Cat Larry il gatto 007: dormi e lascia vivere

di Redazione Commenta

GattoE’ di poche settimane la notizia di “Cat Larry il gatto 007 con licenza di uccidere i topi“, il nuovo acquisto nel team di agenti segreti britannici ha la missione di ridurre drasticamente la presenza di topi a Downing Street dove si trovano le residenze ufficiali di due fra più importanti ministri del Regno Unito, sicuramente Fleming traendo spunto dalle avventure del felino non avrebbe mai scritto “Vivi e lascia morire” ma “Dormi e lascia vivere”.

Sfogliando l’Independent on Sunday si legge: «è più interessato ai sonnellini che a dare a caccia ai ratti», non tutti forse sanno che Connery quando recitava la parte di Bond aveva un parrucchino, a quanto pare se lo possono far fare un parrucchino i ministri visto che l’agente felino perde il pelo sui completi di Savile Row del premier britannico.

Pare che siano giunte lamentele dallo stesso Cameron riguardo la mancanza del suo istinto predatorio nei confronti dei topi, perché nei confronti del personale sfoggia unghie e denti, oltre a graffiare il personale della residenza se l’è presa con una troupe televisiva invitata nella dimora di David Cameron per un servizio.

Gli esperti sostengono che è solo questione di tempo, per un gatto è traumatico cambiare luogo di vita quindi è normale che si debba adattare: «Un gatto che cambia casa ha bisogno per ambientarsi di almeno otto settimane, durante le quali non deve essere fatto uscire a nessun costo» ha detto il veterinario del Battersea Dogs and Cats Home dove Larry è stato adottato, secondo indiscrezioni, su consiglio dei figli del primo ministro.

Una vicenda divertente che indubbiamente suscita curiosità e ilarità, non certo per il povero gatto che effettivamente come dice il veterinario ha bisogno di tempo, c’è anche da considerare il fatto che la povera bestiolina si trova in una casa con un via e vai notevole che gli comporterà non pochi problemi di territorialità.

Fonte

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>