Gatti al bar: Neko Café inaugurato anche a Parigi

di cinzia iannaccio 1

gatti al bar ParigiAnche a Parigi, apre i battenti in questi giorni il Neko Café, un bar a tutti gli effetti dove però gironzolano abitualmente gatti felici e sereni. Le Cafè des Chats in questione ha l’obiettivo di far rilassare i propri clienti tra le fusa e le coccole di un micio domestico.

L’idea è nata negli anno ’90 in Giappone, dove numerosi sono gli amanti degli animali che purtroppo si trovano a scontrarsi con i divieti condominiali di accudimento domestico, in casa. Ecco allora l’idea vincente: accogliere in una struttura pubblica, un bar, tanti gatti (rigorosamente puliti, vaccinati,  curati ed bituati alla presenza e contatto con esseri umani) in grado di offrire alla clientela la possibilità di condividere la presenza nell’ambiente con uno o più gatti, come se si stesse in casa.

Il primo Neko (dal giapponese Gatto) Café è stato aperto a Taiwan per poi diffondersi nel resto del Paese nipponico. Di recente è approdato anche in Europa: a Vienna il primo Cat Café seguito da quello Londinese, ed ora a Parigi. Ed in Italia? Staremo a vedere.

Le Chat cafè parigino si trova al 16 rue Michel Le Comte, nel 3 ° arrondissement. E’ aperto tutti i giorni dalle 12h alle 22h. E’ un bar, caffetteria,con sala da tè e ristorante, caratterizzato attualmente dalla presenza di 12 gatti. Sono tutti stati adottati presso oasi feline: mici abbandonati che ora hanno una nuova possibilità di vita. Sono stati selezionati proprio per la loro capacità di adattarsi ad un ambiente ricco di persone oltre che di altri gatti. Non è possibile disturbarli mentre mangiano o dormono e neppure prenderli in braccio se non gradiscono. Non si possono neppure condurre gatti propri all’interno del bar, essendo questi felini molto attaccati al territorio.

Una curiosità? I giapponesi hanno riscontrato un altro potere antistress nelle fusa dei gatti, ma anche nell’accarezzare i conigli e così sulla scia dei Neko Café si stanno moltiplicando anche i Bunny Café. Chiaramente tutti questi animali vanno trattati dalla clientela con gentilezza. Che ne pensate?

Foto: Getty Images

 

Commenta!

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>