Cibi off-limits per il cane

di Redazione 2

Dare al cane alimenti non adatti al suo metabolismo, che si tratti di cibo per gatti piuttosto che di avanzi dei nostri pasti, può essere deleterio per la sua linea, per la sua salute ed in generale per il benessere dell’intero organismo.

Alcuni cibi sono più insidiosi di altri per il nostro amico a quattro zampe. Non si tratta di alimenti esotici o strani, ma di pietanze che portiamo in tavola tutti i giorni e di sostanze che si trovano comunemente nelle nostre cucine. E’ bene dunque fare attenzione proprio ai cibi comuni e molto diffusi. Vediamo una lista, non esaustiva, dei principali rischi alimentari per il cane.

  • Le ossa cotte, di pollame, carne rossa, o le lische di pesce. Pericolose perché possono causare ostruzione o lacerazione del sistema digestivo, oltre che una dolorosa stitichezza. Alcune ossa possono bloccarsi su denti e attraverso il palato, provocare lesioni interne. Di tanto in tanto dare al cane un osso crudo di midollo, acquistato dal macellaio, è invece ok.
  • Cibo per gatti, da evitare perché generalmente troppo ricco di proteine e grassi.
  • Cioccolato, caffè, tè, caffeina, e simili. Questi alimenti contengono caffeina e teobromina che possono essere tossici e incidere sulla salute intestinale, sul cuore e sul sistema nervoso. Si consideri che quello che è un piccolo pezzo di cioccolato per un essere umano può essere proporzionalmente grande per un piccolo cane o per un gatto.
  • Ritagli di grasso. Dare al cane ritagli di grasso potrebbe portare a un aumento di peso e agli associati problemi di salute (cuore e problemi articolari, ecc) In rari casi può causare pancreatite in cani che sono predisposti.
  • Uva e uvetta. Contengono una tossina sconosciuta, che può danneggiare i reni.
  • Luppolo, può scatenare difficoltà respiratorie, aumento della frequenza cardiaca, temperatura elevata, convulsioni e morte.
  • Integratori vitaminici destinati agli esseri umani che contengono ferro. Possono danneggiare il rivestimento del sistema digestivo e possono essere tossici per gli altri organi tra cui il fegato ed i reni.
  • Grandi quantità di fegato. Può causare tossicità della vitamina A, che colpisce i muscoli e le ossa, e deposito di rame nel fegato, che è una malattia fatale.
  • Marijuana. Influisce sul sistema nervoso, causa vomito, e cambiamenti nella frequenza cardiaca.
  • Latte e prodotti lattiero-caseari. Alcuni cani adulti non dispongono di quantità sufficienti di enzima lattasi, che scompone il lattosio del latte. Ciò può provocare diarrea. Tuttavia sono facilmente reperibili prodotti di latte senza lattosio specifici per gli animali domestici.
  • Cibo avariato o ammuffito, immondizia. Può contenere tossine che povocano vomito e diarrea e che possono colpire anche altri organi, soprattutto il fegato.
  • Bevande alcoliche. Possono causare intossicazioni, coma e morte.
  • Funghi selvatici. Possono contenere tossine, che vanno ad incidere su diversi sistemi del corpo, causando shock, e portando alla morte.
  • Cipolle e aglio (crudo, cotto, o in polvere). Contengono solfossidi e disolfuri, che possono danneggiare i globuli rossi e causare anemia. L’aglio è meno tossico delle cipolle. I gatti sono più sensibili dei cani.
  • Patata, rabarbaro, e foglie di pomodoro, steli di patata e pomodoro. Contengono ossalati, che possono colpire il sistema digestivo, nervoso e urinario.
  • Uova. Contengono un enzima denominato avidina, che diminuisce l’assorbimento di biotina (una vitamina B). L’assunzione frequente o regolare può portare a problemi di pelle e pelo. Le uova crude possono anche contenere Salmonella.
  • Pesce crudo, può provocare un deficit di tiamina (vitamina B) con conseguente perdita di appetito, convulsioni, e nei casi più gravi, la morte. Questo è più comune se il pesce crudo viene fornito al cane regolarmente.
  • Sale. Se mangiato in grandi quantità può portare a squilibri elettrolitici.
  • Alimenti zuccherini. Possono portare ad obesità e problemi dentali.
  • Tabacco. Contiene nicotina, che colpisce il sistema digerente e nervoso, e può portare a tachicardia, collasso, coma e morte.
  • Lievito. Può espandersi e produrre gas nell’apparato digerente, causando dolore.
  • Noci. Possono causare ostruzioni intestinali e quelle ammuffite possono causare convulsioni.
  • Caramelle senza zucchero e altri snack che contengono xilitolo. Possono causare danni al fegato e morte.

[Fonte: Health24]

Commenta!

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>