Il controllo del tartaro nel gatto

di Redazione Commenta

Se avvertite un odore sgradevole, quando vi trovate vicino al vostro gatto, ma non riuscite a capire da dove provenga, provate a controllargli i denti per individuare segni di disturbi al cavo orale.
Le malattie dei denti e delle gengive sono molto più comuni di quanto si possa immaginare negli animali domestici, e possono essere causa di dolori anche forti se lasciate progredire senza intervenire con le cure del caso.

Nel caso del tartaro, le piccole porzioni di cibo e di batteri che lo formano, vanno ad attaccarsi ai denti del nostro amico a quattro zampe, provocando un’infiammazione alle gengive chiamata gengivite. Questa infiammazione può provocare emorragie, infezioni, dolore e, talvolta, la perdita dei denti. Le malattie dentali sono diagnosticabili dal veterinario con un semplice esame fisico sia nei cani che nei gatti e richiedono un intervento per correggere e prevenire il loro ripetersi.

Molte persone pensano che i denti dell’animale si ripuliscano naturalmente e in molti casi, in effetti, è così e il gatto, anche più avanti negli anni, può avere i denti ancora in buona forma, senza particolari precauzioni. Tuttavia, vi è un numero significativo di animali domestici che, in virtù della loro razza, della dieta, della struttura del volto, hanno una maggiore incidenza di malattie dentali ricorrenti.

Il veterinario può esaminare il gatto per determinare se c’è qualche malattia dentale in corso che ha bisogno di cure mediche o chirurgiche. Una volta che i denti vengono restituiti puliti e lucidi, ci sono una serie di misure che possono essere adottate per mantenere la bocca dell’animale sana. Recentemente, all’arsenale di prodotti per la cura dentale dei pets, si sono aggiunti alimenti specifici, progettati per aiutare a prevenire la formazione di tartaro. Queste linee di cibo spesso riescono ad eliminare o comunque a ridurre notevolmente il numero di problemi di salute causati da ricorrenti malattie dentali.

Le diete di controllo del tartaro differiscono dal normale cibo per animali in quanto sono progettate per agire come uno spazzolino da denti naturale. La dimensione del croccantino è più grande, e non è progettato per rompersi con la stessa facilità. I denti devono penetrare i pezzi per ridurre le dimensioni, così da spazzolare i denti mentre masticano. La fibra naturale presente negli alimenti aiuta nell’azione di pulizia. Quando il tartaro è ridotto, la gengivite può essere arginata, evitando costose procedure odontoiatriche.

Questi nuovi alimenti sono stati progettati come diete equilibrate, quindi se la malattia dentale è un problema ricorrente, potrebbero diventare la sua dieta ideale. Esistono inoltre anche supplementi e snack per controllare il tartaro.
Consultate il veterinario prima di cambiare la dieta del gatto e chiedete consiglio sulle linee di cibo migliori per la prevenzione del tartaro.

[Fonte: Petplace]

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>