Parco e cani: sempre al guinzaglio

di Redazione 3

Nelle città o paesi di provincia che non sono dotati di un’apposita area di sgambamento, può capitare che i proprietari di amici a quattro zampe vogliano lasciare libero il cane, libero di correre e scorrazzare felice qualche ora senza il solito guinzaglio che impedisce pienamente i movimenti. Ma attenzione, la legge non vi consente di lasciare il cane libero: anche al parco,se non si tratta di aree sgambamento, occorre il guinzaglio.

Infatti anche se non aggrediscono nessuno il padrone potrebbe essere multato: gli animali possono vagare liberamente solo negli appositi recinti, dette appunto aree di sgambamento. Lo ha stabilito la Corte di Cassazione che, con la sentenza 14075/2008, ha respinto il ricorso del padrone di un cane che passeggiava per la città di Bologna senza tenerlo al guinzaglio. La multa  era stata applicata in forza di un regolamento comunale che vieta di lasciare incustodito i cani o altri animali in luogo pubblico.

Gli agenti hanno sostenuto il regolamento comunale, che vietava di lasciare incustodito i cani o altri animali in luogo pubblico. La seconda sezione civile ha respinto il ricorso presentato, ritenendo legittimo il regolamento comunale restrittivo per la libertà dei padroni dei cani. Il giudice di pace ha ricordato che secondo una testimonianza assunta il cane vagava nel parco nonostante fossero esposte le tabellazioni che prescrivevano di tenere i cani al guinzaglio e ha spiegato che tale cautela è giustificata dalla presenza nell’area verde di bambini e anziani.

A nulla sono valse le richieste del proprietario che, per dare forza al suo ricorso, aveva eccepito una cardiopatia dell’animale e pertanto la necessità che questo circolasse liberamente: la suprema corte infatti ha evidenziato che il proprietario avrebbe potuto usare l’accortezza di condurre il proprio animale in luoghi non aperti al pubblico o in appositi recinti per animali. La prossima volta che decidete di portare a passeggio il vostro amico cane, verificate di avere con voi il guinzaglio e di portarlo in aree regolamentate ed apposite.

Commenta!

Commenti (3)

  1. metterei volentieri la museruola a tanti bipedi, detti uomini/donne che aprono la bocca solo per darle aria.
    inoltre, a San Cesario sul Panaro NON ESISTONO AREE CANI e allora?????????????????

  2. e come la mettiamo in quei paesi dove non c è uno straccio di spazio riservato a loro??? qualora il giudice se ne esca con frasi tipo “avrebbe potuto usare l’accortezza di condurre il proprio animale in luoghi non aperti al pubblico o in appositi recinti per animali” posso suggerire io all interessato di mettersi lui la museruola?!assurdo vogliono far rispettare solo le leggi che più gli fanno comodo e inoltre il più delle volte non offrono validi servizi alternativi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>