Terremoto in tempo reale, oltre 400 animali salvati

di Piera Lombardi Commenta

In pochi giorni è salito a oltre 400 il numero di animali soccorsi e salvati dall’Enpa, l’ente nazionale protezione animali, nell’emergenza terremoto ad Amatrice, Accumoli, Arquata e Pescara del Tronto. Animali domestici, cani, gatti, tartarughe, uccellini, ma anche animali d’allevamento, galline, tacchini, mucche, cavalli e asini. Un’attività, quella della Protezione Animali, condotta all’indomani della terribile scossa del 24 agosto  senza sosta 24 ore al giorno.

 

Donna abbraccia gatto ritrovato terremoto da volontario Enpa

 

Il bollettino dei piccoli miracoli, grazie alla task force di volontari e professionisti impegnati nel soccorso degli animali, per fortuna si allunga ogni giorno: e così ai casi della gatta Gigia estratta dalle macerie dopo 6 giorni, o della cagnolina Lola, salvata persa e ritrovata che ha potuto riabbracciare Valerio, il suo papà umano, si è aggiunto il ritrovamento di Timmi, gatto domestico che è stato restituito alla signora Elvira di Amatrice. E poi ci sono salvataggi non meno importanti di animali rimasti soli o che un nome e una casa non ce l’hanno.

 

Sono 34 le persone impegnate tutti i giorni per 24 ore, tra veterinari, volontari e Guardie Zoofile che si alternano nelle operazioni di ricerca di animali in difficoltà, a volte chiamati su segnalazione, oppure pattugliando il territorio.

 

Nella zona rossa di Amatrice, ad esempio, in collaborazione con i vigili del fuoco, il personale Enpa nella speranza di trovare animali vivi o dove sa che possono essere nascosti, per evitare che possano morire a causa delle demolizioni, mette gabbie trappole che contengono cibo. Gli animali entrano, poi la gabbia si chiude, quindi i soccorritori vanno a recuperarli,  In questo modo sono stati salvati decine di gatti, stremati e disidratati ma vivi.

 

Il lavoro è anche nelle tendopoli, negli allevamenti e nei punti di alimentazione mobile per gli animali vaganti dove finora in pochi giorni  sono stati distribuiti 10 tonnellate di pet food e farmaci veterinari.

 

L’intervento dell’Enpa nelle zone colpite dal sisma proseguirà anche nei giorni a venire. Per segnalazioni ed emergenze relative al sisma in Centro Italia è possibile contattare: [email protected] e 342.9565574.

 

Fonte enpa.it

Photo credits twitter.com

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>