Gatto dispettoso? Che fare? Veterinario risponde

di cinzia iannaccio 1

Richiesta di consulto veterinario
Buongiorno, le scrivo per chiederle consigli e possibili soluzioni riguardo dei problemi che il nostro micio crea per cause che non riusciamo a comprendere. Prima di tutto le vorrei spiegare la “storia” del gatto in questione. E’ un gatto adottato all’ENPA a due anni e mezzo, ora ne ha quasi sette, randagio sterilizzato che ora vive in casa, senza possibilità di uscire all’esterno poichè i vicini hanno dei giardini con cani di grossa taglia. Il micio i primi tempi a casa si è ambientato benissimo, faceva le unghie tranquillamente sul suo grattatoio, faceva i propri bisogni nella lettiera ed usciva sul balcone per avere qualche ora d’aria e non essere sempre chiuso in casa………

gatto dispettoso veternario comportamentalista

Da un paio d’anni a questa parte però si continuano a verificare determinati atteggiamenti che non riusciamo a risolvere. Il primo di tutti è il fatto che urini su un solo tappeto in tutta la casa, a un metro dalla lettiera, senza apparente motivo dato che la lettiera è pulita ogni volta che fa un bisogno e nonostante abbiamo provato ad utilizzare (progressivamente) diversi tipi di sabbia per lettiera (in questo momento ormai da circa 1 anno a base di sale).La soluzione acquisita è stata quella di rimuovere il tappeto, ma il problema potrebbe ripresentarsi con qualsiasi oggetto/arredamento della casa, dato che se fosse una questione di odore dovuto magari ad un particolare ammorbidente o sapone, avrebbe avuto forse questo atteggiamento appunto anche con altri tappeti/coperte ecc. Cercando informazioni avevamo pensato potesse trattarsi di un “dispetto” dovuto magari a qualche cambiamento di arredamento o a qualcosa che potesse turbare la sua tranquillità, che di fatto però non è avvenuto. Infatti il gesto è stato compiuto all’improvviso senza alcun nostro cambiamento in casa.

Un altro problema è il fatto che di notte mastichi ed ingoi dei fiori secchi e di plastica presenti in casa in vasi sopraelevati per indursi il vomito, nonostante andando a fare un controllo dal veterinario generale ci abbia detto che , a livello di salute, non ha alcun problema. Altre volte si avvicina alla ciotola, annusa la pappa (di quelle consigliate dal veterinario, di alta qualità) e non tocca cibo, continuando però a chiederne (miagolando appena qualcuno si avvicina alla porta della cucina). L’ultimo problema, e il più comune penso, è quello dei poveri divani distrutti nonostante abbia in casa due grattatoi dislocati separatamente e nonostante gli vengano curate le unghie appena diventano un poco lunghe (e a proposito di questo, le fa anche subito dopo averle tagliate). Tutti questi problemi per il primo anno circa non si sono mai verificati. Abbiamo anche cercato appunto di farlo uscire sul balcone, dove però nonostante le diverse reti sui vasi pieni di terra, ha iniziato a scavare facendo morire due piante per poi accoccolarsi dentro la terra. Ora evitiamo di farlo uscire per questi motivi perchè nonostante ci sia stato il tentativo di fargli capire che non lo deve fare, continuava a compiere quel gesto e non più solo sul balcone, bensì anche nei vasi in casa, portando la terra per tutta l’appartamento. Avrei davvero bisogno del vostro aiuto per poter continuare a prendermi cura del mio amico a quattro zampe anche perchè i miei figli gli vogliono davvero bene e gli si sono affezionati e sarebbe davvero un dispiacere non trovare delle soluzioni. Grazie mille per la Sua disponibilità, attendo sue risposte Cordiali Saluti. Sara”

 

Risponde la Dottoressa Silvia Marangoni, Medico Veterinario Esperto in Comportamento. Esercita la sua professione in provincia di Treviso e Vicenza, ma pratica consulenze specialistiche anche a Belluno e Venezia;  Per contatti diretti:
Mob: 3281121823
email: [email protected]

 

“Gentilissima Sara, i problemi che Lei mi descrive sembrerebbero – ad oggi- cronicizzati (il gatto sono 2 anni che urina sul tappeto). Non riesco a capire però, se da quando avete tolto il tappeto il problema si è risolto oppure no. Mi permetta di sottolineare che il gatto, quando si comporta in questo modo, non fa i dispetti, ma esprime un disagio come i gatti possono fare, cioè  eliminare in maniera inappropriata. Inoltre, i gatti che vivono in appartamento, necessitano di quello che viene chiamato “arricchimento ambientale” che include la terza dimensione, cioè la possibilità di spostarsi in verticale o su mobili alti. Le ricordo inoltre che “punire” un gatto è assolutamente controproducente ai nostri scopi. Purtroppo con queste poche informazioni non sono in grado di aiutarla di più e, questi pochi suggerimenti non sostituiscono in alcun modo una visita comportamentale che, per quanto riguarda i gatti, si tiene esclusivamente a domicilio, in quanto va osservato come è suddiviso il territorio. Se lo riterrà opportuno, potrà contattarmi per richiedere una visita domiciliare, sempre che sia per me raggiungibile. Cordiali saluti.”.

 

>> Leggi qui tutte le risposte della Dott. Silvia Marangoni veterinario comportamentalista
 

Potrebbero interessarvi anche i seguenti post:

Capire il comportamento e linguaggio del gatto in 10 mosse (foto)

Se avete altre domande da porre ai ns veterinari potete visitare la pagina dedicata e riempire il form:

Veterinario online, consulti e consigli su comportamento e salute dei pets

Il nostro “Veterinario online, consulti e consigli su comportamento e salute dei pets” non fornisce diagnosi online e neppure la prescrizione di farmaci. Si tratta di un servizio di informazioni ed orientamento che mai potrà essere considerato sostitutivo di una visita specialistica diretta con il medico veterinario. L’invio della domanda corrisponderà all’accettazione di questa condizione di utilizzo.

Per le emergenze rivolgersi al servizio veterinario più vicino.

 

Foto: Thinkstock

Commenta!

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>