Dermatite atopica cane: sintomi e come curare

di cinzia iannaccio 2

dermatite atopica caneCos’è la dermatite atopica? E cosa fare quando riguarda il proprio cane? I problemi della pelle sono molto frequenti per Fido e spesso la causa è difficile da identificare. Scopriamo insieme le più comuni, i sintomi correlati e come comportarsi.

Cause dermatite nel cane

Le allergie rappresentano la causa principale di problemi cutanei e prurito nel cane.  Più in generale, tra le problematiche che possono sviluppare dermatite troviamo sicuramente:

E’ in quest’ultimo caso che parliamo di dermatite atopica nel cane.

Quali sintomi della dermatite atopica nel cane?

Il sintomo più comune di dermatite atopica è sicuramente il prurito: questo però a sua volta può portare ad una varietà di altri problemi della pelle e infezioni. Altri sintomi sono:

  • Chiazze rosse e/o squamose
  • Acne
  • pelle ispessita
  • Perdita di pelo
  • Manto rovinato a causa di eccessivo leccare
  • Frequente scuotimento della testa
  • Cattivo odore proveniente dalla cute di Fido

Diagnosi

Il prurito, come pure gli altri sintomi sopra descritti, è riconducibile a numerose malattie del cane, per cui il primo passo sarà quello di escluderne la gran parte (a partire dai parassiti, funghi o malattie sistemiche). Fatto ciò si potrà procedere con la diagnosi ed il trattamento della dermatite atopica. Quale?

Quale cura per la dermatite atopica nel cane?

Dipende dalla situazione: il veterinario può raccomandare l’immunoterapia ad uno specifico allergene identificato (desensibilizzazione): è l’unica prassi possibile sul lungo termine. Per il resto possono essere utili opzioni mediche quali steroidi e ciclosporina, che sono generalmente efficaci, ma non privi di effetti collaterali e problemi di salute a lungo termine per alcuni animali domestici. Antistaminici, acidi grassi e terapie topiche sono utili nelle forme lievi di dermatite atopica, soprattutto se abbinati ad altre forme di trattamento. Tra le terapie non mediche di sicuro invece è importante agire sulla prevenzione, cercando di tenere il cane lontano dagli ambienti carichi di sostanze per lui sensibilizzanti o bonificare le aree in cui vive: se ad esempio è allergico agli acari della polvere, provvedere con frequenza a pulizia in tal senso.

Leggi anche:

Foto: Thinkstock

 

 

 

 

 

 

 

 

Commenta!

Commenti (2)

  1. Questão contudo que a arterite agora tempo um efeito nocivo da idiossincrasia, seria capaz estar tratantada pelos médicos, as alergias negativa. http://Chengpin.Ying-wen.com/comment/html/index.php?page=1&id=156247

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>