Perché il cane ringhia?

di cinzia iannaccio 1

perché cane ringhia

Perché il cane ringhia? Di certo non per divertimento: è un modo per difendersi, per avvisare un ipotetico nemico che è pronto a tutelare la sua posizione sociale o un oggetto. Un cane ringhia cioè quando si sente minacciato da qualcosa o qualcuno: è uno dei tanti modi che ha per comunicare con l’essere umano. Ma che fare? Un cane che ringhia non è necessariamente un animale aggressivo, ma potrebbe diventarlo, del resto sta avvisando che non gradisce interferenze, quindi è opportuno agire nel modo adeguato.

Se il cane che ringhia non è vostro

Se il cane che ringhia non è vostro, sarà buona norma lasciarlo in pace. In qualche modo lo state spaventando e se è un bel cagnolone di taglia grossa potrebbe aggredirvi e ferirvi notevolmente. Anche se è un chihuahua però è opportuno non disturbarlo ulteriormente. Lasciatelo sereno! In generale se l’animale blocca un passaggio è opportuno non sfidarlo guardandolo negli occhi ed evitare di andargli incontro, meglio essere indifferenti e cercare di allontanarsi prima possibile, senza correre.

Se il cane ringhia al proprietario

Diverso è il discorso se il cane è vostro ovvero ringhia al proprietario. La prima cosa da non fare è quella di rimproverarlo o peggio punirlo. Il ringhio è un avviso, è come se dicesse: “se non ti allontano ti mordo”. Bloccare questa possibilità significa rischiare di avere cani che mordono all’improvviso! Un bravo proprietario di cane dovrà invece cercare di capire perché il suo cane gli ringhia.

Il cane ringhia, le cause

Essenzialmente, abbiamo detto, il cane ringhia per paura, ma può farlo anche per dolore, aggressività innata, territorialità e possesso. La paura stessa va analizzata: il cane può sentirsi minacciato in qualche modo dalla persona che ha di fronte e si attiva il suo istinto innato, naturale a difendersi, oppure c’è qualche fattore particolare che scatena la paura. Il proprietario dovrà dimostrare al cane di essere un capobranco e di poterlo tutelare. Altresì occorrerà eliminare i fattori scatenanti i timori del cane una volta individuati. Se il cane ringhia quando viene toccato in una specifica parte del corpo invece occorre ipotizzare la presenza di una malattia che provoca dolore e quindi è importante un controllo dal veterinario. Può essere d’ausilio rivolgersi anche ad un comportamentalista per chiedere consiglio su come educare il cane a non ringhiare, se da soli non si riesce nell’intento.

Foto: Thinkstock

Fonte: Dogs About

 

Commenta!

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>