Convivenza tra coniglio e gatto è possibile?

di Valentina Commenta

E’ possibile la convivenza tra gatto e coniglio? La risposta è ovviamente positiva, a patto che si lavori bene sul momento in cui i due dovranno iniziare a condividere lo spazio vitale, valutando alcuni fattori prima di provare l’inserimento.

rapporto gatto coniglio

Dare agli animali proprio spazio e tempo

Come normale che sia non bisogna dare per scontata la capacità dei due di andare immediatamente d’accordo, senza contare che prima di tutto bisogna verificare che si tratti di una buona idea questa convivenza. Spiegando meglio: non  è consigliato, ad esempio, aggiungere un tenero coniglietto in un ambiente nel quale vive un gatto territoriale e quindi aggressivo. Diversa storia se i vostri amici felini a quattro zampe sono dei tranquilli animali da compagnia: in questo caso, alla presenza di un carattere tranquillo, il roditore non dovrebbe avere particolari problemi a inserirsi.

Bisogna partire da un presupposto: in natura gatto e coniglio sono essenzialmente predatore e preda. Motivo per il quale il loro interagire domestico è affidato alla capacità del padrone di mettere in atto delle strategie che invece facciano percepire l’uno all’altro la giusta affinità. Nel caso si acquistino allo stesso momento i due cuccioli non vi saranno particolari problemi: i due animali tenderanno a considerarsi eguali e l’unica vera problematica risiederà nella necessità d’insegnare al gattino a non esagerare con la sua veemenza nel momento del gioco. Questo perché il coniglio è generalmente un animale molto pacifico e non sempre accetta troppe stimolazioni.

Coniglio potrebbe attaccare gatto piccolo

rapporto gatto coniglio

Nel caso invece il coniglio dovesse essere inserito in una abitazione dove i gatti sono già presenti è bene evitare il contatto tra le parti almeno per i primi giorni. Sarebbe bene tenere isolato il coniglio all’interno della sua gabbia e una volta che si sarà abituato iniziare a farli conoscere: è importante per questi primi giorni essere presenti agli incontri per supervisionare e lasciare modo a gatto e coniglio di studiarsi dando la possibilità al roditore di potersi rifugiare nella sua gabbietta.

Un coniglio piccolo potrebbe essere scambiato dal gatto adulto per un ratto e questo deve essere evitato. Non vi saranno problemi quando i due animali si annuseranno e leccheranno a vicenda.

Attenzione anche nel caso in cui a essere introdotto in casa sia un gattino dove già vive un coniglio: questo potrebbe attaccare il micio. Va detto però che sarebbe un’azione fatta solo per far capire al gattino chi comanda nel territorio. Entrambi gli animali dovranno avere il proprio spazio per dormire ed essere sottoposti a manicure quando necessario.

 

Commenta!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>