Dermatite cane con squame bianche, cause e cosa fare: veterinario risponde

di cinzia iannaccio 1

Richiesta di consulto veterinario
Buongiorno, ho una cagnolina meticcia di taglia media 8 kg., ora ha tre anni e da circa sei mesi presenta una dermatite con delle squame bianche su tutto il corpo ma soprattutto nella parte della pancia, linguine, coscia. L’ho già portata dal veterinario ma a distanza di tempo il problema non si è risolto. Ho cambiato alimentazione dandole del cibo “sensitive”, ho usato tutti i mesi x 4 mesi l’antiparassitario/antiacaro frontline e lavata tutti i mesi con lo shampoo specifico antiacaro, per poi passare ad uno shampoo lenitivo a base di avena, risultato zero. Cosa posso fare???? Grazie dell’aiuto, buona giornata”.

dermatite cane squame bianche

Tipo di consulto Veterinario Generale

Risponde il dottor Fabio Maria Aleandri, Medico Veterinario e direttore sanitario del Centro Veterinario Aleandri, con sede in Roma. Per contatti diretti mail [email protected] www.ambvetaleandri.eu

 

“Gentile Utente, è difficile poter fare valutazioni sulla semplice descrizione del problema. Tuttavia cercherò di darle qualche suggerimento. Le dermatiti sono un tipo di patologia spesso molto frustrante, spesso ci vuole tempo anche solo per capire la causa e comunque non sempre sono situazioni risolvibili in via definitiva. Purtroppo l’aspetto della lesione ci aiuta limitativamente dal momento che lesioni simili possono discendere da cause ben diverse.

Vediamo quali possono essere le cause più comuni.

  • I parassiti cutanei possono essere responsabili del problema. Possono dare lesioni simili allergie da pulci , parassiti cutanei (pidocchi cheyletiella ecc..)
  • Oppure infestazioni da acri (rogna, demodicosi). Per la diagnosi e necessario osservare la presenza di macroparassiti (pulci, pidocchi) ed eseguire un raschiato cutaneo per escludere acari. La sede dove mi descrive più importanti le lesioni non è molto tipica di queste patologie, ma vanno comunque escluse.

 

  • Un’altra possibile causa possono essere infezioni batteriche, micotiche o da lieviti (malassezia). Per escluderli  sono consigliabili tamponi cutanei con colture micotiche e batteriche. Di solito le infezioni sono non tanto la causa iniziale, ma una comune complicazione di altre patologie. Se viene isolato qualcosa si può procedere con una opportuna terapia. Da come me la descrive potrebbe esserci una complicazione da malassezia individuabile attraverso un tampone cutaneo
  • Un vasto campo è poi quello delle allergie.  Possiamo andare dalle allergie alimentari a quelle ambientali (pollini, piante , polvere, acari ecc..) a quelle da contatto (piante, detersivi, tessuti ecc…). Per escludere allergie alimentari non è sufficiente utilizzare un solo tipo di mangime industriale, ma bisogna provare più di uno e spesso è necessario anche ricorrere a diete casalinghe. Alcuni soggetti migliorano poco o nulla con una dieta per allergie industriale e invece stanno molto meglio con una dieta casalinga. Tuttavia le allergie alimentari non sono la causa più comune di allergia e spesso possono coesistere con allergie ad altro (pollini, polveri, acari ecc…)

La diagnosi di una allergia non alimentare passa attraverso l’esecuzione di test allergici. Lo scopo finale e di ricorrere alla terapia desensibilizzante. Consiste nel praticare una serie di iniezioni al cane per ridurre/eliminare l’eccessiva reattività del sistema immunitario verso una determinata sostanza. Va detto però che l’efficacia è bassa (la guarigione si ha in circa 50% dei casi) e facili sono le recidive.  Se è confermata un’allergia è possibile eventualmente ricorrere a terapie sintomatiche ( a base di cortisonici soprattutto , o altri farmaci per ridurre il prurito) che però eliminano il sintomo non la causa. Per questo motivo la lesione piò ripresentarsi. Un caso fortunato è quello dell’allergia al morso di pulce. In questo caso si può risolvere il problema eliminando le pulci. Teniamo però conto che basta una puntura singola di pulce per innescare un prurito persistente per circa 2 settimane. Per questo il controllo dei parassiti deve essere molto stretto

  • Un’altra possibilità sono le patologie cutanee conseguenti a disturbi ormonali. Possono presentare alterazioni cutanee cani affetti da patologie della tiroide, del surrene e dell’apparato riproduttore. Se esiste un sospetto in questo senso si deve ricorrere ad opportune analisi cliniche.
  • Se vive in una zona endemica è bene escludere (attraverso opportune analisi) una infezione da Leishmania.

Rimane poi un vasto campo di patologie più rare spesso diagnosticabili solo dopo aver escluso il resto o mediante biopsia cutanea.

Come vede è un campo complesso, le consiglio una visita con un collega specializzato in dermatologia che sarà in grado di valutare tutte queste diverse patologie e suggerirle i mezzi migliori per la diagnosi e  la terapia. Cordiali saluti.

 

>> Leggi qui tutte le risposte del Dott. Fabio Maria Aleandri medico veterinario

Leggi anche:

Dermatite allergica nel cane

Cani e dermatite allergica da pulci: sintomi, diagnosi, trattamento

Demodicosi cani: sintomi, causa, prevenzione e cura della “Rogna Rossa”

Leishmaniosi canina, cosa c’è da sapere

 

Se avete altre domande da porre ai ns veterinari potete visitare la pagina dedicata e riempire il form:

Veterinario online, consulti e consigli su comportamento e salute dei pets

Il nostro “Veterinario online, consulti e consigli su comportamento e salute dei pets” non fornisce diagnosi online e neppure la prescrizione di farmaci. Si tratta di un servizio di informazioni ed orientamento che mai potrà essere considerato sostitutivo di una visita specialistica diretta con il medico veterinario. L’invio della domanda corrisponderà all’accettazione di questa condizione di utilizzo.

Per le emergenze rivolgersi al servizio veterinario più vicino.

 

Photo Credits | Devin Pavel / Shutterstock.com

Commenta!

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>