Cane, come riconoscere l’avvelenamento da cioccolato

Cani e cioccolato? Un binomio assolutamente da evitare: in questi giorni, complice la Pasqua, le nostre case sono ancora piene di dolci e soprattutto di cioccolata. Ma attenzione se avete un amico a quattro zampe in casa: sebbene ne siano golosissimi, il cioccolato può rivelarsi addirittura letale per i nostri amici pelosi.

cane ciococlato

Chiaramente i cani sono molto golosi di cioccolato, ma è un alimento che proprio non possono mangiare e il rischio che i nostri cani possano ingerire cioccolata in occasione come la Pasqua rispetto a un giorno non festivo, aumenta notevolmente.

Cioccolato, i sintomi di intossicazione nel cane

Uova di cioccolato e colombe continuano a popolare le nostre case anche qualche giorno dopo la Pasqua e chi ha in casa un cane sa bene quanto il nostro amico a quattro zampe possa essere attirato dalla cioccolata.

wedding, dog sitter, cane, matrimonio

Non lasciatevi impietosire però e non cedete accontentandolo: anche un solo pezzetto di cioccolata potrebbe essere molto pericoloso per lui, se non addirittura letale. 

Cani, tutti i cibi da evitare

Ci sono alcune razze di cani che mangerebbero davvero di tutto, ma chi ha in casa un amico a quattro zampre sa bene quanto sia importante la giusta alimentazione per mantenerlo in salute. Che mangi crocchette o cibo preparato in casa, dobbiamo però resistere alla tentazione di premiare il nostro pet con qualche alimento fuori pasto. 

cane, cibi vietati

Ci sono degli alimenti che potrebbero sembrarci innocui, ma che possono essere pericolosi per la salute dei nostri amici: vediamo quali sono. 

Colazione speciale per il gatto Wilson (Foto)

Una colazione speciale, per due! Un  ragazzo, cui viene affidato il gatto della sua fidanzata, ha deciso di preparare per l’amico a quattro zampe una colazione davvero unica e speciale. Ecco le foto che raccontano questo suo dolcissimo gesto di amore nei confronti del micetto, che immaginiamo abbia apprezzato la colazione inaspettata.

gatto-mangia-pancakes

Gatti, a Pasqua occhio a cioccolato, decorazioni e fiori

Le festività da molti bipedi, soprattutto i bimbi, tanto apprezzate e aspettate, per i nostri quattrozampe spesso sono ricorrenze temute e pericolose. Tra decorazioni, folla di estranei in casa, dolci e leccornie, piante più o meno tossiche ricevute in regalo dagli ospiti, porta di casa sempre aperta, coccole troppo pressanti dei bambini che tirano la coda e vessano l’animale, non sempre, insomma, quasi mai, se noi proprietari non ci stiamo attenti, i gatti si godono le feste.

Pasqua si avvicina a grandi passi. Ecco alcuni consigli per proteggere i nostri amici animali dalle principali insidie:

  • I gigli, simbolo della Pasqua, contengono tossine nelle foglie che possono provocare gravi danni ai reni dei gatti. Mangiare anche solo una foglia di questa pianta tossica può provocare gravi intossicazioni e in breve tempo il gatto mostra i sintomi, smettendo di mangiare e vomitando. Può diventare letargico ed entro cinque giorni l’insufficienza renale può causargli addirittura la morte. Contattare il veterinario al primo sospetto di intossicazione può salvare la vita al gatto: non esitate.

Natale: niente cioccolato agli animali

Le feste natalizie sono un tripudio di cioccolato e biscotti, pieni zeppi di zucchero e sostanze grasse che certamente non devono essere somministrate ai nostri amici a quattro zampe. Pochi sanno probabilmente che 1,3 milligrammi di cioccolato amaro e tredici mg di cioccolato al latte possono essere letali per i cani, soprattutto se gli eventuali sintomi di intossicazione non fossero riconosciuti immediatamente.

La colpa della nocività del cioccolato sta nella presenza di teobromina, un alcaloide presente nel cacao che i nostri amici a quattro zampe non riescono a metabolizzare. Se un animale mangia del cioccolato in quantità consistente, la teobromina può permanere nel suo sangue fino a 20 ore, provocandogli disturbi che possono andare dalle convulsioni all’attacco cardiaco all’emorragia interna.

Un Natale a prova di gatto, feste sicure per i quattrozampe

Tra regali per cani, gatti e furetti, vestiti, ciotole e collari a tema natalizio, il Natale in compagnia dei nostri tuttozampe si preannuncia magico. Come per tutte le festività, ci sono delle insidie per i nostri piccoli amici pelosi. Pericoli che in generale si nascondono in ogni evento che stravolge le abitudini dei nostri cani e dei nostri gatti, che si tratti di un giorno di festa piuttosto che di vacanze prolungate.

Ne parlammo anche ad Halloween, del fatto che la confusione, creata da estranei o ospiti, in casa genera spesso insofferenza, soprattutto negli animali meno socievoli, scatenando un’eccitazione eccessiva che può portare anche a fughe o comportamenti isterici.

Per quanto riguarda i gatti, nello specifico, tralasciando i capitoli già trattati, delle piante tipiche delle feste tossiche, e la paura e gli incidenti causati dai botti, bisogna stare attenti a come si trasforma la casa in vista delle feste, avendo cura di creare un ambiente sicuro per il micio.

Cibi off-limits per il cane

Dare al cane alimenti non adatti al suo metabolismo, che si tratti di cibo per gatti piuttosto che di avanzi dei nostri pasti, può essere deleterio per la sua linea, per la sua salute ed in generale per il benessere dell’intero organismo.

Alcuni cibi sono più insidiosi di altri per il nostro amico a quattro zampe. Non si tratta di alimenti esotici o strani, ma di pietanze che portiamo in tavola tutti i giorni e di sostanze che si trovano comunemente nelle nostre cucine. E’ bene dunque fare attenzione proprio ai cibi comuni e molto diffusi. Vediamo una lista, non esaustiva, dei principali rischi alimentari per il cane.