Terremoto, gatta salvata dai croccantini dopo 16 giorni (VIDEO)

di Redazione Commenta

Una gatta rimasta ben 16 giorni sotto le macerie, è stata salvata dai croccantini, oltre che dalla sua forza vitale. Il nuovo ultimo caso di un animale sopravvissuto al terremoto e strappato alla morte, è accaduto a Illica, frazione di Accumuli, uno dei comuni più colpiti. Qui i volontari dell’Oipa, l’organizzazione internazionale protezione animali, con i vigili del fuoco hanno fatto diversi sopralluoghi tra le rovine nella speranza di trovare in vita le tre gatte di una famiglia. Finché un miracolo è accaduto.

 

Quando Betty, la coordinatrice delle guardie zoofile Oipa Rieti ne ha chiamata una delle tre per nome, Georgiana, agitando i croccantini, la micia dalle profondità in cui era intrappolata, ha risposto con un flebile ma insistente miagolio.

 

A quel punto i vigili del fuoco hanno iniziato a scavare seguendo il debole richiamo e dopo un’attesa interminabile hanno estratto da cumuli di pietre e calcinacci la gatta: stremata, magra, disidratata ma viva. Sia pure molto spaventata, Georgiana si è docilmente lasciata prendere e soccorrere.

 

Ospitata presso il presidio Oipa di Posta, questa gatta tigrata marrone dagli occhi giallo verde di 5 anni di età, è stata già riconsegnata alla famiglia ed è tornata a Roma tra commozione e lacrime di gioia.

 

 

gatta-con-bambina

 

Georgiana, Camilla e Olivia erano le tre gatte di una famiglia e dormivano nell’abitazione di Illica, quando la notte del 24 agosto il terremoto ha fatto crollare la casa su di loro.

 

La famiglia è stata distrutta. Le due figlie si sono salvate, ma per i genitori purtroppo non c’è stato nulla da fare e delle tre gatte non c’era più nessuna traccia. Le ragazze sono rientrate a Roma dopo aver pregato i volontari in azione sul posto di cercare le amate micie.

 

Il personale Oipa ha fatto diversi sopralluoghi chiamando le gatte e lasciando cibo, ma niente faceva sperare di trovare qualcuno ancora in vita dopo 16 giorni dal sisma. Fino a che il suono dei croccantini agitati ha permesso di scoprire Georgiana.

 

Dopo i casi della gatte Gigia e Carina e del cane Romeo, questo è l’ultimo nuovo miracolo. Il lavoro degli angeli blu dell’Oipa continua nella speranza di poter trovare anche Camilla e Olivia.

 

Fonte oipa.org

Fonte video youtube.com

Photo credits twitter.com

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>