.

    Rispondi
  36. Buongiorno,

    ho adottato 2 gatti che stanno per compiere 1 anno (sono fratelli e sono sterilizzati), stanno sia in casa che in giardino. Uno dei due non riesce a regolarsi con il cibo, finisce subito tutto quello che gli metto nella ciotola, mentre l’altro fa volentieri piccoli pasti.

    Tra poco dovrò lasciarli soli tutto il giorno (fuori) e non so bene come fare con il cibo, avete dei consigli? La cosa piû facile sarebbe dare da mangiare mattino e sera, sperando che uno si abitui a mangiare tutto subito e non a lasciarlo per dopo?

    inoltre ho comprato delle crocchette senza cereali per gatti “normali”, ho sentito dire che bisogna diminuire di circa il 30% la razione se sono gatti sterilizzati?

    Grazie mille!!!!

    Rispondi
  37. Buonasera io ho una cucciola di cagnolina che ha tre mesi che a un problemino non riesce a mangiare non beve e non si arreggersi in piedi volevo sapere cosa posso fare mi date un consiglio grazie

    Rispondi
  38. Buonasera, il 4 marzo la mia cagna, pastore tedesco, ha partorito 7 cuccioli di cui 1 morto al parto, 1 dopo appena un giorno e ieri sera purtroppo ne ha mangiato lei uno. Potreste darmi delle informazioni al riguardo e se dovrei sottrarre gli altri 4 cuccioli dalla madre?
    Grazie anticipatamente.

    Rispondi
  39. Un anno fa ho adottato un pinscherino di dimensioni micro, dalla presunta di tre anni e mezzo. Prima di riceverlo, ha subito la castrazione chirurgica, di prassi nelle adozioni. Il cagnolino è sano ma il problema è che tiene costantemente il pene esposto. Lo ha, inspiegabilmente, ritratto lo scorso anno, per tutto il periodo delle vacanze e, altrettanto inspiegabilmente l’ha fatto qualche altra volta. Ho già provato a somministrargli delle gocce naturali per il riequilibrio ormonale, poi altre gocce per calmarlo, perché è un cane piuttosto agitato, ma il problema non si risolve. Non so più cosa fare. Guardando un paio di video precedenti all’intervento, ho osservato che era del tutto normale, per questa ragione mi domando se in qualche modo l’intervento chirurgico possa aver provocato qualcosa.

    Rispondi
  40. Buon pomeriggio Dottori,
    volevo chiederVi la mia gatta vomita fin dalla nascita, le veterinarie mi hanno consigliato di darle cibo secco hypoallergenico e dei fermenti, è giusto, cosa potrei fare oltre a questo?
    In attesa di un suo riscontro porgo distinti saluti.
    Di Mario Sabrina

    Rispondi
  41. Il nostro Pastore tedesco di 8 mesi e mezzo è stato sottoposto nel mese di febbraio ad esami radiologici per l’accertamento della displasia dell’anca. Ecco il referto:
    ANAMNESI
    Il paziente viene riferito in data odierna per una visita ortopedica e per diagnosi precoce di displasia dell’anca.
    ESAME ORTOPEDICO
    All’ispezione si apprezza assenza di zoppia, appiombo posteriore con arti vaccini.
    Alla palpazione, eseguita su soggetto vigile e successivamente sedato, si apprezza lieve positività al test di Ortolani (AS7.5° bilaterale
    DIAGNOSI
    Incongruenza articolare coxofemorale bilaterale di natura displasica
    COMMENTO
    L’incongruenza può essere corretta mediante intervento correttivo bilaterale in doppio stage di duplice osteotomia pelvica.
    In alternativa è possibile trattare il paziente in modo conservativo. In questo secondo caso si consiglia controllo radiografico ogni due anni per valutare il decorso della patologia. Qualora fosse evidente una progressione artrosica associata a dolorabilità non controllabile in modo farmacologico è ipotizzabile sottoporre il soggetto ad intervento di
    protesi totale dell’anca.
    Attualmente notiamo un evidente appiombo vaccino; in particolare, il piede sinistro ruota verso l’esterno durante il cammino.
    Un eventuale intervento correggerebbe la posizione vaccina delle zampe?
    Cosa ci consiglia?
    La ringraziamo per l’attenzione, restando in attesa di un parere del Dr. Lorenzo Scaletta, ortopedico.

    Rispondi
  42. Buongiorno,
    ho un gatto nero da un paio d’anni, preso in gattile quando aveva 8 mesi, già sterilizzato.
    Quando lo coccolo (ovviamente solo quando vuole lui, mi guarda con aria languida e anche se lo accarezzo con calma, dall’ano esce una sostanza biancastra maleodorante. Lui si lecca immediatamente ma il fetore persiste. Come posso evitare che succeda?

    Rispondi
  43. salve dottore o un pikkolo Yorkshire di 12 anni dopo una passeggiata a colpito un palo con il muso e sonno 15 giorni che si lamenta i primi giorni aembrava quai che piangesse adesso ogni tatto gli prende il dolore e si lamenta si mette sotto a letto ed esce solo quando a fame o sete e per la passeggiata se lo tocco sotto al mento davanti gli fa male vi ringrazio in anticipo

    Rispondi
  44. Buongiorno il mio cane un anno fa ha avuto la pancreatite e da lì sono iniziati una serie di problemi; è diventata diabetica e ha spesso problemi cistite, feci molli e vomito. Due settimane fa ha iniziato a gonfiarsi la zampa posteriore, le hanno fatto gli esami in clinica e hanno visto che ha le albumine basse. Come si possono curare? Mi dicono ad esclusione che sicuramente ha un’infiammazione intestinale cronica. Il mio cane ha 13 anni non vorrei farle la gastroscopia sinceramente e stressarla ancora di più, c’è modo di fare alzare le albumine esistono farmaci? Premetto che lei mangia hypoallergenic della royal sia secco che umido. Rimango in attesa di un riscontro, grazie mille e buona giornata!

    Rispondi
  45. Salve ho uno spitz nano di quasi 4 mesi pesa 800gr per lei ho comperato le pippette di advantix vorrei sapere che quantità devo applicargli e una volta aperte se posso riutilizzarla il mese successivo? Le goccine vanno messe una volta al mese giusto? Grazie e una buona giornata

    Rispondi

Lascia un commento