Tigna nel gatto, quale cura efficace?

di cinzia iannaccio Commenta

Richiesta di consulto veterinario, domande:

Salve, i miei due gatti persiani hanno preso la tigna nel febbraio 2014, attaccandola anche a me. Da allora non sono più riuscita a farla andare via sia a loro che a me. Io faccio cure cicliche di itraconazolo e per un pò non mi vengono fuori nuove macchie, ma appena l’effetto passa mi riempio (7 o 8 macchie nel giro di un paio di giorni). Sono stata da 3 veterinari, tutti mi hanno ordinato itraconazolo per i gatti (itrafungol). Ho fatto cicli su cicli di itrafungol, provando prima ad alternare le settimane, poi senza interruzione (leggendo su diversi forum ho visto che molti hanno sconfitto la tigna con 5 settimane consecutive di trattamento). …..

tigna gatto cura

 

…....Risultati zero, solo una gran perdita di soldi considerando il peso dei gatti e il costo dell’itafungol. Inoltre al più grande ha provocato dissenteria a lungo andare e lì ho deciso di sospendere il trattamento (tra una cosa e l’altra andava avanti da circa 10 mesi). Poi ho provato con la grisovina, ma sempre perchè l’ho letto sui vari forum perchè nessuno dei 3 veterinari me ne ha parlato (i due che uso attualmente mi hanno addirittura detto che non serve a nulla). Non avendo consigli specifici su dosi e durata del trattamento, ho fatto una pastiglia al giorno per gatto per un mese di fila, associando a ciascuno 1 pastiglia di epato 750 plus (il maschio ha 3 anni e pesa 6,5 kg, la femmina 2 anni e pesa 3 kg). Mi sembravano molto migliorati (la femmina era tutta una crosta e dopo un mese di cura sembrava tornata perfetta). Purtroppo contrariamente a quanto speravo, non è servito a molto visto che lei è tornata a riempirsi di crosticine, lui ha perso un paio di chiazze di pelo, e io sembro a pois. Vorrei avere un consiglio…il dosaggio va bene o va aumentato? per quanto posso continuare la cura considerando che un mese non è stato sufficiente, con la tranquillità di non intossicare i mici o provocare loro ulteriori danni? Vi ringrazio sin da ora per l’attenzione

 

Tipo di consulto Veterinario Generale
Tipo di problema Gatti con tigna cura

 

Risponde il Dott. Salvatore D’Anna, medico veterinario, direttore sanitario del Centro Polifunzionale Veterinario “Domitio” e del canile “Arteinsieme”(Caserta –Napoli) . Per contatti diretti, mail [email protected]

 

 

Purtroppo la cura delle micosi (come la tigna ndr) troppo spesso risulta difficoltosa e frustrante. Consideri che oltre a trattare i gatti vanno trattati anche tutti gli oggetti che sono potuti entrare in contatto con gli animali, poiché le spore vengono disseminate nell’ambiente insieme ai peli morti. Consiglio innanzitutto di far tosare i gatti, così da ridurre la carica infestante, continuare con la terapia (che, al netto delle recidive, aveva comunque dato risultato soddisfacenti) e disinfettare approfonditamente l’ambiente e gli oggetti (mobilia inclusa) in esso presenti, soprattutto se di materiale tessile come cuscini, tappeti, copridivani, copriletti e via discorrendo. Nei casi più drastici durante l’opera di disinfestazione domestica converrebbe ricoverare i gatti in una clinica, dove verrebbero sottoposti a trattamenti sistemici e topici da personale specializzato all’interno di gabbie in acciaio facilmente lavabili e sterilizzabili quotidianamente.

Distinti saluti,
Dr Salvatore D’Anna

>> Leggi qui tutte le risposte del Dott. Salvatore D’Anna medico veterinario

 

 

Se avete altre domande da porre ai ns veterinari potete visitare la pagina dedicata e riempire il form:

Veterinario online, consulti e consigli su comportamento e salute dei pets

Il nostro “Veterinario online, consulti e consigli su comportamento e salute dei pets” non fornisce diagnosi online e neppure la prescrizione di farmaci. Si tratta di un servizio di informazioni ed orientamento che mai potrà essere considerato sostitutivo di una visita specialistica diretta con il medico veterinario. L’invio della domanda corrisponderà all’accettazione di questa condizione di utilizzo.

Per le emergenze rivolgersi al servizio veterinario più vicino.

 
Photo Credits | Eric Isselee / Shutterstock.com

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>