Terremoto e gelo, tutta la sofferenza degli animali

Le nuove scosse di terremoto, il maltempo, il ghiaccio e il freddo, continuano a martoriare il Centro Sud minacciando anche gli animali.

animali gelo, terremoto

La situazione è sempre più critica visto che la neve, scesa copiosa, continua a intrappolare gli animali e si stanno intensificando gli interventi di emergenza delle forze dell’ordine, dei vigili del fuoco e del soccorso alpino.

Terremoto, i dieci ‘doni’ del cane che aiutò Amatrice

Moon, labrador femmina di sette anni, è un cane da soccorso ed è stata in prima linea senza mai risparmiarsi, ad Amatrice nelle operazioni di salvataggio dopo il terremoto. Ma ora deve sostenere ben altre fatiche: quelle di mamma. Ha infatti dato alla luce dieci meravigliosi cuccioli, dieci ‘doni’ per la comunità dal momento che a loro volta diventeranno cani da macerie. Più grande regalo di questo, Moon, che dà sempre tutta se stessa agli altri, non poteva fare.

 

Sisma e Scossa, mici terremotati non adottati allo show

Sisma e Scossa: al SuperCat Show, mostra felina di Roma per eccellenza, c’erano anche loro due. Ricordate? Sono i gatti trovati nella zona rossa di Amatrice dopo il terribile terremoto della scorsa estate. Ma non hanno partecipato all’evento per sfilare in passerella tra consimili delle razze più diverse. Cercavano e ancora cercano casa…

 

due-gatti-in-una-gabbia

 

Terremoto, Ciccio cagnolino spuntato in zona rossa (FOTO)

Se fosse stata una femmina, avrebbe potuto chiamarsi benissimo ‘Futura’ come in una celebre canzone, auspicio di un domani ritrovato. Invece, per il momento, essendo un maschietto è stato scherzosamente ma anche affettuosamente soprannominato ‘Ciccio’ il cagnolino comparso all’improvviso nella zona rossa post terremoto a Norcia durante un sopralluogo, che si è imposto all’attenzione dei soccorritori. Ciccio è diventato subito la mascotte dei vigili del fuoco e il simbolo della speranza che rinasce.

 

 

 

 

cagnolino-con-vigili-del-fuoco

 

Terremoto, cucciolo salvato sarà cane da soccorso (FOTO)

E’ stato chiamato ‘Terremoto’:è solo un cucciolo ma già ne ha viste tante e ancora molte ne vedrà nella sua vita futura di ‘professionista dell’aiuto’ in emergenza. Un piccolo magnifico esemplare di border collie salvato da vigili del fuoco e Protezione animali fra le macerie del terremoto a Castelluccio di Norcia, è stato regalato dal proprietario ai pompieri perché diventi un cane da soccorso. E’ una delle tante belle storie raccolte dall’Enpa, l’Ente nazionale protezioni animali che a Norcia, come già prima ad Amatrice,  ha una postazione per soccorrere gli animali.

cucciolo-di-border-collie

Terremoto, per tre gatti arriva l’ambulanza (FOTO)

Tre gatti intrappolati in una grotta nella zona rossa del centro storico di Norcia, uno in particolare addirittura con la testa incastrata in un barattolo, sono stati salvati dai veterinari dell’Enpa. Nel silenzio del luogo reso spettrale dal terremoto dello scorso 30 ottobre, sono risuonate le sirene dell’ambulanza veterinaria che ha trasportato gli animali feriti al Pronto soccorso. Intanto, sono già 800 gli animali che Enpa ha assistito dopo il nuovo evento sismico nel centro Italia.

 

gatto-con-muso-intrappolato-in-un-barattolo

Terremoto, sta bene cane Ulisse simbolo di speranza (FOTO)

E’ ancora molto spaventato, ma sta bene Ulisse, così è stato chiamato dai soccorritori, il cane estratto dalle macerie di una casa di pietra crollata a Norcia, diventato subito simbolo del nuovo sisma che ha colpito l’Italia centrale;  simbolo di speranza, di possibilità di farcela malgrado tutto (dal momento che la calamità naturale coinvolge tutti e la sofferenza accomuna animali e uomini), e di eccellenza nei soccorsi quali l’Enpa, l’ente nazionale protezione animali operativo nell’area sismica, sta garantendo.

 

cane-ulisse

 

Terremoto, emergenza animali rimasti nelle case (VIDEO)

In queste ore non c’è solo l’emergenza per gli animali sfollati con o senza i loro proprietari e  per quelli vaganti. L’emergenza riguarda anche gatti e cani rimasti in case pericolanti e inagibili. A Norcia, cittadina devastata dal ‘nuovo’ sisma del 30 ottobre, sono molti i gatti intrappolati in abitazioni a rischio. La situazione non è certamente tranquilla, ma instabile proprio come la terra. Ragion per cui in queste ore sono numerosi gli interventi in corso da parte dei vigili del fuoco, gli unici che possono accedere alla zona rossa, per mettere in salvo più animali sia possibile, a fronte dei 5 mila ricoverati nelle tendopoli e negli alberghi con i loro umani.

 

 

10 animali salvati dal sisma a Norcia (FOTO)

Sono già 16 gli animali salvati dai vigili del fuoco nella zona rossa di Norcia in un solo giorno e portati al Punto Veterinario Avanzato di Enpa, operativo già all’indomani del sisma del 30 ottobre. Quattro sono stati riconsegnati ai proprietari. L’ente nazionale protezione animali, ha svolto un compito fondamentale anche dopo il terremoto dello scorso 24 agosto. Al momento per fortuna non ci sono animali deceduti per il sisma. Vi proponiamo 10 foto di cani e gatti così come sull’account twitter di Enpa sono state inserite via via che avvenivano i salvataggi.

 

cane-in-visita

 

Terremoto, unità cinofila salva cane a Norcia (VIDEO)

Un cane salvato da un altro cane professionista del soccorso post terremoto. Lo ha ‘annusato’ e individuato a distanza, malgrado gli strati di macerie. Sommerso dai detriti di una casa in pietra di Norcia, così un cane è stato restituito alla vita grazie al fondamentale intervento di un quattro zampe dell’unità cinofila dei vigili del fuoco che lo hanno quindi estratto e realizzato un video dello speciale salvataggio. Sono immagini toccanti che raccontano tutta la drammaticità della situazione dopo il nuovo sisma che ha colpito l’Italia centrale e la sofferenza che accomuna tutti, animali e uomini.

 

 

Terremoto, animali sfollati siano accolti

Accogliere gli animali ed evitare un’emergenza nell’emergenza! A lanciare l’appello affinché gli animali domestici siano ospitati nelle strutture di accoglienza con i loro umani terremotati è l’Enpa, l’ente nazionale di protezione animali che da ieri è già presente a Norcia con un punto veterinario avanzato, dopo polemiche scoppiate a seguito delle testimonianze di sfollati di Ussita, in provincia di Macerata, che si sono visti rifiutare l’ospitalità da parte di strutture ecclesiastiche perché in compagnia del proprio cane o gatto.

 

cagnolino-solo-tra-le-macerie

Terremoto, per gli animali nuova emergenza

Un altro trauma per territori già feriti; un ulteriore shock per gli animali come per gli uomini. Il terremoto che è tornato a colpire l’Italia centrale, stavolta soprattutto le Marche e l’Umbria dove, secondo gli esperti del Cnr si sta formando una nuova faglia, ha messo a dura prova animali sia d’allevamento e domestici. Per fortuna non risultano esserci vittime tra uomini e animali né ci sono ancora dati su animali dispersi, ma si stima che ci siano una quindicina di aziende zootecniche in difficoltà specie tra Ussita, Visso e Camerino nelle Marche e centinaia di cani e gatti che mancano all’appello dei proprietari.

 

ambulanza-veterinaria-enpa-in-campagna

 

Terremoto, per gatta Olivia l’happy end (FOTO)

Chi l’avrebbe mai detto! Arriva un‘ottima notizia e a distanza di pochissime ore dal ritrovamento, un miracolo nel miracolo: gatta Olivia trovata viva tra le macerie di Illica, frazione di Accumoli, dopo addirittura due mesi dal terremoto e tratta in salvo da vigili del fuoco con l’intervento del Wwf sezione Umbria, si è ripresa in tempi record, tanta è la sua voglia di vivere, ed è stata riconsegnata alle proprietarie che l’anno riportata a casa a Roma. Commovente il felice ricongiungimento.

 

gatta-olivia-con-le-proprietarie

 

Terremoto, gatta Olivia viva dopo due mesi (FOTO)

Disidratata e con le zampine rotte, ma la gatta Olivia è riuscita a sopravvivere tutto questo tempo. Quando si pensa che sia esclusa la possibilità di trovare ancora animali in vita, succedono cose che semplicemente hanno dell’incredibile, per cui le parole sono inefficaci e persino parlare di miracolo non basta più. Esattamente a due mesi dal terribile terremoto che ha sconvolto l’Italia centrale, ecco che a Illica, frazione di Accumoli, la micia è stata estratta viva dalle macerie per opera dei vigili del fuoco.

 

gatta-seduta-in-un-trasportino