Leptospirosi nel cane, cause, sintomi e cura

di Redazione Commenta

Leptospirosi cane cause sintomi cura

La leptospirosi è un’infezione batterica, che colpisce in particolare i cani. I gatti, infatti, non sono soggetti a questa malattia. Può essere trasmessa da animale infetto a sano, o in modo indiretto attraverso l’ingestione di acqua, alimenti o altro materiale contaminato. Gli agenti di diffusione più comune sono i roditori (topi e porcospino), che eliminano le leptospire attraverso le urine.

Leptospirosi nel cane: cause

La leptospirosi è causata da batteri appartenenti al genere Leptospira. Quelli che più comunemente colpiscono il cane sono la leptospira icterohaemorragie o la leptospira Canicola. La fonte principale di diffusione sono i cani infetti e i roditori, che non sono soggetti a questa malattia ed eliminano i batteri con le urine. Il periodo di incubazione dura circa 1 settimana, dopo di ché compaiono i primi sintomi dell’infezione.

Leptospirosi nel cane: sintomi

Nel cane la leptospirosi si manifesta in 3 forme cliniche:

Gastroenterite emorragica. È causata dalla leptospira Icterohaemorragiae o dalla Leptospira canicola. I sintomi sono:

  • Febbre alta (oltre i 40°C)
  • Inappetenza
  • Polidipsia (aumento dell’assunzione di acqua)
  • Vomito emorragico
  • Diarrea emorragica
  • Insufficienza renale acuta

Ittero. È causato dalla leptospira Icterohaemorragiae o dalla Leptospira canicola. I sintomi sono:

  • Febbre alta (oltre i 40°C)
  • Inappetenza
  • Polidipsia (aumento dell’assunzione di acqua)
  • Vomito emorragico
  • Diarrea emorragica
  • Insufficienza renale acuta
  • Ittero
  • Piccole macchie rosse sulle mucose e sulla cute

Nefrite. È causata dalla leptospira Canicola con forme renali molto gravi.

Leptospirosi nel cane: cura

L’animale colpito da questa infezione batterica ha scarse possibilità di salvarsi, il decorso della malattia, infatti, si conclude quasi sempre con la morte o l’eutanasia del cane.

Anche se la cura (di solito a base di antibiotici) viene intrapresa con tempestività, infatti, raramente porta alla guarigione. L’unica soluzione realmente efficace contro questa grave malattia, è la prevenzione, ovvero la vaccinazione.

La leptospirosi può essere pericolosa anche per l’uomo. La profilassi consiste nella vaccinazione con richiamo annuale. La leptospirosi è contenuta nella vaccinazione (eptavalente o quadrivalente), tuttavia, è consigliabile ripetere il richiamo ogni 6 mesi.

Photo Credits|ThinkStock

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>