Anche i cani a caccia di Pokemon

di Redazione Commenta

“State cercando di far schiudere un uovo o di catturare un raro Pokemon? Venite al Muncie Animal Shelter e portate a spasso uno dei nostri cani mentre giocate. È sufficiente che vi presentiate al front desk chiedendo dei Pokemon Dogs”. La geniale trovata è di Phil Peckinpaugh, direttore di un rifugio per animali nell’Indiana in Usa. Sfruttando la popolarità della nuova App, Pokemon Go, che fa apparire i mostriciattoli nel mondo reale, Peckinpaugh ha lanciato un invito ai giocatori sulla pagina Facebook del suo centro, per portare con loro i cani abbandonati nelle lunghe passeggiate per scovare i Pokemon. E ha avuto subito un inaspettato riscontro.

 

Avviso di un rifugio per giocatori Pokemon Go

 

L’utile unito al dilettevole: Phil Peckinpaugh, direttore del Muncie Animal Shelter, un rifugio per animali dell’Indiana, ha pensato di utilizzare il discusso Pokémon Go, videogioco per iOS e Android che unisce la passione per Pikachu alla realtà aumentata, a favore dei propri cani per cercare di farne adottare qualcuno, conquistare qualche volontario in più, o procurarsi in modo invogliante qualche dog sitter. L’idea gli è venuta vedendo persone alle prese con il gioco e pensando di far quadrare il cerchio.

Così ha sfruttato l’onda di popolariatà, almeno per il momento manicale essendo uscito da poco il gioco per smartphone, invitando i cacciatori di Pokemon dalla pagina Facebook del canile ad andare presso il centro ogni giorno dalle 10 alle 17 e 30  per portare a spasso un cane del rifugio mentre giocano una partita.

Il suo invito condiviso da migliaia di persone ha avuto subito un eccezionale riscontro e sono stati più di 250 in appena due giorni gli allenatori accorsi che hanno deciso di partecipare a una partita speciale in compagnia dei cani abbandonati.

Così, tra le tante cose strane e inquietanti accadute agli allenatori dei mostriciattoli (incidenti e persino rischiare la vita), questa ha una finalità buona e sostiene la causa animalista. Sicuramente il dover far schiudere qualche uovo (che richiede al giocatore di fare lunghe camminate) è una buona scusa anche per trascorrere del tempo in compagnia dei cani. Phil ha dovuto comprare 20 nuovi guinzagli per far fronte alle richieste dei giocatori di Pokémon Go.

Spero che questo ‘Pokemon Go’ non sia qualcosa che duri un paio di settimane, ha detto

Intanto Phil ha avuto un’altra idea: ha incaricato una società di produzione di realizzare un video su questa iniziativa che coinvolge cani abbandonati e giocatori di Pokemon e che apparirà poi si Facebook Stories. Per questo sulla pagina del canile ha nuovamente invitato i giocatori a intervenire numerosi.
In risposta alle preoccupazioni sul portare a spasso i cani mentre con gli occhi fissi al cellulare si gioca a Pokemon Go, Phil ha detto di aver messo in guardia i giocatori a prestare attenzione e che finora non ci sono mai stati problemi.

 

 

Fonte buzzfeed.com e abcnews.go.com

Photo credits  facebook.com

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>