Red, eroe a quattro zampe testimone di quel terribile 11 settembre 2001

di Francesca Spanò 2

Sono trascorsi nove anni da uno dei più tragici eventi che l’umanità intera e non solo l’America, abbia mai vissuto: gli attentati dell’11 settembre del 2001. Passano i mesi e nel cuore della gente la commozione non cessa e qualcuno pensa anche agli animali, vittime ancora più silenziose se possibile, della cattiveria estrema di chi li circonda. Il mensile Quattro Zampe, in occasione di questo triste anniversario ha ritrovato uno degli ultimi, se non l’unico eroe a quattro zampe rimasto in vita ancora oggi e ne ha raccontato la storia. Il suo nome è Red ed è una femmina di Labrador nero di quasi dieci anni ormai, ancora in forze e protagonista di un reportage che il magazine ha dedicato al World Trade Center di New York City. Del resto tra le tante vittime non meno importanti sono stati gli animali, molti feriti, uccisi o traumatizzati da quanto accaduto.

Oltre alle persone scomparse e tra di esse pure 343 eroici vigili del fuoco, ci sono pure loro che da fedeli amici dell’uomo gli sono stati vicino anche nelle ore più terribili forse che l’umanità abbia conosciuto per sua stessa mano. L’11 settembre di quasi due lustri fa, non aveva ancora compiuto un anno ed era molto giovane e si è trovata  al Pentagono, dove si è schiantato il terzo dei quattro aerei suicidi. La sua mamma adottiva adesso è Heather Roche, responsabile di “Bay Area Recovery Canines”che è una associazione di volontariato sostenuta da privati proprio per aiutare la collettività che ha bisogno di creature addestrate e abituate ai salvataggi nei casi più difficili. Questi cani sanno anche cercare i resti di persone vittime di incidenti.

Come ha confermato la stessa Heather Roche: “Red non dimostra affatto la sua età, ha solo una punta di grigio sul mento. Questi cani sanno fiutare solo l’odore dei resti umani in decomposizione e ignorare tutte le altre distrazioni, quali cibo, animali vivi o morti, rumori e altri cani al lavoro. Intervengono in scenari complessi in tutti gli Stati Uniti. Come al Pentagono, dopo l’attacco dell’11 settembre, oppure dopo la devastazione dell’uragano Katrina”. Su Quattro Zampe anche l’intervista alla scrittrice che ha scritto più di dodici libri sui cani, Nona Kilgore Bauer la quale ha confermato: “gli amici a quatrro zampe sono votati alla ricerca delle persone e improvvisatisi anche cani-terapeuti, sono pronti a scodinzolare e a distrarre chi fosse affranto dalla scomparsa del proprio caro. Per loro cercare è un gioco, anche se in questo caso non hanno potuto trovare neanche un superstite. Ma senza di loro centinaia di famiglie non avrebbero potuto seppellire i propri cari e non avrebbero avuto pace”.


PER NON DIMENTICARE

ore 8.46: Un aereo di linea della American Airlines viene dirottato e colpisce la Torre Nord del World Trade Center.

ore 9.03: Un secondo aereo dirottato dell’United Airlines colpisce la Torre Sud del Wtc.

ore 9.38: Un terzo aereo di linea dell’American Airlines si scaglia contro il Pentagono, a Washington.

ore 9.58: La Torre Sud collassa.

ore 10.03: Un quarto aereo dell’United Airlines finisce in un campo a Shanksville (CA).

ore 10.28: La Torre Nord collassa.

Commenta!

Commenti (2)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>