Salmonellosi nel cane

di Redazione Commenta

salmonellosi caniLa salmonellosi è una malattia batterica che causa molto comunemente enterite, l’infiammazione dell’intestino, setticemia (malattia sistemica dovuta alla presenza di batteri o di loro tossine nel sangue) e aborti. Non è raro per il cane infetto essere un vettore subclinico, vale a dire un portatore che non presenta sintomi.

La salmonellosi è causata da uno qualsiasi degli oltre 2000 sierotipi (sottotipi) dei batteri salmonelle. E’ stata riscontrata sia nei cani che nei gatti. Nei cani, la malattia clinica è più frequente nei cuccioli prematuri e nelle femmine in gravidanza.

Sintomi.

  • Letargia
  • Depressione
  • Debolezza
  • Anoressia
  • Perdita di peso
  • Febbre
  • Diarrea (con o senza sangue)
  • Dolore addominale

salmonellaDiagnosi.

  • Conteggio completo del sangue (CBC)
  • Profilo biochimico
  • Analisi delle urine
  • Galleggiamento feci
  • Conta piastrinica
  • Screening toracico e radiografie addominali
  • Esame colturale delle feci
  • Emocoltura

Trattamento.

A seconda della gravità dei sintomi clinici, le opzioni di trattamento possono comprendere la cura del paziente a casa oppure, nei casi più seri, la terapia necessaria richiede il monitoraggio dell’animale e dunque l’ospedalizzazione. Gli animali affetti sono contagiosi e dovrebbero pertanto essere tenuti in isolamento e curati adeguatamente prima di rientrare a contatto con gli altri.

In alcuni casi il veterinario prescrive delle restrizioni alimentari, che possono essere raccomandate soprattutto per i cani con gravi sintomi gastrointestinali. La terapia di supporto può includere la terapia idro-elettrolitica, ed eventualmente protettori intestinali.
La terapia antibiotica può essere indicata in alcuni casi, ma controindicata in altri.

Cure a casa e prevenzione.

Somministrate tutti i farmaci e ritornate dal veterinario per gli esiti delle colture fecali, come indicato dallo stesso veterinario. La prognosi varia a seconda delle condizioni individuali e delle eventuali complicanze associate. Siate consapevoli del fatto che la salmonellosi è contagiosa per gli altri animali e per le persone.

  • Fate in modo che tutti i vostri animali domestici siano vaccinati e che vengano alimentati con cibo di buona qualità.
  • Mantenete l’ambiente pulito e disinfettato.
  • Conservate cibo, ciotole e utensili del cane in un un luogo pulito.
  • Riducete il sovraffollamento e isolate i nuovi animali per testare se siano ammalati, prima di introdurli in un canile o a contatto con altri cani o gatti di casa.

[Fonte: Petplace.com]

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>