La pulizia dei denti nel gatto

di Francesca Spanò 3

gattino

I gatti sono ben più indipendenti dei cani, sono abituati insomma a cavarsela da soli e raramente chiedono aiuto agli uomini, se non per dare loro tanto affetto o per ottenere del cibo. Eppure ci sono dei punti del proprio corpo che non possono raggiungere e che richiedono molte attenzioni per evitare fastidiosi problemi, ai quali anche gli umani sono abbastanza abituati. Si tratta dei denti, in particolare, che vanno lavati e tenuti puliti e non soltanto per l’alito cattivo, di cui possono soffrire. Il micio, infatti, rischia di contrarre una malattia periodontale, piuttosto pericolosa per la sua buona salute ed è compito di un attento padrone, adoperarsi affinchè questo disagio non insorga e l’igiene scongiuri anche altri tipi di infezione.

Una buona soluzione naturale, economica e veloce potrebbe essere quella che utilizza: 1/2 cucchiaio di sale marino, 1/2 cucchiaio di bicarbonato di sodio e 125 ml di acqua tiepida. Tutti gli ingredienti vanno mescolati bene fra di loro e applicati ai dentini del micio, con un panno umido e pulito. All’inizio potrà opporsi, ma voi seguitelo con delicatezza senza essere troppo insistenti e, piano piano, si renderà conto che non ha nulla di cui preoccuparsi. Se, invece, si mostra più “coraggioso” e lascia avvicinare la mano, allora potete pulire denti e gengive almeno una volta alla settimana, sin da subito. In ogni caso, per un controllo, una pulizia più accurata o per qualsiasi consiglio in merito, è sempre meglio rivolgersi ad un veterinario.

L’unica raccomandazione è quella di non sorvolare su questo accorgimento che, invece, dimostra quanto amore si possa dedicare ad un pet. Non è eccessivo o esagerato pensare alla pulizia totale di un animale, anche perchè vivendo in casa deve essere sempre in buona salute e non rischiare di trasmettere nulla alla famiglia. I denti puliti resteranno al loro posto più a lungo e il micio sarà certamente più felice di poter ancora mordicchiare la sua pappa.

Commenta!

Commenti (3)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>