Gattino aggressivo che morde e graffia

di cinzia iannaccio Commenta

Richiesta di consulto veterinario su gattino aggressivo che morde e graffia

Buongiorno, mi rivolgo a Lei perché credo fortemente di non seguire un metodo corretto nel crescere il mio gattino di quasi 3 mesi (Sebastian trovato a 1 e 1/2 mesi orfano). All’inizio della sua vita in casa con me ed il mio compagno non ha mai mostrato segni di aggressività e si è sempre dimostrato dolce ed attaccatissimo a me. Pian piano però ho notato che l’attaccamento alla mia figura, si mischiava ad aggressività: si avvicina, struscia il muso sul mio viso facendo le fusa e, senza un chiaro motivo, nel giro di un secondo, smette con le fusa, abbassa le orecchie, e o morde forte mento/naso o graffia le guance. L’ho sgridato solo una volta e allontanato bruscamente per istinto (mi aveva fatto davvero male alla.palpebra inf), poi l’ho sempre allontanato freddamente e girato le spalle…nessun risultato se non il ripetersi degli stessi comportamenti (fusa, poi attacco) Ringraziandola anticipatamente le chiederei gentilmente un consiglio per migliorare la situazione.

gattino aggressivo morde graffia

Tipo di consulto :Veterinario Comportamentalista
Tipo di problema: Gattino sempre più iperattivo e aggressivo

 

Risponde la Dottoressa Silvia Marangoni, Medico Veterinario Esperto in Comportamento. Esercita la sua professione in provincia di Treviso e Vicenza, ma pratica consulenze specialistiche anche a Belluno e Venezia; Per contatti diretti:
Mob: 3281121823
email: [email protected]

Gentilissima signora,
in queste situazioni delicate consiglio subito una visita domiciliare con un Medico Veterinario Esperto in Comportamento perché nel gatto, l’aggressività non si può risolvere allo stesso modo che nel cane, essendo specie totalmente differenti. Il collega dovrà valutare la vostra abitazione e suggerire delle modifiche all’ambiente che siano le più opportune per il vostro specifico caso, tenendo sempre presente che, la precocità dell’adozione spesso, sfocia in questo genere di problemi. Nel frattempo evitate non solo di forzare il contatto, ma anche, qualora lo chiedesse lui, fate attenzione a quando inizia ad irrigidirsi ed evitate che possa mettersi nelle condizioni di attaccare briga. Cercate quindi di dirigere anticipatamente la sua attenzione su un oggetto (giocattolo di vario genere) per distogliere l’attenzione da voi. NON punitelo perché non è in grado di afferrare il significato della punizione, anzi la potrebbe interpretare come un’ulteriore aggressione nei suoi confronti.
Cordiali saluti

 

 

 

 

 

Se avete altre domande da porre ai ns veterinari potete visitare la pagina dedicata e riempire il form:

Veterinario online, consulti e consigli su comportamento e salute dei pets

Il nostro “Veterinario online, consulti e consigli su comportamento e salute dei pets” non fornisce diagnosi online e neppure la prescrizione di farmaci. Si tratta di un servizio di informazioni ed orientamento che mai potrà essere considerato sostitutivo di una visita specialistica diretta con il medico veterinario. L’invio della domanda corrisponderà all’accettazione di questa condizione di utilizzo.

Per le emergenze rivolgersi al servizio veterinario più vicino.

 

 

 

Foto: Thinkstock

 

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>