5 regole d’oro da seguire con un cane in casa

di Redazione Commenta

Avete preso un cane ma, esaurita l’iniziale euforia, già il caos regna sovrano in casa. E’ ora di correre ai ripari. Urge una riunione di famiglia per la sopravvivenza vostra e del beneamato nuovo familiare a quattro zampe! Convocate tutti, anche lui o lei, e cominciate a porre sul tavolo le seguenti questioni: cosa stiamo andando a insegnare al nuovo arrivato? chi e quando lo porterà a spasso? Che regole abbiamo intenzione di far rispettare? Come faremo a condividere la cura?  Mentre vi interrogate, entrate nel vivo del post e vi forniremo 5 regole d’oro salvatutti, cane e voi!

 

5 regole d'oro cane in casa

  1. Create confini. Una casa che non ne ha, è un disastro annunciato. Se non vi imponete in qualità di capobranco, sarà più che naturale che il vostro amico a quattro zampe prenderà il sopravvento saltando ovunque magari sui divani o addosso a chiunque. Potete ovviare a questi e altri inconvenienti, insegnando a Rufus cosa può fare e cosa no, quali zone delle casa sono per lui off limit. Concentratevi sull’insegnargli un comportamento positivo, anziché rincarare le punizioni. Invece di sbraitare se ad esempio salta addosso a ognuno di voi in casa per attirare l’attenzione, insegnategli a mettersi seduto o in piedi per interagire con voi.
  2. Impostate un training domestico. Il vostro cane deve capire ad esempio dove fare i bisogni. La chiave per una formazione in casa è semplice: educarlo a fare i bisogni, elaborare un programma su alimentazione, esercizio, gioco. Se avete un cucciolo, abituarlo a fare i bisogni regolarmente fuori può prevenire ‘incidenti’ domestici. Più il vostro programma è coerente, e più velocemente il vostro cane imparerà.
  3. Insegnategli comandi di base quali ‘seduto’, ‘stai’, ‘vieni’, così da poter rispettare le regole della casa. Se vedete che il vostro cane è lavativo nell’apprendimento, cercate un motivatore idoneo: può essere il cibo, un gioco, le lodi o una combinazione di premi. Ogni cane ha bisogno di sentirsi gratificato mentre impara: fate in modo che le sessioni siano di breve durata e divertenti.
  4. Se prendete un addestratore per aiutarvi a educare il cane alle regole di casa, verificate che sia qualificato e che non usi collari shock, punizioni fisiche o altri metodi coercitivi. Tutti i cani hanno bisogno di un’educazione che dia competenze per la vita, come spunti di apprendimento, problem-solving, socializzazione, controllo degli impulsi.
  5. Siate coerenti. Nessuna formazione avrà successo senza l’impegno di tutta la famiglia a essere coerente. Se vostro figlio gli permette di salire sul divano mentre gli altri lo puniscono, il cane sarà confuso e frustrato. La coerenza rende l’apprendimento più facile e dà al cane la fiducia di cui ha bisogno. Ci guadagnerete tutti in salute e benessere!

Fonte dogster.com

Foto credit Thinkstock

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>