Lettiera? No, grazie. Ecco CitiKitty, novità per gatti educati.

di Giulia Commenta

citi kitty lettiera

Anche i gatti ora potranno andare in bagno per fare i loro bisognini: si, cari lettori, avete letto bene. Non nella solita lettiera, con tanto magari di sabbietta profumata, ma nel water casalingo. Il tutto grazie all’invenzione di Rebecca Rescate, una signora americana che ha inventato CitiKitty, il kit per il bagno dedicato all’amico felino. Volete mettere la comodità di potersi acciambellare sopra al water piuttosto che in una cassetta di plastica? Il sito web della produttrice promette inoltre di farvi risparmiare molto denaro, fino a duemila dollari, dato che non si dovranno più acquistare accessori per i bisognini del pelosino e di liberare la vostra casa dall’odore di pipì.

CitiKitty comprende tre semplici dischi rotondi, da appoggiare sul wc, per insegnare gradualmetne a Micio ad usare la toilette: il primo disco è rigido, gli altri due sono morbidi e dotati di un foro che diventa mano mano più grande, fino a farlo abituare a quello della tazza del gabinetto. La prima vaschetta rigida viene posizionata sotto la tazza, con all’interno della sabbia da lettiera, in modo che il gatto prenda confidenza con il nuovo oggetto. Dopo che l’animale sembra aver imparato, sostituite la vaschetta rigida con una morbida, con un buco prima piccolo riempito con agglomerati vegetali, poi grande con la stessa circoferenza del wc.

Inizialmente l’idea del kit per gatti mi aveva fatto sorridere: ma volete mettere invece la comodità di non avere più cassette e lettiere sparse per casa, da cambiare in continuazione? Micio imparerà finalmente a fare i suoi bisognini in bagno, proprio come gli altri membri della famiglia! Un pò come lo Sfigatto del celebre film Mi presenti i tuoi: provare per credere!

Foto credits: Thinsktock

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>