Gatti imparano ad usare il WC, è giusto?

di Tippi 1

Gatti imparano usare WC

I gatti sono animali intelligenti, si sa, e del resto alcuni felini, diventati delle vere celebrità del web, hanno dato prova di saper usare perfettamente la tazza del gabinetto per espletare i loro bisogni. Certo, non sapranno tirare lo sciacquone, ma che dire… almeno, sono educati! Pulire la lettiera non è sempre un’operazione piacevole per i proprietari, per non dire nauseante, e sarà forse per questo che in Inghilterra sta spopolando il LitterKwitter, un kit per addestrare il micio ad usare il wc invece della classica cassettina!

Molti troveranno la cosa poco igienica e onestamente, anch’io, nonostante ami moltissimo gli amici a 4 zampe, ma evidentemente gli inglesi la pensano diversamente! Oltre Manica, infatti, l’idea di vedere il proprio gatto fare i bisognini nel WC deve essere allettante. LitterKwitter non è certamente l’unico kit inventato per insegnare al micio ad espletare le sue funzioni fisiologiche nel water di casa, ma l’utilizzo è certamente più semplice. Si tratta di un oggetto simile alla tavoletta del bagno, con un centro composto da ovali di forma diversa. Inizialmente si riempie tutto di sabbietta e si poggia a terra, proprio come se fosse una lettiera a tutti gli effetti.

Una volta che il micio avrà preso confidenza si sistema sulla tazza del gabinetto e si eliminano di volta in volta i contenitori centrali fino a quando il gatto non avrà imparato ad espletare i suoi bisognini in modo autonomo. L’accessorio è stato inventato da Jo Lapidge, dopo uno studio sul comportamento felino, tuttavia non possono nascondere le mie riserve. Mi sembra più che altro una forzatura, anche perché i gatti hanno l’istinto di coprire i loro bisogni per non lasciare tracce odorose riconoscibili dai predatori. Mi viene il sospetto che faccia più comodo ai proprietari, che così non avranno più la “seccatura” di pulire la lettiera… ad ogni modo, se siete curiosi di saperne di più, potete visitare la pagina Litter Kwitter.

Photo Credit| Thinkstock

Commenta!

Commenti (1)

  1. E’ sicuramente anche più ecologico! La maggior parte delle lettiere non è biodegradabile, e quelle che lo sono costano moltissimo. Io ho un gatto e compro lettiere vegetali che sono 100% biodegradabili, ma non penso che in molti lo facciano. Insegnare al gatto ad usare il wc è una forzatura quanto insegnargli a farla in una cassetta di plastica.
    L’acqua inoltre copre l’odore quindi credo che quello delle tracce odorose non sia un grosso problema.
    Insegnerò volentieri al mio micio ad usare il wc, appena sarà abbastanza grande

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>