Problemi dentali nel gatto, la malocclusione (o morso errato)

di cinzia iannaccio 1

Anche i gatti come gli esseri umani possono avere una cattiva occlusione della bocca: si parla di malocclusione dentale, ovvero di quella situazione che si manifesta quando la bocca non si chiude in maniera corretta con i denti (arcata superiore ed inferiore) che non si incontrano come dovrebbero. Tutto ciò può provocare nei gatti una pericolosa difficoltà nell’afferrare, trattenere e masticare il cibo, con le conseguenze sull’alimentazione e dunque sulla  nutrizione e sulla salute che ben immaginate. Inoltre, i denti non allineati possono ferire le parti molle della bocca e peggiorare lo stato di malessere del micio.

Le cause della malocclusione nel gatto

Nella maggior parte dei gatti giovani questo morso errato è causato da problemi ereditari, che fanno crescere in modo diverso mandibola e mascella. Lo stesso dicasi per i denti da latte che non si riassorbono ( o meglio le loro radici). Normalmente, infatti, queste si riassorbono per lasciare il posto ai denti nuovi ed adulti. Quando questo non accade, può capitare anche di vedere una doppia fila di denti. I denti permanenti (nuovi) verranno spinti fuori dalla linea, portando a malocclusione, o morso errato. I controlli vanno fatti già nei cuccioli di due – tre mesi: è a quell’età che spuntano i denti adulti.

Se quelli da latte non sono scomparsi, vanno tolti con estrazione. Nei gatti anziani invece la cattiva occlusione può dipendere da una pregressa infezione o trauma, se non addirittura un tumore alla bocca.

Come individuare una malocclusione nel gatto

Il veterinario in genere ad ogni visita effettua controlli anche alla bocca, ma eventualmente un’idea potete farvela anche voi: per esaminare il morso del gatto, basta alzare il labbro superiore mentre si abbassa l’inferiore. Se tutto è ok gli incisivi si incontrano bordo a bordo.

La cura della malocclusione del micio

Non sempre c’è necessità di trattare questo problema della bocca. Lo si fa solo se il divario è molto grande. I denti da latte vanno estratti (tra il 4° ed il 5° mese di vita) quando la mascella è ancora crescita e non vi è possibilità per il morso di correggere se stesso.

Leggi anche:

La pulizia dei denti del gatto

Igiene orale del gatto

Commenta!

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>