Cane Billo, gioia incontenibile dopo il salvataggio

di Redazione Commenta

La gioia di Billo, il cane salvato dopo ore di angoscia perché era stato dato per disperso a seguito del crollo avvenuto la notte scorsa di una palazzina a Roma, in zona Ponte Milvio, è stata incontenibile. Il cagnolino è stato estratto dalle macerie  scodinzolante e riconoscente, grazie al lavoro dei vigili del fuoco del Nucleo Saf (Speleo alpino fluviale) che la mattina dopo l’hanno riportato ai proprietari tra lacrime, applausi e commozione.

 

Il pensiero è andato subito al terremoto dello scorso 24 agosto e agli uomini e animali che hanno perso la vita e ai tanti salvati. In questo caso però, non si è trattato di un evento sismico ma del crollo di una palazzina per cause su cui la magistratura ha aperto un’indagine.

Grazie alla prontezza di un inquilino che ha sentito scricchiolii sospetti nell’edificio che era già stato fatto evacuare poche ore prima dai vigili del fuoco dopo un sopralluogo, gli abitanti dello stabile sono fuggiti mettendosi in salvo.

Ma Billo, un cane da pastore di Piccardia di 7 anni, nella confusione e nell’angoscia di quei momenti, era stato perso di vista dai suoi proprietari che sono scappati. Grande l’apprensione e l’angoscia fino al giorno dopo quando i vigili del fuoco, dopo averlo imbracato e sollevato dall’alto, hanno tratto in salvo il cane, portato in sicurezza tra l’emozione di tutti e gli applausi dei residenti.

La  gioia incontenibile di Billo che probabilmente si era messo al  riparo in un androne, è stata anche di Paolo e Ilaria, i suoi proprietari non appena hanno potuto riabbracciarlo. Invece dei due gatti che pure fanno parte della famiglia, per ora ancora non si sa nulla, ma si spera che siano riusciti a mettersi in salvo con l’abilità che è propria dei felini.

 

Fonte video youtube.com

Fonte lapresse.it

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>