Perché scegliere un ratto come animale domestico

di Redazione 6

ratti

I ratti sono dei roditori simili ai topi, solo con dimensioni maggiori, anche se raramente superano i 500 g. di peso; esistono 56 specie di ratti, ma quelle più comuni e diffuse sono due: il ratto nero, o Rattus rattus, e il ratto marrone, o Rattu norvegicus. A differenza di quello che generalmente si pensa, i ratti possono essere addomesticati, e grazie alla loro straordinaria intelligenza possono diventare degli ottimi animali da compagnia.

Intorno ai ratti esistono molti pregiudizi e il rapporto con l’uomo è spesso problematico a causa dell’igiene; in effetti, un ratto che vive nelle fogne può essere portatore di circa 30 malattie trasmissibili all’uomo, ma a dispetto dei luoghi comuni, se tenuto in un ambiente salubre è un animale estremamente pulito. Il ratto possiede un costituzione sana e robusta ed è in grado di correre e saltare molto velocemente; sono animali molto curiosi, intelligenti e affettuosi, e a differenza di altri roditori sono molto socievoli con i loro simili.

Scegliere come animale da compagnia un ratto ha tanti vantaggi; innanzi tutto, i ratti sono molto intelligenti e questo permette un’interazione con loro, poi amano giocare, non fanno rumore, e fatto da sottolineare, sono molto puliti: non emettono odori forti, a meno che non ci siano problemi di salute delle ghiandole.

I ratti sono molto curiosi e vivaci, amano vivere in gruppo e si affezionano facilmente a chi si occupa di loro e, inoltre, mordono raramente. Come tutti i roditori amano correre e saltare e quindi necessitano di gabbie grandi e profonde dove possano esercitare una delle loro attività preferite: scavare. Inoltre amano rosicchiare di tutto, e quindi, per mettere al riparo i vostri mobili, dovrete dotarli di legnetti sui quali possano “rifarsi” i denti.

Tra i difetti di questi roditori c’è da segnalare che quando si riproducono hanno cucciolate molto numerose, e il fatto che hanno un’aspettativa di vita piuttosto breve e che durante la vecchiaia tendono ad ammalarsi spesso.

Commenta!

Commenti (6)

  1. Certo, senz’altro anch’io consiglierei un ratto, più economico di un cane; forse più nervoso, affannato intorno alla pattumiera, goloso di porcherie e a continuo rischio di assassinio da parte dei vicini. Sì, non avrei dubbi, al diavolo il divano! Bisognerebbe aver solo l’accortezza di farsi
    vaccinare da tutte, ma proprio tutte le malattie tropicali ed europee note alla scienza. Perché,
    dimenticandone solo una….sarebbe come non beneficare la fatina della Bella Addormentata….capito?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>