Potcakes, cuccioli da adottare nell’isola favolosa

di Redazione Commenta

Vi piace l’idea di stare in vacanza e adottare un cane? Anzi di concedervi una vacanza proprio con l’intento di tornare poi a casa con un piccolo quattro zampe? Allora ecco a voi un’opportunità da favola! C’è un’isola in un arcipelago dei Caraibi dove su una spiaggia di sabbia bianchissima contornata da un mare cristallino, si possono adottare e salvare adorabili cuccioli: sono i randagi delle isole di Turks& Caios, ed appartengono alla razza Potcakes, una locale razza mista. Tutto questo grazie a un’associazione, la Potcake Place K9 Rescue che si prende cura di loro e ha avuto questa trovata.

 

Cucciolo di potcake al mare

 

Nata nel 2005, la Potcake Place K9 Rescue si prende cura dei cuccioli randagi delle isole Turks & Caicos, con l’aiuto di volontari e delle donazioni che riceve. L’organizzazione, ha una media di 50-70 cani ospiti per volta, e riesce a far adottare circa 500 cuccioli in tutto il mondo ogni anno.

La formula ideata per invogliare turisti e visitatori ad adottare i cuccioli è proprio questa: a Providenciales, città delle Turks & Caicos, si può stare sulla spiaggia con i piccoli Potcackes per fare delle passeggiate, coccolarli e giocare con loro, passarci del tempo. Se qualcuno decide di portare avanti l’adozione di un cucciolo, i volontari gli donano un kit pieno di cibi e di accessori di prima necessità, lo aiutano a prenotare il viaggio in aereo e portano il cane fino in aeroporto dove partirà con la nuova famiglia.

La razza potcacke è propria di queste isole, ma non è stata riconosciuta dalla federazione cinofila internazionale in quanto non è ancora possibile definirne uno standard preciso. Si tratta di cani intelligenti, leali e amorevoli. Il termine potcacke viene dalla miscela di riso e piselli, tipica pietanza di questi luoghi, che i residenti adoperano per nutrire randagi. Di taglia medio-piccola, il potcake ha muso dolce, temperamento socievole, è un mix di labrador retriever, pastore tedesco ed english fox terrier.

Questi cani, che non possono contare su nessun riparo, devono affrontare molte minacce nell’isola: morire di fame nella boscaglia, essere travolti dalle auto, intenzionalmente avvelenati, morire di filaria, infezioni fatali o essere sottoposti a eutanasia.

La Potcake Place K9 Rescue si prende cura di loro,  gli dà una casa e una seconda possibilità, collabora con i veterinari dell’isola per assicurare che siano sottoposti a vaccinazioni e altri trattamenti, oltre che abbiano ai certificati sanitari per i viaggi. I fondi raccolti vengono spesi in forniture per cuccioli, tra cui collari, giocattoli, guinzagli, asciugamani, e crocchette.

 

Fonte barkpost.com

Foto potcakeplace.com

Commenta!

Offerte e promozioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>