I Love Reptiles, la fiera dedicata agli animali esotici

di Daniela Commenta

i love reptiles fiera animali esotici

Si è svolto lo scorso week end a Fiano Romano “I Love Reptiles”, la fiera dedicata a rettili, roditori e animali esotici. Sempre più persone, infatti, scelgono come animali domestici, serpenti, iguane, ratti e cincillà al posto dei più comuni cani e gatti, e l’affluenza alla fiera di Fiano Romano ha dimostrato che gli estimatori di animali esotici sono tanti.

Protagonisti incontrastati della fiera sono stati naturalmente i rettili: pitoni, serpenti del grano, camaleonti, geki e tartarughe acquatiche e terrestri, presenti in diverse specie. Largo spazio anche ai roditori, soprattutto ratti, cincillà e mus musculus, grazie alla partecipazione di diversi allevatori del settore, ma anche i dolcissimi cani della prateria e conigli d’angora.

Essendo una fiera dedicata agli animali esotici non poteva mancare qualche particolarità come diverse specie di aracnidi, piranha, granchi e addirittura paguri. Per gli amanti degli uccelli, invece, in esposizione anche varie specie di pappagalli e di are.

Per gli appassionati di animali esotici o anche soltanto per coloro che iniziano ad interessarsi a questo mondo, “I Love Reptiles” è stata una preziosa occasione per saperne di più su questi affascinanti animali: in fiera erano disponibili tutti gli accessori per la cura e per la riproduzione dell’habitat, con espositori pronti a fornire tutte le informazioni sugli animali in questione, dalle cure di carattere generale all’alimentazione, passando per le norme legislative sulla detenzione domestica di animali esotici o in via di estinzione.

Degna di nota la presenza in fiera di molti bambini che, accompagnati dagli adulti, hanno potuto scoprire e vedere animali affascinanti e diversi dai “soliti” cani e gatti: un passo importante nel percorso di conoscenza e rispetto degli animali, anche di quelli generalmente più lontani a noi.

Ecco per voi, una ricca gallery dalla fiera “I Love Reptiles” e a nei prossimi giorni un’intervista di approfondimento ad un allevatore di roditori. Continuate aseguirci.

 

 

 

 

 

 

 

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>