Il viaggio del gatto Austin

di Redazione Commenta

Ecco la storia del gatto Austin e della sua straordinaria amicizia con il suo amico umano.

“Nel mese di ottobre del 2012 mi sono attivato per trovare un gattino da adottare. Mi hanno proposto una mamma con un cucciolo, ma dato che avevo posto solo per un pet, ho deciso di prendere solo il piccolo. Appena l’ho portato a casa ho capito subito che si trattava di un micio speciale, che avrebbe rubato in fretta il mio cuore.

gatto Austin

L’ho chiamato Austin, come un caro amico del liceo morto in un tragico incidente stradale. Ho scoperto qualche mese dopo che il gatto aveva un soffio al cuore, ma mi è stato detto da due veterinari diversi che non era niente di cui preoccuparsi. Era un felino giocherellone, che amava rubarmi i calzini e svegliarmi alle tre del mattino per giocare.

Ho notato che il micio non cresceva: il veterinario mi disse che era devastato dalla tenia. Dopo il trattamento, si è sviluppato ed è diventato un gattone! Austin mi ha aiutato a sconfiggere una grave depressione, e ha portato a me e mio fratello una tranquillità unica. Ci sono stati momenti in cui non avevo voglia di andare avanti, ma Austin veniva in mio aiuto con coccole e fusa.

A luglio purtroppo Austin ha avuto improvvisamente un ictus, che è stato causato dal soffio al cuore: mi è stato detto di non preoccuparmi ma purtroppo poco dopo è morto. E ‘stato con me solo tre anni. Mi manca tutti i giorni, e io sono ancora così arrabbiato e amareggiato per come sono andate le cose. Avrei dato dieci anni della mia vita per averlo ancora con me. RIP Austin, io ti amerò sempre.”

Meghan Provost
Springfield, MA

Per The Animal rescue Site.com

Leggi qui, altre straordinarie Storie di gatti e Storie di cani

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>