Il Signor Cane: il Pastore Tedesco

di Claudia 20

PASTORE TEDESCO

Non so se per tutti i bambini è così, ma per me lo è stato. Quando ho iniziato a chiedere insistentemente la presenza di un cucciolo con cui giocare avevo una gran voglia che mi venisse regalato un Pastore Tedesco. Non è esattamente un cane da appartamento, e i miei genitori proprio non se la sentivano, anche se quel musino tenero che hanno da cucciolotti sicuramente li chiamava a gran voce! Non ho avuto un Pastore Tedesco ma una fantastica meticcia, di cui credo vi racconterò prima o poi, ma se da qualche parte si doveva iniziare a parlare di cani credo fosse giusto iniziare dal corrispettivo del leone, re della foresta, del mondo canino: Deutscher Schaferhund, ovvero il Pastore Tedesco.

La sua nazione d’origine è la Germania e ci sono diverse teorie su come sia nato questo cane da pastore. Potrebbe essere stato generato dall’incrocio di razze di cane pastore già esistenti in Germania, ma anche dall’accoppiamento di cagne pastore direttamente con i lupi. Un po’ come per tutte le  “vecchie” razze, le origini si perdono nella notte dei tempi, le uniche notizie certe sono che le prime specie a pelo lungo furono presentate ad Hannover nel 1882, mentre quelle a pelo corto a Berlino nel 1889.

L’altezza del Pastore Tedesco è tra i 60-65 cm per i maschi e 55-60 cm per le femmine, e il peso può variare tra i 35 e i 40 chili. La sua corporatura è leggermente allungata, muscolosa e la struttura è solida. La fronte è un po’ convessa, la dentatura forte e a forbice e le orecchie sono larghe alla base e appuntite, rivolte in avanti, anche se sappiamo tutti che i cuccioli, fino a 6 mesi circa, hanno delle deliziose e dolcissime orecchie ricadenti! Occhi a mandorla, mai sporgenti, scuri e con un’espressione sempre intelligente e vivace. Il pelo della coda è folto, il braccio e la spalla sono muscolosi, la coscia robusta e le zampe con suola molto dura. Il colore del mantello è molto vario: nero, grigio cenere, unicolore o con sfumature che vanno dal marrone al grigio chiaro, fino al giallo. Può essere lungo o corto, duro, lungo-duro.

Il Pastore Tedesco, proprio come indica il suo nome, nasce conduttore delle greggi, ma tutti sappiamo quanto sia stato utilizzato come aiuto e supporto a noi esseri umani, vista la sua spiccata intelligenza e le sue alte qualità morali. E’ un ottimo cane poliziotto, il suo fiuto gli permette di seguire tracce anche a distanza di giorni e la tv ci ha abituato a questo, partendo da Rintintin e arrivando al Commissario Rex! Le femmine sono molto utilizzate come guide per i ciechi, vista la loro pazienza. Sono ottimi cani da salvataggio, in ogni situazione, in acqua, in montagna e anche durante gli incendi. Sono stati spesso utilizzati in guerra, per portare messaggi tra i campi minati, proprio per il loro infallibile fiuto e per la costanza con cui sono in grado di esegiure i compiti che gli vengono assegnati. E’ infine il cane da difesa per eccellenza, grazie ai riflessi e le capacità di attacco fulminee. Compie il suo lavoro sempre alla perfezione e dimostra volontà ed entusiasmo sia nelle fasi di addestramento che in quelle di lavoro.

E’ molto tollerante con tutti gli altri animali ed è amico dei bambini, facilmente addestrabile, per tutte le numerose doti sopra citate. E’ estremamente affettuoso con il suo padrone, sempre leale, obbediente, allegro, davvero un compagno di vita ideale.

Volendo nutrirlo non solo utilizzando cibo in scatola o preconfezionato, e per un cane di questa taglia sarebbe davvero l’ideale, anche se non è un poliziotto o un cane da salvataggio, solitamente ha bisogno di carne dai 500 ai 700 grammi al giorno, unita a riso, pane e verdure cotte.

Se queste note, suddivise tra il tecnico e il sentimentale, vi hanno convinto, potete fare un pensierino su un compagno che sarà così, quasi perfetto, al vostro fianco. Magari sempre con un occhio al canile della vostra città, non è detto che anche lì potrete trovare un lupacchiotto che aspetta solo di crescere insieme a voi.

[photo courtesy of CiCiue]

Commenta!

Commenti (20)

  1. io ho comprato molti libri occupati di storie di cani come ad esempio “marley”…
    io amo molto i cani e vorrei comprarne uno.
    ciao e tanti saluti agli amici dei cani!!!!!!!!!

    1. Ciao Anna, tanti saluti anche a te!
      Come forse hai già visto qui su TuttoZampe abbiamo trattato di cani e letteratura in più riprese!
      Leggici sempre, a presto, e se te la senti e puoi prendertene cura prendilo un cane, ti renderà di sicuro felice! 🙂

  2. @ Claudia:grazie claudia .

  3. sierte dei cani fantastici io c’èlò un pastore redesco si chiama Marco e giocarellone inteligente e come c’è scritto a un fiuto bellissimo io e mia ffiglia ci divertiamo tanto con lui

  4. Dopo aver girato tutti i vet del nord Italia ed aver provato tutti tipi di crocchette,senza risultati,ho risolto cosi’:diagnosi….allergia al pollo(pastore tedesco e golden)e gia’ li’ mi sembrava una c….ta.
    In realta’ i cani hanno problemi per colpa delle crocchette:una coscia di tacchinella o pollo a pasto e le feci,come per magia,da liquide sono diventate di marmo!!!!!!!!!Scomparse anche le iiritazioni e sfoghi vari!!!Le crocchette sono solo uno sporco business!Vergogna!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!1
    Comunque e ‘ OK qualsiasi cosa con un bel osso attaccato!!!
    Se il cibo per cani e’ completo perche’ non te lo mangi tu oggi stesso??!!
    Ciao

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>