Cura degli animali: un aiuto viene dal bicarbonato

di Redazione Commenta

raffreddore cane

Il bicarbonato è una sostanza conosciuta da tutti, e soprattutto usata dalle nostre mamme e nonne quando non esistevano tutti i prodotti che oggi possiano trovare in commercio: il suo nome scentifico sarebbe idrogenocarbonato di sodio, ma la maggior parte della popolazione lo conosce proprio con il termine bicarbonato o sale dalle mille virtù,in grado di risolvere tanti piccoli e grandi problemi della nostra vita quotidiana. Oggi voglio farvi scoprire come utilizzare il bicarbonato per la cura dei nostri amici a quattro zampe.

Iniziamo dai cattivi odori: purtroppo i pet rilasciano l’odore della loro pelle e del pelo, specie se bagnato, su cuscini, coperte, cucce e in generale dove si strusciano o si acciambellano. Un modo per eliminare questi cattivi odori dagli accessori del vostro cane o gatto, lavatele come di consueto ma ricordatevi di aggiungere all’acqua del risciacquo, massimo due cucchiai colmi di bicarbonato: vedrete che il cattivo odore sparirà e la vostra casa ringrazierà! Per avere una maggiore igiene di tutta la cuccia invece cospargetela di bicarbonato e lasciatelo agire per almeno mezz’ora: poi rimuoverlo, eventualmente anche aiutandovi con l’aspirapolvere. Vedrete che la cuccia sarà pulita e igienizzata.

Stessa utilità anche nel caso di lettiere, non solo per i bisognini dei gatti ma anche destinate ad uccelli o roditori, come i criceti: per prevenire la formazione di cattivo odore spargete sul fondo della gabbietta o della lettiera circa trecento grammi di bicarbonato, che assorbirà gli odori cattivi, permettendovi di non sentire più quella puzza stantia che si crea dopo qualche giorni di mancata pulizia.

Foto credits: Thinkstock

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>