Mocca, la mamma gatta adottata e felice

“La mia famiglia vive fuori dal centro città, e dopo che mi sono sposata e sono andata a vivere un pò distante da loro, ma spesso mi capita spesso di fargli visita. Una sera davanti al complesso residenziale dove abita la mia famiglia, trovo una bellissima gatta, con due piccoli gattini al seguito. Mi sono innamorata immediatamente di lor! Stavano cercando del cibo in un bidone della spazzatura, e mi si è stretto il cuore nel vedere questa scena.

gatta

Caffè per gatti a Milano, ecco il Crazy Cat Cafè

Sbarca a Milano un caffè per gatti, il Crazy Cat Cafè: una bella idea venuta a due giovani milanesi che amano i felini e tutto il loro mondo. Nel bar si potrà consumare caffè, cappuccino, cocktail, mangiare brioche ma il tutto in compagnia di sei gatti. I loro nomi? Freddie, Patti, Bowie, Nina, Elvis e Blondie, chiamati così in onore dei famosi artisti.

Crazy Cat Caffè

Gatti allo specchio (Foto)

Come si vedono i gatti allo specchio? Ecco una bella galleria fotografica di gatti alle prese con gli specchi, mentre si guardano o semplicemente giocano con le immagini riflesse. Le fotografie sono della fotografa Okokate, che ha un blog dove ama postare le foto dei suoi mici ripresi proprio davanti agli specchi, in tutte le posizioni possibili. Ecco una galleria con alcune delle immagini più belle.

Gatti allo specchio

Cane salva gattini abbaiando

Sei gattini gettati nella spazzatura come se fossero oggetti di cui sbarazzarsi. Una triste storia che si sarebbe potuta concludere nel peggiore dei modi se un cane non fosse intervenuto abbaiando, salvandoli in tal modo la vita. I micini erano stati gettati di notte in un bidone, nella zona di Wicken Fen, una riserva naturale nel Cambridgeshire in Inghilterra: un destino di tristezza e solitudine, forse di morte, ma un angelo a quattro zampe è intervenuto salvandoli!

gattini

Gatti avvelenati e uccisi con topicida: l’appello di una gattara

Sono sette i gatti finora avvelenati con topicida in poco più di un mese. La storia che vi raccontiamo oggi viene da una piccola località in provincia di Trento, ma quotidianamente purtroppo accade ovunque. E’ dunque emblematica di una situazione grave e di complessa soluzione. La protagonista è la signora Luisa, amante degli animali che da qualche tempo si è ritrovata a curare una colonia felina di 18 mici. Quattro sono i suoi, e vivono in casa, altri gli sono stati affidati da una persona anziana, ma vivono fuori, in strada.

E’ vero che i gatti vedono meglio degli umani di notte? Questa ed altre curiosità sugli occhi dei felini

E’ vero che i gatti di notte, o comunque al buio vedono meglio di noi? Ebbene sì, non si tratta di una leggenda metropolitana, ma di uno stato di fatto, anche se questo non significa che riescono a vedere nel buio più totale. Il tutto dipende dalla costituzione fisiologica degli occhi dei gatti, o meglio dei felini: in questi animali, i muscoli del diaframma che circondano la pupilla, sono tali da permettere all’occhio di assimilare il massimo dell’illuminazione anche da una luce fioca, supportati da una particolare struttura che si trova dietro la retina ed è i grado di riflettere la luce in entrata, potenziandone dunque l’effetto in ambito visivo.

Gatti, una linea di cappelli realizzati a mano per loro

E mentre tutti aspettano il gatto con gli stivali che a breve sbarcherà al cinema, ecco che noi vi parliamo del gatto col cappello! Gli stilisti per animali hanno ormai creato numerose linee d’abbigliamento ed accessori, sia per i mici che per i cani (ricordate i costumi da bagno per cani?) ed addirittura per i ratti. Ora però una nuova particolarità, cappelli rigorosamente fatti a mano e di qualunque tipo per gatti. A seconda del momento, della festività o del carattere del vostro felino, potrete sceglie tra numerosi modelli: bombetta o cappellino da stregone? Babbo Natale o sombrero?

I gatti di New York: 11 Settembre 2001

11 Settembre 2001. Dieci anni fa in queste ore gli attacchi terroristici agli Stati Uniti. Vi abbiamo lungamente parlato dei cani eroi dell’11/9, ma del drammatico evento, se non altro come vittime o spettatori sono stati partecipi anche altri animali. I gatti ad esempio. Come hanno reagito? In che modo avranno affrontato la polvere ed il caos di quei giorni? Siamo abituati a vedere i nostri mici muoversi sinuosamente e con calma nei loro spazi, passare da un divano ad un tiragraffi con estrema nonchalance, qualunque cosa accada. Ed in quelle ore?

Gatti: più a rischio incidenti?

Ci sono molti racconti intorno ai gatti e tra leggenda e realtà di sicuro si tratta di esseri viventi piuttosto distratti, per cui spesso inclini ad incidenti a loro danno. Per fortuna come si dice hanno molte vite e cadono sempre in piedi. Il mondo, da sempre, è pieno di racconti curiosi che sanno di miracoloso, in merito alla loro sopravvivenza anche dopo essere caduti da altezze notevoli o aver rischiato seriamente la vita.

Gatto Tiffany: una razza particolare e affascinante

Chi ama i gatti trova che siano tutti bellissimi indipendentemente dal tipo di esemplare, dal pelo più o meno lungo, dal carattere docile o troppo indipendente e dal colore. Tuttavia ci sono razze che più di altre sono in grado di colpire, soprattutto perchè ci si chiede come mai la natura sia riuscita ad essere così generosa e particolare a dare vita a creature meravigliosamente speciali. Interessanti in questo caso sono i mici Tiffanie, meglio conosciuti come Tiffany, che in linea di massima sono una varietà di Burmesi a pelo lungo.

Si tratta di cuccioli con la testa cuneiforme e di medie dimensioni e il naso corto. Interessanti, poi, le orecchie con punta leggermente arrotondata e a una certa distanza tra di loro. In merito a quest’ultimo dettaglio pure gli occhi non sono vicini ma obliqui e il colore varia dal giallo all’ambra, nonostante sia sempre meglio un caldo giallo dorato.

Gatti: un mondo di curiosità

Creature misteriore e indipendenti quando amabili, i gatti sono da sempre vicino all’uomo e la loro amicizia con le persone risale davvero alla notte dei tempi. Eppure pochi di essi, persino coloro che li allevano in casa, conoscono alla perfezione le peculiarità e, soprattutto, le caratteristiche uniche dei felini. Sulla loro vita e sul modo di comportarsi, invece, ruota un vero e proprio mondo di curiosità. Andiamo a scoprirne alcune:

Il bellissimo gatto Blu di Russia

Ha un manto fitto e soffice il gatto Blu di Russia che proprio a tale gradazione cromatica fa riferimento in quanto al colore del pelo con tendenza all’argento. Merita molta attenzione pure in merito alla sua provenienza: si pensa arrivi dal porto di Arcangelo, località sulla costa settentrionale della Russia. In tale luogo, infatti, i marinai erano soliti imbarcarli con loro sulle navi per fare in modo che non ci fossero problemi con i topi. Dotati da sempre di grande fascino, tali mici, non mancavano però anche nelle corti, come in quella della Regina Vittoria e dello zar Nicola I.

Proprio quest’ultimo pare fosse profondamente interessanto alla specie e permetteva agli esemplari addirittura di dormire con i suoi figli. Tuttavia la razza venne riconosciuta con uno specifico standard soltanto nel 1912 e presentata ufficialmente alle esposizini feline del Crystal Palace di Londra.

Cats: al gattile romano Azalea i mici diventano protagonisti

Il legame fra amici a quattro zampe e uomini è molto forte da sempre, ancora di più se i nostri teneri cuccioli hanno la possibilità in casa di stringere amicizia con i ragazzi, dando vita ad un rapporto speciale, quasi simbiotico, incredibile da spiegare eppure reale ed unico. Questo tenero sentimento reciproco che si perde nella notte dei tempi, ha portato gli esseri umani a studiarne i comporamenti, a seguirne i movimenti e, in qualche modo rievocarli, sotto forma d’arte.

Un esempio celebre su tutti è Cats, successo teatrale come pochi che continua da anni ad essere replicato, a divertire chi ne prende parte in maniera attiva e chi corre come sempre a vederlo, in ogni sua più libera riproduzione. A questo proposito, se vi trovate dalle parti di Roma sabato 28 maggio 2011, non dimenticate di celebrare ancora una volta l’amore per i vostri mici e trascorrete qualche ora diversa dal solito. Va in scena, infatti, alle 18:30, al Gattile Azalea, all’interno dei giardini dell’Ospedale Carlo Forlanini della Capitale, in piazza Carlo Forlanini 1 lo stesso evento che ha fatto impazzire folle e generazioni intere: Cats. Andiamo a scoprirne insieme i dettagli.

I gatti e la capacità di ritrovare la strada di casa

Chi non conosce la caratteristica forse più interessante e curiosa che possiedono i gatti e, cioè, la capacità di ritrovare sempre o quasi, la strada di casa? Di storie intorno a tale fenomeno ne esistono migliaia. Nel corso dei secoli, i padroni dei mici hanno provato in tutti i modi ad allontanarli dalla propria abitazione quando non potevano allevarli, a volte anche con metodi non proprio ortodossi.

Qualcuno ha tentato di consumare chilometri con la propria auto e il felino al seguito, ma questi è tornato con il tempo indietro, altri lo hanno chiuso in una scatola per impedirgli di vedere il percorso, non rendendosi conto che il fiuto è un’arma potentissima negli amici a quattro zampe. Il risultato, però, è stato sempre il medesimo.