Cani che abbaiano in condominio, cosa rischia il proprietario?

di Redazione Commenta

Richiesta di consulto legale: Buongiorno, sono proprietario di una cucciola di Akita Inu e una Pinscher nana,vivo in una piccola palazzina di quattro unità, il regolamento condominiale non vieta il possesso di animali. Il mio vicino di casa si lamenta perché la mattina quando ci rechiamo al lavoro le cucciole abbaiano anche tra loro per giocare. Però dalle ore 11/12 quando rientriamo non abbaiano più. Rischio denunce? Premetto che prima di uscire lasciamo alle cagnoline acqua e giochini a disposizione.

Cani che abbaiano in condominio

Risponde l’avv. Maria Giulia Tarroni del Foro di Ravenna.

Gentile lettore il binomio condominio e animali domestici è spesso deleterio: i cani, si sa, abbaiano, anche solo per giocare o per mostrare disappunto per essere lasciati soli, proprio come farebbero dei bambini. Ci vuole un pò di buon senso e di pazienza come in tutte le cose. Se il suo timore sono delle denunce stia tranquillo: le sentenze della cassazione hanno più volte ribadito come l’abbaiare sia un diritto del pet.

Ma attenzione che i rumori non diventino esagerati: il disturbo della quiete degli altri condomini è motivo di risarcimento danni. Ovviamente deve trattarsi di rumori protratti nel tempo, eccessivi e che di fatto turbino l’integrità psico fisica dei vicini di appartamento. Insomma, se i suoi cani abbaiano solo di mattina e per poche ore non è una problematica assimilabile ad un disturbo della quiete!

Photo Credits | Svetlana Valoueva / Shutterstock

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>