Panleucopenia felina

di Redazione Commenta

La panleucopenia felina è una malattia virale che provoca di solito una grave gastroenterite. E’ comunemente chiamata cimurro felino, ed è causata da un virus specifico chiamato parvovirus. Senza trattamento, ha un tasso di mortalità molto elevato.

La malattia è altamente contagiosa e può colpire qualsiasi razza, ma i giovani gattini non vaccinati sono ad un rischio significativamente più alto rispetto agli altri gatti. I più colpiti sono nello specifico i cuccioli non vaccinati di età compresa tra i 3 e i 5 mesi.

Sintomi

A parte i disturbi gastrointestinali più comuni, il virus può causare morte prematura del feto e aborti nelle femmine gravide, morte neonatale, e sintomi a carico del sistema nervoso. Alcuni gattini possono morire rapidamente, anche entro 24 ore dalla comparsa dei primi sintomi clinici. I gatti anziani possono sviluppare un’infezione subclinica, ovvero che mostra sintomi ridotti al minimo della malattia, e avere una rapida ripresa. I sintomi tipici sono i seguenti:

  • Depressione
  • Anoressia
  • Letargia
  • Febbre
  • Diarrea
  • Debolezza

Diagnosi

Il veterinario chiederà la storia clinica completa, compresi i sintomi clinici e le vaccinazioni effettuate, seguita da un esame fisico. Altri test diagnostici possono comprendere i seguenti:

  • Emocromocitometrico completo (CBC)
  • Profilo biochimico
  • Esame microscopico fecale
  • Test fecale per il parvovirus
  • Radiografie addominali

Trattamento

Non esiste un trattamento specifico per il virus della panleucopenia. La terapia è volta a fornire cure di supporto e a trattare l’infezione batterica secondaria e può  includere:

  • Liquidi per via endovenosa
  • Iniezione di antibiotici ad ampio spettro
  • Farmaci antiemetici (medicinali che controllano il vomito)
  • Supporto nutrizionale per via endovenosa
  • Trasfusioni di sangue

Cure a casa e prevenzione

Optare per una dieta blanda reintroducendo gradualmente il cibo alle dosi normali.
Il vostro gatto dovrebbe migliorare giorno dopo giorno e se si sopravvive alla fase acuta della malattia la prognosi è buona.
Per quanto riguarda la prevenzione, la vaccinazione dei gattini garantisce l’immunità. Effettuate i dovuti richiami come da indicazioni del veterinario.

[Fonte: Petplace]

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>