Il cibo giusto per il nostro gatto

di Paola P. 4

gattini che mangianoCibo umido o cibo secco per il gatto? Questo è il problema. Ne abbiamo già parlato, ma è un argomento su cui vale la pena tornare. Dopo aver portato a casa il nostro micio, una delle prime decisioni da prendere, probabilmente anche la più importante, riguarda proprio la nutrizione: quanto spesso deve mangiare, in che quantità e soprattutto quali marche di cibo vanno bene e quale tipo, croccantini o scatolette?

Una volta che avrete deciso la marca di cibo per nutrire il vostro gatto (chiedete al veterinario, vi indicherà le migliori per rapporto qualità/prezzo), decidere tra il cibo in scatola e gli alimenti secchi può essere difficile. Il veterinario mi sconsigliò di dargli troppo spesso cibo umido perché, a suo dire, avrebbe aumentato la forfora. Da allora, una volta a settimana i miei gatti ricevono una scatoletta a testa in premio.

Per orientarsi è bene sapere che gli alimenti secchi per gatti hanno una maggiore “densità calorica”, il che significa semplicemente che contengono meno acqua rispetto ai cibi in scatola. Nel complesso, la scelta del “secco” piuttosto che dell’umido è soggettiva. Sia il cibo secco che quello in scatola, somministrati in quantità adeguate, in base all’età ed al peso dell’animale, dovrebbero soddisfare le esigenze nutrizionali del gatto. Alcune condizioni mediche, come le malattie dentali, possono beneficiare di cibo secco. Altre patologie, come i disturbi urinari, in cui l’aumento del consumo di acqua è auspicabile, incoraggiano invece l’opzione del cibo umido. Discutete di queste alternative con il veterinario. Potete anche mischiare il cibo secco al cibo umido: il gatto solitamente gradisce.

Per quanto riguarda le modalità ed i tempi di somministrazione, quando il gatto è piccolo la ciotola deve essere sempre a disposizione: ha bisogno di energie per crescere, meglio non essere parsimoniosi. Successivamente, abituatelo a mangiare a determinati orari e rispettate tassativamente le dosi prescritte.
Tenendo la ciotola sempre piena, non è possibile monitorare la quantità di cibo che il gatto mangia, con conseguente rischio di obesità.
Per i gatti che amano sgranocchiare durante tutta la giornata, riempite la ciotola ogni mattina con la razione quotidiana e non aggiungete più cibo fino al mattino seguente. Questo vi permetterà di monitorare l’assunzione di cibo del vostro gatto nonché contribuirà a prevenire il sovrappeso.

Commenta!

Commenti (4)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>