Vacanze con cani e gatti, Italia in coda per strutture pet-friendly

di Redazione 5

Lo sapevamo già, ma adesso abbiamo un’ulteriore conferma: il nostro Paese, in Europa, è in coda nella classifica dei pet-friendly. A dirlo è un recente sondaggio condotto da Tripadvisor, portale dedicato alle recensioni di viaggi, su oltre 700 opinionisti italiani della community, che ha rivelato come, per ben 3 intervistati su 4, l’Italia sia decisamente carente in strutture ricettive che (ben) accettano cani e gatti rispetto agli altri Paesi dell’Unione Europea. Altro dato sconcertante è che, malgrado a possedere un animale sia il 73% dei viaggiatori italiani interpellati, ben il 65% quest’estate non ha intenzione di partire, forse scoraggiata dall’atmosfera poco amichevole nei confronti degli amici animali su e giù per la penisola.

Bocciati per spostarsi con Fido e Micio anche i mezzi pubblici, dal momento che è l’auto ad essere indicata, dalla maggioranza dei viaggiatori, come il mezzo più comodo per muoversi in compagnia dei propri amici a quattro zampe.
Il 56% degli intervistati, e speriamo vivamente che i titolari di strutture ricettive siano all’ascolto e si rendano conto di quanti clienti perdono, sarebbe disposto a cambiare mèta se si trovasse una sistemazione più appropriata anche per il pet.

Ci sono però anche buone notizie sul fronte turismo a sei zampe, come ci spiega Lorenzo Brufani, portavoce di TripAdvisor in Italia, e riguardano per la precisione l’Emilia Romagna.

Se l’Italia viene percepita dalla maggioranza dei rispondenti come un Paese ancora poco competitivo nell’offerta di strutture ricettive e soggiorni pet-friendly, ci rallegra constatare il felice primato dell’Emilia Romagna, votata come miglior regione del Belpaese per i servizi di accoglienza agli animali domestici, seguita da Trentino Alto Adige e Toscana.

Per quanto riguarda gli alloggi più accoglienti per gli animali domestici il primo posto spetta all’agriturismo, seguito da case in affitto, case di amici e parenti, hotel e B&B. I viaggiatori a sei zampe desidererebbero, nell’ordine di importanza: più spiagge aperte ai cani, più servizi in albergo dedicati agli animali (veterinari, stanze dedicate, pet sitting ecc); ciotole nella reception.

[Fonte: Adnkronos]

Commenta!

Commenti (5)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>