Gatto, come cambiare la dieta in autunno-inverno

Cibo casalingo o cibo industriale? La tipologia sembra essere irrilevante, mentre sembra essere chiaro che con l’arrivo dell’autunno e dell’inverno, quando le temperature scendono, i gatti, esattamente come i cani, ma anche come gli essere umani tendono a mangiare di più per poter affrontare le stagioni più fredde.

gatto, cibo, gatto problemi alimentazione che fare

E in autunno-inverno, l’alimentazione del gatto cambia radicalmente perché, rispetto alle stagioni con le temperature più basse, è necessario effettuare una scorta di grassi, proteine e vitamine

Alberico Lemme, arriva la dieta per cani e gatti

La dieta di Alberico Lemme sta spopolando fra i vip, ma è anche vero che resta al centro di molte polemiche. Sulla scia del successo però il farmacista di Desio sta allargando i suoi orizzonti puntando anche sull’alimentazione di cani e gatti.

cibo, cani

Secondo Lemme esisterebbe una forte disinformazione anche sul cibo anche sui 4 zampe tanto che ha messo a punto i cardini di una corretta alimentazione in ottica biochimica anche per i vostri pets.

Alex, il cane sopravvissuto mangiando sassi

Alex è un cane di razza Weimaraner sopravvissuto per strada mangiando sassi. Si avete letto bene cari amici di Tutto Zampe: quando è stato ritrovato dai volontari di un associazione che si occupa di animali abbandonati, nel suo stomaco cono stati ritrovati sassi e rami secchi. Un vero shock perfino per loro,abituati a vedere ogni giorni animali maltrattati e sofferenti.

sassi

Una dieta senza glutine per gli animali domestici

glutine

Anche gli animali domestici, proprio come accade a noi umani, possono soffrire di  particolari problemi digestivi magari causati dall’assunzione di cibo contenente del glutine. In particolare cani e gatti che manifestano vomito, diarrea, inappetenza, perdita di peso o problemi di pelle cronici possono trovare beneficio in una dieta che che non preveda il glutine, ovvero un complesso proteico presente in alcuni cereali come il frumento, segale, orzo, avena, farro, spelta, kamut. Insomma possiamo dire che il glutine è presente in quasi tutto quello che mangiamo!

Dieta vegetariana per cani, un libro spiega perché

 

dieta vegetariana cani libro

I cani possono essere vegetariani, o una dieta priva di carne è una pratica contro natura? Se lo è chiesto anche Verona ReBow, convinta attivista nel campo dei diritti degli animali, che ha dedicato all’argomento un piccolo manuale edito da Impronte di Luce, intitolato “Cani Vegetariani”.

Orsetto Lorenzo: dolcissimo cucciolo abbandonato

Talmente tenero da sembrare un peluche e, a ben guardarlo, è difficile pensare che quando sarà grande, potrebbe anche diventare feroce nei confronti dell’uomo. L’orsetto Lorenzo ora sta bene e sembra pure meno gracile, ma quando è stato trovato dagli uomini della Forestale in Val Rendena, in Trentino il 23 maggio scorso le sue condizioni di salute erano preoccupanti. Era da solo, abbandonato a pochi giorni dalla nascita e, ovviamente, affamato e non in grado di procurarsi del cibo.

Cani e gatti a dieta

Gli amici a quattro zampe, con qualche piccola differenza, in pratica, mostrano gli stessi problemi degli esseri umani e non vengono risparmiati, oltre che dalle malattie, pure dai problemi di linea. A tutte le età e in ogni condizione, è il caso di tenere sotto controllo il peso sia nei cani che nei gatti. Se, poi, l’età è piuttosto avanzata è ancora più necessario controllare la dieta e verificare che sia tutto a posto.

Il sovrappeso, si sa, può favorire tutta una serie di patologie anche gravi, come la comparsa di problemi cardiaci e malattie cardiovascolari, come il colesterolo e il diabete. Se, ancora, il pet ha problemi di artrosi da sempre, un peso nella norma può favorire la buona salute perchè non va a gravare sulle articolazioni. Insomma forma fisica perfetta e prospettive di vita diverse, coincidono perfettamente.

Cani e gatti: attenzione alla linea

Non è affatto raro oggi incontrare un amico a quattro zampe obeso. Di certo non si tratta di un problema di cani e gatti selvatici, abituati a combattere ogni giorno per assicurarsi il giusto cibo, ma gli esemplari più viziati e coccolati fra le quattro pareti domestiche mostrano, anche a livello fisico, tutto il loro stato di benessere.

Peccato che fornire loro tutto quello che passa dalla tavola degli umani, solo perchè sono in grado di far gli occhi dolci, è quanto di peggio si possa fare per causare a lungo temine malattie anche serie e accorciare sensibilmente le aspettative di vita. Il peso va, quindi, tenuto sotto controllo nei mici ma anche nel cane, con le stesse attenzioni che usiamo per la nostra alimentazione, magari lasciandosi aiutare nella scelta del cibo e della dieta, proprio dal veterinario.

Prendersi cura di cani e gatti, molti proprietari non sono in grado

Cani e gatti per essere animali domestici felici hanno senz’altro bisogno di un proprietario, tanto per iniziare, ma non uno qualunque né un semplice amante dei quattrozampe, occorre una persona seria ed affidabile e soprattutto informata su come prendersene cura al meglio.

Se ne parla in un recente articolo pubblicato sul Telegraph,  mettendo in guardia sul fatto che in Gran Bretagna tanti pets soffrano a causa dell’incapacità dei padroni di rispondere alle loro esigenze nel migliore dei modi.

Se infatti è in aumento il numero di animali domestici nelle case, purtroppo a questo incremento non segue un miglioramento nelle condizioni di vita di cani e gatti, vittime di incuria e di atteggiamenti insani da parte di chi dovrebbe accudirli e proteggerli dai pericoli.

Quando Fido diventa vegetariano

La frutta e la verdura sono indispensabili per la salute di Fido, ma mai affidarsi ad una dieta fai da te. Come avviene per le persone, pure per gli amici a quattro zampe, infatti, è necessaria una alimentazione equilibrata, magari valutata insieme ad un buon veterinario. E’ altrettanto certo che i chili di troppo non fanno bene neppure agli animali, ma per rimettere in forma un cane o un gatto non si può optare per un menù vegetariano scritto dal padrone stesso. Il divieto è tassativo soprattutto per il micio, in quanto ha bisogno della carne e di una importante sostanza che contiene: la taurina. Si tratta di un aminoacido che non riesce a produrre da solo.

Natale e Capodanno: amici a quattro zampe a rischio obesità

Quando si pensa al Natale e al Capodanno, ciò che viene in mente sono le feste, i regali, le vacanze dal lavoro e, soprattutto, le grandi abbuffate. Le lunghe ore a tavola a consumare una serie di piatti molto calorici ed elaborati, però non riguardano solo le persone,  ma pure gli amici a quattro zampe sono a rischio obesità. Nel periodo natalizio, poi, è più facile che qualche commensale allunghi al cane o al gatto qualcosa che di solito non è compresa nella dieta del pet, con il rischio di creargli qualche problema di linea.

I cani che diventarono vegani: mode e tendenze per il 2011

Loro alla moda, alle tendenze per il nuovo anno, al look per il Natale 2010 e per il Capodanno 2011, non ci penserebbero proprio; tuttavia, i loro padroni non possono passare sopra ad uno stile che deve contraddistinguere non soltanto loro, ma pure i cani. In questo modo, sempre più spesso, sin da cuccioli, sono costretti ad indossare improbabili cappottini o gonnelline o anche fermargli colorati nel ciuffo peloso davanti, come se fosse scoppiata la “Paris Hilton” mania. Tuttavia, la corsa all’esemplare più cool non si ferma all’abbigliamento e agli accessori e, c’è da giurarci, che nel 2011 coinvolgerà pure la dieta. Niente più ciotole cariche di carne e selvaggina, quindi, per molte specie canine, adesso il padroncino più attento ai dettami forniti in passerella aiuterà il proprio pet ad abituarsi ad una dieta vegana.

Mini-guida al benessere dei quattrozampe (parte uno)

Non è raro incontrare persone di mezza età o anche molto avanti con gli anni che appaiono in splendida forma ed affermano di sentirsi più giovani. Merito di uno stile di vita sano, fatto di una dieta equilibrata, di movimento regolare e tanto buon umore.

E i nostri amici animali, come se la passano con l’avanzare degli anni? Spesso quando qualche proprietario di un cane piuttosto che di un gatto vispo e smagliante ci rivela la sua età rimaniamo di stucco, perché ci sono animali che invecchiano benissimo e dimostrano la metà dei loro anni. Anche in questo caso, il merito è di uno stile di vita esemplare e siamo noi proprietari gli artefici. La buona salute, costante nel tempo, dei nostri pets è tutta nelle nostre mani. La chiave è una corretta alimentazione, la prevenzione, un’attività fisica regolare e tanto amore e allegria, aggiunta che non guasta perché un animale domestico sano è anche felice e viceversa.

Non c’è bisogno di elisir miracolosi per aggiungere anni alla vita dei nostri quattrozampe. E’ sufficiente seguire questi dieci consigli per aiutare il sia il cane che il gatto a godersi al meglio gli anni della maturità.

A tavola con il cane

cane a tavolaUno degli errori più comuni che fa una famiglia o il singolo quando adotta il cane è farsi impietosire dalla sua golosità e concedergli cibo, come abbiamo visto nell’articolo http://www.tuttozampe.com/cibi-nocivi-cane/9789/ molti cibi che mangiamo noi non sono digeribili dai cani, d’altronde noi non riusciremmo mai a digerire i loro.

Di seguito vediamo un simpatico video che mostra cosa può succedere al nostro amico a quattro zampe se si ingozza di cibo mentre mangiamo