Cani e dermatite allergica da pulci: sintomi, diagnosi, trattamento

di cinzia iannaccio 1

cani dermatite allergica pulci sintomi diagnosi trattamentoLa dermatite allergica da pulci è l’allergia più comune nei cani. E’ provocata da una reazione di ipersensibilità ad uno o più sostanze nella saliva degli stessi parassiti: si può manifestare immediatamente o con un effetto ritardato attraverso il ben noto sintomo del prurito. Tale effetto può perdurare per lungo tempo anche dopo l’eliminazione totale delle pulci dal pelo dell’animale. Basta un morso a provocare la reazione allergica, che assume una prevalenza maggiore nella stagione estiva, anche se i cani che vivono in casa, possono soffrirne anche tutto l’anno se tali parassiti sono presenti e non vengono debellati definitivamente.

I sintomi della dermatite allergica da pulci

E’ importante osservare la pelle del cane se questo comincia a grattarsi più del solito, ovvero se dimostra un intenso prurito. La cute, in presenza della suddetta allergia, è caratterizzata da infiammazione e papule rosse, concentrate essenzialmente sopra la groppa e la base della coda, sotto le gambe, nell’inguine e sulla pancia, dove cioè le pulci tendono a stazionare maggiormente. I poveri cani, altamente infastiditi da questa dermatite arrivano a strofinare e rosicchiare le aree interessate lungamente, finanche a ferirsi (con conseguente rischiosi infezione). Il pelo comincia a cadere e la pelle diventa squamosa, secca, ancora più pruriginosa. Col passare del tempo si ispessisce e scurisce.

La diagnosi della dermatite allergica da pulci nei cani

La diagnosi ovviamente può essere fatta in base all’osservazione clinica di tutta questa sintomatologia (prurito, rush cutaneo) per essere confermata dall’effettiva presenza di pulci nel cane. Si può andare a “spulciare” l’amico fido osservando le aree critiche, oppure spazzolandolo su un telo bianco: se cadono granelli piccoli come la sabbia bianchi e neri, vuol dire che si è in presenza dei parassiti, anche se non si riescono a vedere; i granelli sono le uova e gli escrementi. In più una reazione allergica alla saliva delle pulci può essere confermata da un test cutaneo.

Cura e trattamento della dermatite allergica da pulci

La maggior parte dei cani colpiti da questa problematica può essere curata eliminando l’allergene, ovvero le pulci, sia dal suo corpo che dall’ambiente in cui vive. Vanno trattati contemporaneamente tutti gli altri animali domestici presenti in casa, anche quelli non interessati, o non allergici. Il tutto tramite gli antiparassitari del caso. Utilizzabili per prevenire anche rimedi naturali. Nelle situazioni più complesse, il veterinario potrà assegnare una terapia (di pochi giorni) con antistaminici e/o con cortisone per tenere sotto controllo il prurito. Altre terapie e valutazioni del caso potranno essere necessarie (come l’uso di antibiotici in caso di infezione della pelle) ma vanno decise sempre dal veterinario.

Foto: Tinkstock

 

 

Commenta!

Commenti (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>