Per cani e gatti di Roma Capodanno senza paura

Capodanno senza timori e tremori per i cani e gatti ‘capitolini’:  per la prima volta nella storia della città, la sindaca di Roma, Virginia Raggi, ha firmato un’ordinanza in cui si fa assoluto divieto di usare fuochi d’artificio e petardi durante i festeggiamenti per il Capodanno. Plaudono il provvedimento le associazioni animaliste a cominciare dall’Enpa, l’ente nazionale protezione animali.

 

 

Pet e botti di capodanno: aiutarli con i Fiori di Bach

Nonostante i moltissimi divieti da parte di tante amministrazioni locali, i botti di Capodanno ci saranno sicuramente e gli animali, come ogni anno, ne saranno terrorizzati. Ecco allora come aiutarli a superare questo momento di forte stress e spavento con i fiori di Bach.

Fiori di Bach

No ai botti: l’appello dei Pet italiani (Foto)

Come ogni anno con l’arrivo del Capodanno, iniziano anche le preoccupazioni per gli scoppi di petardi, artifici pirotecnici e botti di ogni tipologia. Si tratta di una vera e propria mania che causa tantissimi danni sia alle persone, spesso ferite, che agli animali. Ecco quindi che per questo 2015 è partita la campagna No ai botti, si ai biscotti.

No ai botti

Cani e gatti, feste di Natale felici e sicure (FOTO)

Un bocconcino di cibo di troppo, alimenti non opportuni, o festeggiamenti a suon di botti che terrorizzano. I nostri comportamenti disinvolti durante le festività natalizie possono nuocere agli amici a quattro zampe, preziosi compagni di vita, presenze fondamentali nella quotidianità di milioni di famiglie italiane. La loro cura e soprattutto la tutela del loro benessere, oltre che una priorità sancita dalla legge, è dovere etico e prova d’affetto. Per questo motivo, il ministero della Salute ha preparato un  elenco di 5 suggerimenti per vacanze natalizie  felici e  in sicurezza per cani e gatti a proposito di cura, alimentazione e trasporto. O ancora in merito a tutti i pericoli che possono nascondersi dietro le decorazioni natalizie e ai fuochi d’artificio. Ricordiamoci poi che cani e gatti non sono peluche e non si regalano a capriccio.

cane e gatto con regali di natale

Cani e gatti, meno vittime per i botti di Capodanno

cani gatti meno morti capodannoBuon 2014 a tutti! L’anno è iniziato con una buona notizia per ciò che riguarda i nostri amici animali ed i botti di Capodanno. Secondo quanto segnalato da AIDAA (Associazione Italiana Difesa Animali ed Ambiente) infatti, il numero dei cani e dei gatti morti a causa dei fuochi d’artificio è decisamente diminuito, rispettivamente 44 e 76 ,contro i  65 e 111 dello scorso anno.

Torino pet friendly senza i botti

Torino pet friendly

Una buona notizia per questa festa di capodanno che si avvicina: la città di Torino si dimostra pet friendly vietando tutti i botti ed i petardi per aiutare gli animali domestici. E chi non rispetterà il divieto potrà incorrere in una multa dai cinquanta ai cinquecento euro. Insomma turisti e torinesi, fate attenzione se vi verrà voglia di accendere un petardo o di sparare botti dal balcone di casa, perchè potrebbe costarvi molto caro.

Sicurezza degli animali a San Silvestro: decalogo Lav

sicurezza animali capodanno lav decalogo

Lo abbiamo ripetuto più volte negli ultimi mesi: i botti di Capodanno sono pericolosi sia per gli esseri umani che per gli animali, cani, gatti e company. Molti comuni hanno messo al bando l’esplosione di botti di qualunque tipo, siano anche petardi o piccoli mortaletti nel corso di tutta questa settimana a cavallo tra il 31 dicembre 2012 ed il 1° gennaio 2013. Una decisione saggia che non possiamo che condividere, ma che comunque non ci risparmia dal fornire ancora le ennesime raccomandazioni per un “Capodanno pet friendly”. Lo facciamo con un decalogo diffuso dalla LAV (Lega Anti Vivisezione) ricordando che tutti gli animali hanno una maggiore sensibilità rispetto ai rumori violenti e una raffica di botti di Capodanno può impaurirli e mandarli nel panico.

Veglione di Capodanno col cane, dove?

veglione capodanno caneChe Capodanno è se non si può portare il proprio amico a quattro zampe alla festa? Non sono molti i ristoranti che ospitano mici e cani abitualmente, ma almeno a Capodanno un’attenzione maggiore potrebbe esserci. Va detto subito che l’intento di andare a far bagordi col proprio pet è ammirevole, ma non bisogna dimenticare che gli animali domestici non amano contesti troppo chiassosi e rumorosi ed i fuochi d’artificio, con botti connessi li spaventano molto, mettendo a repentaglio la loro sicurezza e quella di chi gli sta vicino. Per cui se proprio volete passare il Capodanno con il cane scegliete il contesto adatto, tranquillo quanto più possibile. Non sapete dove andare? Abbiamo fatto una piccola ricerca per voi e purtoppo, ci spiace dirlo, non abbiamo trovato grandi iniziative e veglioni pet friendly, forse proprio perché si tende a lasciare l’animale in casa per non metterlo sotto stress. Ma vediamo nel dettaglio.

Cani e gatti: No ai botti di Capodanno 2013

Cani gatti No botti Capodanno 2013

Per salutare l’anno vecchio e dare il benvenuto a quello nuovo i cosiddetti “botti” di Capodanno sono quasi un must irrinunciabile.  Eppure, se per molti è un evento dal divertimento assicurato, per i cani e i gatti, e per tutti gli altri animali domestici non è per niente una pacchia, anzi.

Per salvaguardare gli animali dai “Botti” non solo di Capodanno

I botti di Capodanno? Quest’anno alcuni comuni si sono dimostrati sensibili agli animali, in molti vietando ai propri cittadini di far esplodere fuochi d’artificio (rumorosi  e non) che potessero spaventare o uccidere i nostri amici pets oltre che essere pericolosi per gli esseri umani. Eppure i due morti (uno a Roma e l’altro a Napoli), i numerosissimi feriti (almeno 60 bambini di cui uno di quattro anni in condizioni gravi) ed i tantissimi animali morti, ci raccontano un bollettino di guerra. Anche il neo Ministro degli Interni Anna Maria Cancellieri ha evidenziato l’assurdità della cosa annunciando la necessità di un cambiamento di rotta. Sì? Ma come?

Capodanno: diminuito il numero di animali uccisi dai botti

Il giorno dopo la notte di Capodanno è tempo di bilanci: gli amanti degli animali possono tirare un sospiro di sollievo. Il bilancio degli animali morti e scappati per colpa dei botti di fine anno è ,eno grave rispetto allo scorso anno: secondo le prime segnalazioni raccolte dall’Aidaa (associazione difesa animali e ambiente),  sono arrivate segnalazioni di 24 cani uccisi dai botti e circa 350 fuggiti, circa 70 gatti morti e piu’ di 250 fuggiti.

2011 addio! Auguri di buon anno 2012 dalla Redazione di Tutto Zampe

Da Tutto Zampe vi inviamo ancora tanti auguri, di cuore, quelli di un anno più bello e felice che mai in compagnia e grazie agli amici a quattro zampe. Ma anche a due zampine, non vogliamo di certo dimenticare i pappagalli o i canarini…..anzi i miei pesciolini rossi (dunque con le pinne!) protestano vivamente perché non li nomino mai abbastanza. Sarà un anno difficile per tutti vista la crisi economica, che potrebbe portare le famiglie con animali al pensiero di un abbandono, perché magari curare un cane anziano e malato diventa troppo oneroso. Speriamo questo non accada, perché un animale domestico è una delle maggiori ricchezze che si possano avere.

Botti di capodanno, spaventava il suo cane con i petardi

Ogni anno i petardi provocano 5 mila morti, cifre di cui non andare fieri, eppure, c’è chi continua la “tradizione”, come nel caso di quest’uomo, che insieme al figlio, si è divertito a terrorizzare il proprio cane, un povero Yorkshire che correva all’impazzata ululando disperato. Dei vicini di casa hanno segnalato l’accaduto ad Earth, l’associazione per la tutela giuridica della natura e dei diritti animali, che a sua volta a fatto scattare la denuncia.