Cani e gatti, come assicurare una vita longeva

di Fabiana Commenta

Sono amati, amatissimi e sono veri e proprie membri della famiglia: con quasi 7 milioni di cani e 7,5 milioni di gatti, l’Italia si conferma uno dei Paesi pet-friendly eletto recentemente come Nazione europea  per numero di animali domestici presenti in casa e la cura particolare rivolta ai pet.

Quattrozampe in fiera a Milano

Insomma gli italiani non ci pensano due volte a spendere cifre anche altre per la cura, la salute, la bellezza e l’igiene dei loro cani come confermano i recenti dati resi noti dal nuovo rapporto Assalco-Zoomark BolognaFiere dedicato all’alimentazione e alla cura degli animali da compagnia.

E se il settore beauty pare non conoscere limiti, è anche vero che gli italiani sono particolarmente attenti alla salute deliro amici a quattro zampe. È indicato allora seguire una serie di regole, molto semplici, ma tutte da adottare per regalare e garantire ai nostri amici a quattro zampe una vita lunga e sana. Ecco le sei regole:

1. Alimentazione sana ed equilibrata: favorisce il benessere del nostro amico a quattro zampe.

2. Esercizio fisico adeguato: lo mantiene in forma,  necessario quotidianamente.

3. Cura dei denti. Controlli veterinari, utilizzo di prodotti per l’igiene orale e di masticativi: anche per gli animali la cura dei denti è fondamentale.

4. Stimoli intellettuali: dedicatevi a loro e fateli giocare stimolandoli in ogni occasione.

5. Seguire i consigli dei veterinari e pianificate visite regolari per un controllo, senza ricorrere al medico solo al momento dell’emergenza.

6. Tenete sostanze tossiche lontane dalla portata dei pet: il rischio concreto è che possano ingerirle in men che non si dica.

ITALIA, SUO IL PRIMATO DEL PAESE PET FRIENDLY

photo credits | thinsktock

 

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>