Una dieta per cani e gatti

dieta per cani e gatti

Cani e gatti sono sempre più in sovrappeso: è un dato di fatto ormai, gli amici a quattro zampe tendono a fare poco esercizio fisico e ad ingerire sempre maggiori quantità di cibo, con la conseguenza che anche loro mettono su ciccia e rotolini che non fanno di certo bene alla loro salute. Ecco allora che prima che sia troppo tardi, occorrerà controllare l’alimentazione di Fido e Micio, con i giusti consigli del veterinario e magari seguendo una dieta per cani e gatti che consenta, insieme all’adeguato movimento, di farli tornare in forma. Iniziamo da qualche spunto per la pappa, con questi due piani dieta mirati.

4 Ricette casalinghe per gatti

4 ricette casalinghe gatti

La varietà è la parola d’ordine quando si parla di alimentazione e questo, vale anche per i gatti e tutti gli altri amici a 4 zampe! La dieta del micio deve essere ricca di soprattutto proteine piuttosto che di carboidrati, ma non deve essere carente di vitamine e Sali minerali. Come alternativa alle scatolette e ai croccantini possiamo preparare delle ricette casalinghe, facili e buone. Tutti ai fornelli di partenza!

I capolavori del gusto di Gourmet

I capolavori del gusto di Gourmet

Torna anche quest’anno il progetto I capolavori del gusto di Gourmet, giunta alla sua terza edizione: la novità del concorso anno 2013 sta nella collaborazione tra il marchio di prodotti leader per l’alimentazione del gatto, e il canale televisivo Gambero Rosso. Dal 4 marzo fino al 22 aprile, sarà possibile acquistare i preparati per gatti più sfiziosi e magari, vincere un weekend enogastronimico a Roma! Infatti con l’acquisto minimo di cinque  prodotti della gamma Perle, la Gourmet offre ogni settimana un Week End enogastronomico a Roma per due persone, che comprende non solo pernottamento vene a brunch ma anche un corso di cucina: per continuare l’esperienza culinaria anche a casa, l’estrazione finale prevede l’assegnazione di un’esclusiva cucina Binova di design.

Ricette casalinghe per il gatto da leccarsi i baffi

Ricette casalinghe gatto leccarsi baffi

I gatti, l’avrete sicuramente notato, non si “fiondano” sul cibo con la stessa foga dei cani, che invece copiano spesso le abitudini dei loro proprietari e sono più propensi ad assaggiare di tutto. L’unica cosa di cui sono veramente ghiotti è l’erba gatta, una pianta della famiglia della menta, che regala momentanee sensazioni piacevoli e aiuta ad eliminare i grumi di pelo che si formano nello stomaco dei felini durante la pulizia del mantello. Ma ora, bando alle ciance e mettiamoci a fornelli per preparare delle gustose ricette bestiali!

Patè per gatti fatto in casa

Patè per gatti fatto in casa

Volete cucinare qualcosa di sfizioso per il vostro gatto? Siete stanchi di controllare sempre gli ingredienti delle sue scatolette, e scoprire aggiunte di coloranti o eccipienti potenzialmente dannosi? Nessun problema, oggi ci proponiamo una ricetta, semplice e gustosa, per preparare un ottimo patè per gatti fatto in casa. Una soluzione perfetta anche per i tempi di crisi economica che stanno correndo: cucinando da voi il cibo per il vostro animale domestico, potrete risparmiare qualcosa!

Ricette per gatti da fare in casa

Ricette gatti fare a casa

Le ricette per i gatti sono un modo per variare l’alimentazione del vostro micio. L’alternanza tra cibo secco e scatolette (o casalingo), infatti, è un buon metodo per non farlo abituare. Del resto, è molto difficile riuscire a preparare una dieta casalinga completa e bilanciata senza specifiche competenze di nutrizione animale. Vediamo insieme le ricette per i gatti più golose da preparare di tanto in tanto come “diversivo”!

Integratori per gatti, servono davvero?

integratori per gatti

Gli integratori alimentari per gatti sono ormai disponibili non solo nei negozi specializzati e presso il veterinario di fiducia, ma anche onlime, nei maggiori siti di e-commerce, accanto a cappottini, guinzagli e ciotole varie. Ma di cosa si tratta? E sono prodotti veramente utili per la salute ed il benessere degli amici a quattro zampe? Scopriamo insieme i pro e contro di questi aiuti esterni, coadiuvanti dell’alimentazione dei felini. Per prima cosa precisiamo che questi prodotti non devono essere offerti al gatto senza criterio nè tantomeno possono sotituire la quotidiana razione di cibo: sarà il veterinario a indicarvi la necessità e la quantità di integratori somministrabili, dopo attenta valutazione del fabbisogno nutrizionale del felino.

Ricette per gatti a base di merluzzo

ricette per gatti

Oggi cari amici e lettori di Tutto Zampe vi presentiamo una gustosa ricetta dedicata ai nostri amici a quattro zampe felini: si tratta di una ricetta a base di merluzzo, che senza dubbio il micio di casa apprezzerà. Gli ingredienti sono semplici: prendete un merluzzo, un uovo e un pochino di latte, ora pulite bene il merluzzo, avendo cura di togliere tutte le lische e le parti che il gatto potrebbe ingerire e che potrebbero andargli di traverso. Prendete il merluzzo ed adagiatelo in un pentolino antiaderente e ricopritelo con il latte.

Cibi pericolosi per i gatti

Cibi pericolosi gatti

I gatti, proprio come i cani, sono ghiotti di quello che non dovrebbero mangiare! Alcuni alimenti, infatti, sono assolutamente da evitare perché possono diventare quando non sono salutari, persino pericolosi. Certamente, dividere il cibo con loro è un gesto di affetto, ma attenzione, fido e micio devono seguire una dieta diversa, soprattutto perché hanno una digestione molto differente dalla nostra.

Alimentazione gatti, troppe proteine non fanno bene

alimentazione gatti proteineBisogna prestare attenzione all’alimentazione dei gatti per il loro benessere, anche futuro, soprattutto se sono cuccioli. Un nuovo studio scientifico, elaborato da alcuni studiosi dell’Università dell’Illinois ha rilevato come in particolare non siano sempre appropriate le diete ricche di proteine animali, con bassi contenuti di carboidrati, in controtendenza dunque a quello che si tende a fare oggi. Questo perché siffatta alimentazione nei gattini non favorirebbe lo sviluppo di batteri intestinali “buoni”. Ma vediamo nel dettaglio.

L’appetito del micio, come risvegliare i sensi dei gatti apatici

Il gatto è un predatore, ce l’ha nel DNA l’istinto alla caccia e come tale nel cibo vede non solo il soddisfacimento delle esigente nutritive atte a ricaricarsi di energia ma anche una sorta di ricompensa a seguito di uno sforzo paziente e protratto nel tempo, come un inseguimento o un appostamento che richiedono abilità come l’ingegno, la perseveranza, l’astuzia. A volte, escludendo ovviamente che non sia il sintomo di un problema di salute, il nostro gatto ci appare apatico, sta sempre più tempo a dormire e anche all’ora della pappa, che solitamente aspettava con ansia, venendo anche a sollecitarci rumorosamente all’orario stabilito, non si muove e non mostra interesse. Che fare per stimolarlo?

Problemi di alimentazione nei gatti

Può capitare che il nostro gatto si rifiuti di mangiare. Può dipendere dalle condizioni climatiche, ad esempio una sorta di inappetenza simile a quella che colpisce noi bipedi quando fa troppo caldo persino per pranzare piuttosto che cenare. Se le temperature torride sono escluse, magari la colpa è del cibo eccessivamente freddo, ad esempio se tenete la ciotola della pappa sul terrazzo, esposta alle intemperie ed al gelo della notte ed il gatto che non mangia subito, ma preferisce aspettare orari più consoni alle sue esigenze, lo trova troppo ghiacciato e non di suo gradimento. Possono esserci anche problemi che derivano da condizioni di salute, segnali di allarme che  non devono essere sottovalutati. E’ il caso di chiamare il veterinario o portare il micio a controllo, se ha problemi di appetito da più di tre giorni.

Gattini, svezzamento ed alimentazione

Gattini che passione! Sono teneri più che mai e necessitano di tante amorevoli cure e di coccole. Un particolare aspetto riguarda l’alimentazione e lo svezzamento, che può iniziare già a quattro settimane di vita, ovvero in occasione del primo complemese. Ma come fare? Va gradualmente creato un distacco con la mamma gatta che ancora allatta, in modo che i piccini siano stimolati nell’appetito e dunque disponibile ad accettare qualcosa di diverso del latte materno. All’inizio il gattino ha bisogno di tante proteine che dovranno essere di qualità (mi raccomando acquistate prodotti ad hoc!).

Gatti obesi: no ai croccantini e sì ai cibi umidi

I nostri gatti sono obesi. E questo, anche se forse ai nostri occhi li rende più belli, non è per loro di certo un bene! I chili di troppo fanno male alla salute, dell’uomo e di tutti gli altri animali, mici compresi. E anche in questo caso un ruolo determinante è giocato dal cibo che mangiano, oltre che dalla sedentarietà. Un consiglio prezioso però ci arriva da una ricerca scientifica appena pubblicata sul Journal of Animal Physiology and Animal Nutrition e realizzata presso il centro Whaltham for Pet Nutrition in collaborazione con l’Università di Aberdeen (Gb):