Natale, attenzione al cibo dato ai cani

di Valentina Commenta

Il Natale si sta avvicinando e con esso la necessità di proporre un reminder a tutti su ciò che è possibile e non è possibile fare con i propri cani, soprattutto per ciò che concerne il lato alimentare della questione: è importante non considerare fido come il pozzo che dovrà assorbire tutti gli avanzi delle feste.

attenzione cibo natale

Attenzione ai dolci e ai cibi fritti

Quando si è impegnati in convivialità e festeggiamenti può capitare che qualche pezzettino di cibo in più finisca all’interno della bocca dei nostri amici a quattro zampe, sia per la loro instancabile voracità sia perché gli ospiti potrebbero tendere a conquistare la loro simpatia attraverso dei bocconcini di cibo. È questa un’abitudine che deve essere assolutamente controllata nel corso delle feste di Natale, dove la maggior parte degli alimenti che finiscono sui piatti delle persone non sono adatti né per consistenza né per natura allo stomaco dei nostri amici pelosi.

Partiamo prima di tutto da torroni e simili dolci: devono essere considerati quanto di più pericoloso da fornire ai cani di casa: in particolare il cioccolato rischia di scatenare gravi problemi al fegato non sempre risolvibili. Con la stessa “paura” bisogna pensare alla gestione di pandoro e panettone: in particolare quest’ultimo, sebbene l’impasto non sia pericoloso per il nostro animale rischia di rappresentare un pericolo per via dell’uva passa che non viene facilmente digerita. Se proprio si vogliono dare dei dolci ai propri cani è meglio puntare su dei panettoni e degli snack natalizi appositamente pensati per loro con ingredienti naturali e privi di criticità per la loro salute.

Apparato digerente umano diverso da quello dei cani

È importante ricordare, soprattutto nel corso delle feste di Natale e di Capodanno, che l’apparato digerente degli umani è differente da quello dei cani e che alimenti che noi possiamo considerare buoni idealmente per il cane perché adatti ai nostri regimi alimentari, possono essere in realtà ciò che di più deleterio esista per la loro salute. Il loro organismo reagisce immediatamente agli alimenti che non vanno bene per la loro dieta, causando nel cane diarrea, vomito, disidratazione e spossatezza. Ecco quindi che per evitare problemi devono essere evitati tutti quei cibi grassi o contenenti particolari ingredienti troppo elaborati. Si possono fare piccolissime eccezioni per alcuni tipi di pasta, generalmente adatti anche al consumo per i nostri amici a quattro zampe, sebbene a piccolissime dosi.

Il Natale è un’occasione perfetta per celebrare insieme, animali compresi: questo però significa che se si vuole dare agli animali l’opportunità di consumare qualcosa di diverso, tale premio deve essere pensato all’interno della lista dei cibi adeguati al loro apparato digerente.

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>