Le malattie dermatologiche del gatto (R-U)

di Redazione 6

malattie dermatologiche gatti R-U

Oggi concludiamo la nostra panoramica sulle principali malattie dermatologiche dei gatti; ieri abbiamo conosciuto eczema, forfora e papilloma, oggi è il turno di rogna, tigna, tricofizia e ulcera labiale.

Rogna. La rogna dei gatti è detta sarcoptica, perché è provocata da un acaro chiamato sarcoptes cati; in caso di attacco di rogna, il gatto sentirà un prurito molto forte, che lo porterà a grattarsi con molta foga, fino alla caduta di ciuffi di pelo. Di solito, le zone più colpite dalla rogna sono la testa e gli arti inferiori; per fortuna, questa malattia e curabile con l’ausilio di pomate e lozioni consigliate dal veterinario.

Tigna favosa. La tigna è una dermatite provocata da alcuni funghi che si attaccano al gatto con il contatto con alcuni topi che ne sono portatori; la tigna si presenta con arrossamenti e croste con avvallamenti centrali che ricordano i favi degli alveari: da qui la denominazione “favosa” per questo tipo di tigna. Le zone più colpite sono gli arti, la testa e l’addome; la tigna è una malattia curabile sia con gli antibiotici, sia applicando delle apposite pomate sulle croste provocate dai funghi.

Tricofizia. La tricofizia è un’infezione causata da alcuni funghi che provoca delle zone prive di pelo con desquamazioni grigiastre; se riscontate questi sintomi nella pelle dei vostri gatti, consultate il veterinario che saprà indicarvi la cura migliore.

Ulcera labiale. L’ulcera labiale è un’infiammazione che appare sulle labbra dei gatti e che può aggravarsi con la comparsa di piccole piaghe. Anche questo tipo di dermatite può essere curata, anche se il trattamento si rivelerà un po’ lungo in quanto il gatto tenderà a leccarsi di continuo le pomate che gli verranno applicate.

Commenta!

Commenti (6)

  1. se la mia mici ha la tigna che cosa devo darle x farla passare!!!

  2. salve.ho un gattino nero di 2 anni.presenta dei sintomi che non so inquadrarli.il veterinario mi ha detto che è stress,e lo abbiamo sterilizzato.non ci credo tanto,i sintomi persistono.vi spiego:ha dei scatti,continua a lecarsi e finisce che si strappa interi ciuffi di pello.non ha crosticine,non ha arrosamenti,però il pello e spento,non ha lucentezza,ed alla radice diventa bianco-griggio,depigmentato.e sempre piu magro anche se mangia tantissimo,non e stittico,urina bene.e statto sverminato,non vomita.vi ringrazzio e spero di trovare una risposta

  3. @Benedetta: vai dal veterinario, ti prescriverà la terapia giusta, non ci sono rimedi fai-da-te e per i farmaci occorre la prescrizione medica.
    @Mirela: anche il mio gattino soffriva di stress, può darsi che in casa non abbia abbastanza spazio, i gatti hanno bisogno di stare da soli a volte. Se invece non si sente al sicuro, altra causa possibile, prova con il diffusore di ormoni materni della Feliway, io l’ho utilizzato e ha funzionato, unica pecca è un po’ costoso, sulle 32 euro ma dura un paio di mesi… se il problema persiste chiedi al veterinario un check-up completo.

  4. mia zia ha un gattino che si è preso la tigna favosa ora ditemi, è contagiosa per l’uomo??

    1. non provoca nessun problema grave nell’uomo ma può in alcuni casi essere trasmissibile da gatto a uomo. Basterà curarla con un trattamento specifico consigliato dal dermatologo!

  5. @ mirela:
    senti guarda che anchio ho un gatto e il mio gatto e bellisimo solo che a volte si arrabbia e vorrei consigliare che dove cercare di far tranquillizare i vostri gati ciao

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>