Per i cani abbandonati il regalo è Babbo Natale (VIDEO)

Lo avranno riconosciuto? Avranno capito chi è? Il regalo di Natale per un gruppo di cani abbandonati, ma anche un gatto, ospiti presso la ‘Howl of a dog‘, organizzazione che si trova in Romania e salva i randagi, è stata la visita di Babbo Natale che gli ha portato leccornie, carezze e tutto l’affetto che mancava.

 

 

Anche i cani a caccia di Pokemon

“State cercando di far schiudere un uovo o di catturare un raro Pokemon? Venite al Muncie Animal Shelter e portate a spasso uno dei nostri cani mentre giocate. È sufficiente che vi presentiate al front desk chiedendo dei Pokemon Dogs”. La geniale trovata è di Phil Peckinpaugh, direttore di un rifugio per animali nell’Indiana in Usa. Sfruttando la popolarità della nuova App, Pokemon Go, che fa apparire i mostriciattoli nel mondo reale, Peckinpaugh ha lanciato un invito ai giocatori sulla pagina Facebook del suo centro, per portare con loro i cani abbandonati nelle lunghe passeggiate per scovare i Pokemon. E ha avuto subito un inaspettato riscontro.

 

Avviso di un rifugio per giocatori Pokemon Go

 

Bubba il cane tossicodipendente

Bubba è un cane tossicodipendente, finito in un rehab per curare questo suo stato di dipendenza. Si, avete letto bene. Questa sua condizione è stata causata  dall’incuria e dalla poca attenzione del proprietario nei confronti del suo amico a quattro zampe. Ecco la storia di questo cagnolino sfortunato.

cane tossicodipendente

Abbandono animali, telecamere accese sui proprietari infedeli

Attenzione ad abbandonare gli animali, a sbarazzarvi con disinvoltura dei cani che da amici tanto amati diventino un intralcio: telecamere accese vi guardano, registrano le vostre mosse, vi inchiodano alle vostre responsabilità, e le sanzioni, dalla multa all’arresto, sono pronte a fioccare. Tolleranza zero e pene esemplari: è questa la politica adottata dall’amministrazione comunale di Ragusa che da qualche giorno ha posizionato telecamere in diversi punti della città per contrastare e prevenire il triste fenomeno dell’abbandono dei cani in vista anche dell’estate.

 

cane di strada

 

Cani abbandonati, segnala e scatta una foto con Whatsapp

molosside

Riparte domani 26 luglio l’operazione IO LO SEGNALO di Aidaa, che consentirà di segnalare un cane vagante o abbandonato nelle città e nei paesi italiani attraverso una telefonata o un sms al numero Vodafone 392 6552051. La segnalazione sarà inoltrata dall’Associazione ai volontari delle sezioni locali o alle altre organizzazioni presenti nella città dove viene avvistato l’amico a 4 zampe.

Cani abbandonati, bimbo raccoglie fondi invece dei regali

Ethan Katz

La maggior parte dei bambini, per il loro compleanno, sognano una festa divertente in compagnia degli amici, magari una torta a 3 piani (come mio cugino!) e sicuramente una valanga di regali… ma Ethan Katz non è come la gran parte dei suoi coetanei. Un paio di mesi fa, infatti, parlando con la mamma di come avrebbe voluto festeggiare i suoi 9 anni, ha pensato che al posto dei regali avrebbe preferito raccogliere fondi per salvare i cani abbandonati!

Dog Rehab per recuperare i cani aggressivi

Dog Rehab

Parte negli Stati Uniti il Dog Rehab, un programma sperimentale avviato per recuperare e salvare cani aggressivi, perchè maltrattati, ed impedirne quindi la soppressione, che negli Stati Uniti è del tutto legale nel caso i cani considerati pericolosi per la società. Il centro si rivolge a tutti gli amici a quattro zampe che hanno subito maltrattamenti sia fisici che psicologici di ogni entità: un fenomeno che purtroppo non conosce limiti nè confini.

Campagna Books&Pets contro l’abbandono

Books&Pets

Books&Pets è la nuova campagna nata sui social network per sensibilizzare l’opinione pubblica contro il triste fenomeno dell’abbandono estivo degli animali. L’idea è stata ideata dall’associazione Libreriamo in collaborazione con gli utenti di Facebook e Twitter: questi sono chiamati a fotografare il proprio animale domestico insieme ai libri che possiedono, per sensibilizzare i frequentatori di questi due social network sia alla lettura estiva sia a non abbandonare gli animali da compagnia. La campagna Books&Pets vuole vedere i cybernauti vestire i panni di veri e propri Photo hunter, ovvero cacciatori di foto che ritraggono animali  insieme a dei libri.

Campagna contro l’abbandono: video di “Bobby er cane”

campagna contro abbandono cani“Bobby er cane” è il titolo di una nuova campagna contro l’abbandono estivo dei cani, realizzata dalla Onlus ANPANA (Associazione Nazionale Protezione Animali Natura e Ambiente). Purtroppo benché le temperature siano ben lungi dal ricordarci le vacanze, il momento è arrivato e troppi si presentano come ogni anni gli abbandoni di animali che non si “vogliono” portare con se. Virgoletto per rimarcare il verbo “volere”, perché a differenza del passato in Italia le soluzioni di vacanze pet friendly sono veramente tante, come pure le possibilità di affido temporaneo o altro. Pensate che dall’anno scorso anche i cani di taglia grande possono viaggiare in treno e numerose ed accoglienti sono le possibilità sui traghetti.

Aumentano gli abbandoni di animali in autostrada

abbandoni di animali in autostrada

Secondo l’associazione italiana difesa animali e ambiente (Aidaa) nel mese di maggio sono stati in forte aumento gli abbandoni di animali in autostrada: una triste piaga che si ripete di anno in anno con l’avvicinarsi della stagione estiva. Il fenomeno degli abbandoni di animali porta con se anche un altro fattore, altrettanto importante e da contrastare, ovvero quello degli animali vaganti su strade ed autostrade. La stessa Aidaa ha calcolato che, a causa della crisi economica, ci possa essere un incremento di abbandono dei pet in una forbice compresa tra il 20 ed il 30% rispetto allo scorso anno.

Cani abbandonati in auto, ancora brutte storie

cani chiusi in auto

Oggi appena ho dato un’occhiata alle news che riguardavano i nostri amici a quattro zampe, l’attenzione si è fermata su due diverse notizie che parlavano di cani chiusi ed abbandonati in macchina. Ogni anno non appena arriva il caldo inizia un importante tam tam informativo al riguardo, circa i rischi di questa azione, eppure sembra che il popolo di coloro che non capiscono è ancora numeroso. Vi racconto i due episodi, uno emblematico e l’altro incredibilmente assurdo.

Abbandono di animali: il bilancio di Aidaa

abbandono di animali

Il fenomeno, triste e pietoso, dell’abbandono di animali non si placa, nemmeno nei mesi invernali: ecco il bilancio del primo trimestre del 2013 stilato dall’associazione Aidaa. I dati non sono assolutamente confortanti e ci mostrano come la pratica dell’abbandono non riesca proprio a placarsi: secondo le stime valutate sull’entrata in 100 canili italiani monitorati dall’associazione,  complessivamente i cani abbandonati ed entrati nei canili sono stati circa 15.000. Un dato ancora più drammatico se si pensa che moltissimi dei cani lasciati legati fuori dai canili, sono stati portati da persone che non sono più in grado di mantenerli a causa della forte crisi economica.

Animali domestici sporchi? Per la Cassazione è reato

Animali domestici sporchi

Detenere gli animali domestici sporchi ed in condizioni di degrado, per la Cassazione equivale a commettere il reato di abbandono e maltrattamento. Ma non solo: può anche essere condanno per aver provocato un’offesa al benessere dei vicini e grave pregiudizio per il tranquillo svolgimento della loro vita di relazione. La sentenza è recentissima e conferma la decisione di un Tribunale di Udine che aveva condannato una donna per abbandono di animali a causa degli odori nauseabondi e delle esalazioni moleste per il vicinato, in quanto deteneva all’interno del suo appartamento circa settanta gatti.

Cani abbandonati in negozio chiuso: video salvataggio

cani abbandonati video

Ancora una volta ci troviamo a parlare di un salvataggio effettuato da parte delle guardie zoofile dell’OIPA. E’ accaduto a Pianura (Napoli) dove, in seguito ad una segnalazione sono stati rinvenuti due cani: erano stati lasciati chiusi dentro un negozio ormai sfitto da alcune settimane ed il cui proprietario era partito per l’estero. L’intervento ha richiesto l’ausilio dei vigili del fuoco, dei Carabinieri e del Corpo Forestale del 1515, in quanto è stato necessario forzare l’apertura della serranda del locale commerciale.