Pets in vacanza, il vademecum della Polizia di Stato

Si chiama #lamiciziaèunacosaseria ed è la campagna nazionale lanciata dalla Polizia di Stato per contrastare l’abbandono degli amici a quattro zampe anche in questo estate 2019. 

E in soccorso dei tanti proprietari di pets che partono o che sono in procinto di partire con i loro animali domestici per condividere anche le vacanze estive, arrivano i consigli associati della Campagna educativa dell’Ordine medici veterinari di Roma e della Polizia di Stato che ricorda come gestire il viaggio in sicurezza. 

Olbia, primo aeroporto con area di accoglienza per pets

Rivoluzione in atto presso l’aeroporto Costa Smeralda di Olbia che presta una particolare attenzione agli animali domestici in viaggio per le vacanze estive, ma non solo. 

Si tratta infatti della prima struttura in Italia che vanta la presenza di un’area interamente attrezzata per l’accoglienza degl animali da affezione che viaggiano con i loro proprietari. 

Mookkie, come funziona la ciotola intelligente per pets

Si chiama Mookkie e non è una semplice ciotola, ma una ciotola per animali domestici intelligente, tanto da essere stata premiata al Ces di Las Vegas, aggiudicandosi l’Innovation Award 2019 nel corso della prestigiosa fiera della tecnologia che si tiene tutti gli anni nello stato del Nevada.

Un vanto tutto italiano visto che la ciotola è stata inventata da un’azienda di Varese anche s per il momento resta un oggetto che non è ancora sbarcato in commercio, ma che potrebbe farlo a partire dal settembre 2019 quando verrà immessa sul mercato al prezzo di 189 dollari grazie alla collaborazione fra La Volta di Gerenzano di Varese e la Pet Electronics Company di New York, stanno industrializzando la ciotola.

Diabete nei pets, tutti i primi sintomi da controllare

 Anche i nostri pets, cani e gatti, possono avere il diabete: circa un esemplare su 500 soffre della malattia, il che equivale a una percentuale molto alta. Principali responsabili, restano le cattive abitudini alimentari, ma è indispensabile una diagnosi precoce, il che significa che è bene osservare con attenzione i nostri pets per poter controllare anche i loro comportamenti che potrebbero essere anche i loro primi sintomi.

diabete, cane, gatto

Se i pets con sintomi sospetti vengono condotti immediatamente dal veterinario è possibile effettuare una prima diagnosi anche per poter affrontare la giusta terapia dell’animale aumentando anche la sua aspettativa di vita.

Ricetta Veterinaria Elettronica per i pets, come funziona

È entrata in vigore a partire dal e gennaio 2019 la ricetta elettronica anche per i gli animali: una novità che interessa anche i proprietari di animali d’affezione visto che da adesso in poi la ricetta per i medicinali per cani, gatti &co diventa elettronica. 

Insufficienza renale cane ed edema muso

Si punta in pratica alla demateralizzazione della ricetta stessa: la Ricetta Veterinaria Elettronica sostituisce infatti la la forma cartacea della ricetta veterinaria sull’intero territorio nazionale puntando alla completa digitalizzazione della gestione della prescrizione e movimentazione dei medicinali veterinari.

Kitchen Bau, il nuovo programma dedicato ai pets

Si chiama Kitchen Bau ed è il nuovo format originale prodotto da Level 33 e AB Norma in onda da lunedì 22 maggio 2017 su Sky Uno HD, tutti i giorni dal lunedì al venerdì alle ore 17:30: un programma ideale per chi è alla costante ricerca di prelibatezze da preparare per il nostri pets domestici, cani e gatti.

Le puntate in realtà sono pillole brevissime quotidiane che durano solo 5 minuti e che vengono condotte dalla chef e nutrizionista veterinaria Barbara Tonini pronta ad accorrere in aiuto di chi le scrive per particolari esigenze alimentari dei propri pets. 

Pets domestici in Inghilterra, come funziona l’accesso dopo la Brexit

Avviata ormai la procedura della Brexit, la Gran Bretagna si appresta ad uscire dall’Europa. Ma se il percorso avrà una durata di circa due anni e non sarà certo immediato, si comincia già a pensare alle prime conseguenze sui cittadini e sui loro animali da affezione. In pratica come potranno viaggiare i nostri cani e gatti in Inghilterra da adesso in poi?

passaporto cane

Stando ai dati citati da Michel Barnier, negoziatore dell’uscita della Gran Bretagna dall’Unione Europea, si parla di un numero pari a circa 250.000 tra cani e gatti che varcano il confine ogni anno, da Dover a Calais e che sono muniti di supporto di un passaporto tematico.

Pronto soccorso, i prodotti per i nostri pets

 

La speranza è di non doverlo mai usare, ma è sempre meglio avere a disposizione un kit di pronto soccorso per i nostri cani e i nostri gatti.

pronto soccorso cani

Che sia una scottatura o un taglio, un incidente domestico o al parco può sempre capitare e dobbiamo essere in grado di garantire al nostro amico a quattro zampe la giusta assistenza: fermo restando che la casa e il giardino vanno messi in sicurezza, è bene farsi trovare sempre pronti.

Dai pets auguri di Natale tutto l’anno (VIDEO)

Gli auguri di Natale più veri e sentiti arrivano dai pets: gatti, cani, ma anche altri animali, in una video compilation dove ci sono un po’ tutti sotto il vischio a scambiarsi amorevelezze. Per loro Natale è ogni giorno dell’anno, perché sanno vivere emozioni integre e pure, aderiscono alla vita con spontaneità, gioia e naturalezza. E guardate un po’ come mettono in circolo l’amore…

 

Terremoto, animali sfollati siano accolti

Accogliere gli animali ed evitare un’emergenza nell’emergenza! A lanciare l’appello affinché gli animali domestici siano ospitati nelle strutture di accoglienza con i loro umani terremotati è l’Enpa, l’ente nazionale di protezione animali che da ieri è già presente a Norcia con un punto veterinario avanzato, dopo polemiche scoppiate a seguito delle testimonianze di sfollati di Ussita, in provincia di Macerata, che si sono visti rifiutare l’ospitalità da parte di strutture ecclesiastiche perché in compagnia del proprio cane o gatto.

 

cagnolino-solo-tra-le-macerie

Come proteggere i nostri animali dai rischi ad Halloween

Che festa è Halloween senza i nostri amici a quattro zampe? Sarebbe interessante la loro opinione al riguardo. Comunque: ci avviciniamo ad Halloween, una festività giocosa e colorata che ormai è entrata a far parte anche delle nostre tradizioni. Certo in Italia non si assiste a grandi bagarre, ma ciò non toglie che si è presa l’abitudine di organizzare feste in maschera, dove tutti i componenti della famiglia, animali domestici compresi, indossano abiti, cappelli ed accessori in stile “mostruoso”. In rispetto dei pets e per la loro sicurezza è opportuno usare degli accorgimenti. Ecco alcuni consigli utili:

25 settembre, Giornata Internazionale del Coniglio

Il mio coniglio preferito è chiama Pippo, è bianco ed è un uno spasso osservarlo correre da una parte all’altra del giardino, anche se poi a volte si rifugia sotto qualche siepe, preoccupato dai bimbi che vorrebbero accarezzarlo. E’ importante proteggere lui ed i suoi simili, un pò anche dai bambini, è vero, ma soprattutto da altri rischi ben più pressanti. E’ per questo che il prossimo 25 Settembre si celebra la Giornata Internazionale del Coniglio (International Rabbit Day), volta a promuovere e divulgare la conoscenza, la cura e, appunto la protezione dei conigli.

Come scegliere il veterinario

Trovare il giusto veterinario per il nostro animale domestico non è cosa semplice: occorre trovare un medico caratterizzato da grande esperienza professionale, sensibilità, ascolto e che sia in grado di assecondare i vostri bisogni (ad esempio di orario o di ansia) e quelli del vostro amico pet! E’ chiaro dunque che si tratta di una scelta che va ponderata e pianificata in anticipo (non sull’emergenza medica del momento). Ma come fare? Il modo migliore per individuare il veterinario giusto è quello di chiedere ad amici e conoscenti possessori di pets, ma che abbiano lo stesso approccio alla cura degli animali che avete voi!

Fido, l’amico più fedele dei nonni

Il cane è l’amico più fedele dell’uomo, soprattutto se quest’ultimo è avanti con l’età, non ha troppi grilli per la testa e, soprattutto, ha tanto affetto da donare ad una creatura tenera e indifesa. Si, perchè il curioso dato che viene fuori dagli ultimi studi di AIDAA parla chiaro: in Italia, sono soprattutto i nonni ad adottare un pet e a saperlo curare e amare con una devozione totale. Analizzando i cento canili italiani monitorati dall’Associazione Italiana Difesa Animali e Ambiente, infatti, è stato confermato che sono gli anziani over 60 anni che scelgono Fido e lo fanno vivere come un re.

In questo senso, oltre il 35,3% delle adozioni sono andate a buon fine regalando il podio ai nonni nella classifica per fasce d’età relativa alla scelta di un cane in canile. In verità, non sono troppo distanti nell’elenco i 25-50enni che risultano essere i padroni del 34,5% dei cuccioli scelti da queste strutture nel 2010.