Il gatto e il topo di Downing Street, quando la caccia è un affare da Primo Ministro

di Redazione Commenta

So che siamo abituati a vedere i nostri mici d’appartamento mangiare solo cibo in scatola e croccantini ed al massimo inseguire topolini di peluche, al punto che a volte ci dimentichiamo che il nostro gatto è un predatore per natura. Eppure, chi vive in campagna e lascia il felino di casa libero di scorrazzare in lungo e in largo tra l’erba, lo sa: nella caccia è infallibile.

Lo pensa anche il primo ministro britannico David Cameron che pare essersi deciso, finalmente, ad adottare un nuovo gatto al numero 10 di Downing Street per evitare altre figuracce. In molti lo sapranno già ma per chi non fosse aggiornato sulle vicende dei ratti che scorrazzano liberamento appena fuori della casa del premier, ricordiamo che negli ultimi tempi, in numerose apparizioni video ufficiali ed ufficiose, oltre al leader britannico,  figuravano, in basso, schivando piedi importanti dei topi terra terra che, diciamolo pure, non facevano fare una gran bella figura a Cameron, divertendo gli spettatori e forse anche ridicolizzando le dichiazioni serie di giornalisti e politici con nello sfondo gli intrusi striscianti.

Ebbene, può un Primo Ministro che risolve ben più intricate questioni lasciarsi sconfiggere da un topolino (in realtà pare sarebbero molti di più)?

Certo che no. Ci vuole l’intervento di un supereroe e visto che il pifferaio magico era impegnato, Cameron dovrà accontentarsi di un eroe a quattro zampe: un gatto per l’appunto. A Downing Street c’erano già stati altri gatti. Humphrey, nella foto sopra, fu adottato dal personale nel 1989 quando era Primo Ministro Margaret Thatcher. Ma nel 1997, la vittoria di Tony Blair vide anche il trasferimento del gatto. Voci non confermate mormorano che Cherie Blair lo detestasse. Humphrey è morto nel 2006 nella casa di un funzionario in pensione che si era offerto di prendersene cura.

Poi fu la volta di Sibyl che apparteneva alla moglie di Alistair Darling, Maggie. E’ stato portato a Downing Street da Edimburgo dall’allora cancelliere nel tentativo di liberare la casa dai topi. Ma il gatto non si ambientò e fece ritorno a casa. Ora aspettiamo di conoscere il nuovo micio di Cameron e di vederlo all’opera.

http://www.youtube.com/watch?v=Ak4VnF_WnWA&feature=player_embedded

[Fonte&Foto: Telegraph]

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>