Neko bar in Italia: gatti al MiaGola Caffé

di cinzia iannaccio 1

neko bar italia miagola caffè E dopo Tokyo, dove i Neko bar sono nati, e l’approdo nel vecchio continente a Vienna, Londra e Parigi ecco che il locale dedicato a chi non può stare senza le coccole di un gatto neppure per un minuto, arriva anche (e finalmente) in Italia. Aprirà i battenti a Marzo a Torino, in Via Amendola 6D ed ha già un nome molto accattivante: MiaGola Caffé. Di cosa si tratta?

Per chi ancora non lo sapesse i neko caffé nascono in Giappone, a Tokio per la precisione, qualche anno fa, da una questione pratica: il divieto di detenere animali domestici nei condomini. Quale migliore soluzione se non aprire un bar che offrisse la possibilità di coccolare un micio (Neko significa gatto) tra una chiacchiera tra amici ed una bevanda? Presto fatto ed il successo è stato tale che l’iniziativa ha varcato anche confini lontani. Ogni volta che abbiamo dato notizia, di una inaugurazione nuova a Parigi (cat Café), a Vienna o a Londra, tante sono state le domande giunte in redazione del tono: “ma quando apre un locale così in Italia?”.

Ecco finalmente quindi che l’iniziativa prende forma a Torino, città magica e contesto ideale, come  leggiamo tra le motivazioni dei creatori del MiaGola Caffé sulla pagina di facebook dedicata (che, pensate ha già più di 6.000 fan, nonostante il locale non sia stato ancora aperto):

“Perché un cat cafè a Torino? Le motivazioni sono tante…partiamo da un particolare storico importante: Torino è la sede del Museo Egizio in cui risiede la Dea Bastet, tra le più celebri divinità della religione egizia, che viene in genere raffigurata con sembianze femminili e testa di gatto oppure come gatto vero e proprio. Ci sembrava un ottimo contesto.”

Nel locale si potranno gustare delizie della tradizione locale insieme alle fusa, tanto salutari, dei gatti presenti. Da notare però che i veri protagonisti saranno loro: i mici. Il nuovo cat caffè italiano infatti ha un duplice scopo: non sarà solo luogo di relax ed incontro tra umani, ma anche un mezzo per adottare e prendersi cura di tanti gattini in difficoltà.

I pelosi presenti in sala, abituati a stare a contatto con altre persone verranno tutti dai gattili locali, sarà possibile adottarli ed il bar diventerà anche un punto di riferimento per segnalare maltrattamenti o iniziative di altro tipo riguardo ai felini domestici.

A disposizione avranno una saletta con lettiere autopulenti e all’occorrenza dei cibi speciali che gli stessi clienti potranno elargire per contraccambiare le coccole (speriamo che non vadano in sovrappeso!).

L’idea ci piace. E a voi? Per gli amanti dei conigli: esiste anche il Bunny Caffé lo sapevate?

Foto: Thinkstock

 

 

Commenta!

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>