Cistite acuta nel gatto

di Paola P. 5

La cistite acuta è l’infiammazione della vescica urinaria. Nei gatti non è di solito di natura infettiva, e la più comune causa dei sintomi del basso tratto urinario è la cistite idiopatica felina (FIC), il che significa che non ha una causa nota.

Oltre alla FIC, ci sono altre cause scatenanti cistite acuta:

  • Cistite batterica. Questa forma è rara nei gatti giovani e fino alla mezza età. La maggior parte dei casi di cistite batterica sono “ascendenti”, il che significa che il batterio incriminato nasce dal tratto intestinale degli animali e “sale” dall’inizio della vescica al perineo (la cute intorno all’ano), procede fino all’uretra e, infine, giunge alla vescica.
  • Tumori della vescica, anche se non sono comuni nei gatti
  • Problemi del sistema nervoso che impediscono al gatto di svuotare completamente la vescica

Sintomi

  • Sangue nelle urine (ematuria)
  • Tendenza ad urinare
  • Aumento della frequenza della minzione

Diagnosi

I test diagnostici si rivelano necessari per riconoscere la cistite acuta ed escludere altre malattie.

  • Il veterinario chiederà una storia medica completa ed eseguirà un esame fisico completo compresa la palpazione dell’addome per valutare la vescica. La storia clinica comprende domande circa lo stato di riproduzione, ad esempio se il vostro gatto è sessualmente intatto o castrato, così come le domande sui cambiamenti nel consumo di acqua e sulla minzione, l’appetito, la perdita di peso, malattie precedenti e farmaci precedenti.
  • L’analisi delle urine è molto utile per valutare la presenza di globuli bianchi, globuli rossi e cristalli. L’osservazione microscopica di batteri nelle urine è un riscontro utile, ma l’assenza di batteri non esclude la possibilità di infezioni del tratto urinario. Il ritrovamento di urine alcaline a pH eccessivamente alto aumenta anche il sospetto di infezione delle vie urinarie.
  • La coltura batterica viene eseguita per identificare il microrganismo incriminato (in genere E. coli, Proteus, Stafilococco o Streptococco) se si sospetta una cistite batterica. Per garantire una corretta interpretazione dei risultati, la coltura delle urine deve essere ottenuta mediante cistocentesi, che è una raccolta di urina con un ago sterile passato attraverso la parete addominale e nella vescica, o cateterizzazione, una raccolta di urina attraverso un catetere passato attraverso l’uretra e nella vescica.

Trattamento

  • I gatti con cistite idiopatica felina di solito guariscono entro 5-7 giorni indipendentemente dal trattamento.
  • Il trattamento per la FIC può includere un breve ciclo di corticosteroidi per cercare di ridurre l’infiammazione all’interno del tratto urinario.
  • Un ciclo di antibiotici viene comunemente prescritto. Se la cistite batterica è stata confermata, il trattamento primario prevede da due a tre settimane di antibiotici. Per la cistite batterica, i risultati dei test permetteranno di scegliere l’antibiotico appropriato. Tuttavia, alcuni antibiotici (ad esempio, la penicillina) sono secreti dai reni e raggiungono concentrazioni molto elevate nelle urine. Tali antibiotici possono essere efficaci per il trattamento di infezioni batteriche delle vie urinarie.
  • La ricerca di cause predisponenti (ad esempio, calcoli alla vescica, anomalie del sistema nervoso, tumori della vescica, ecc) è prevista nei gatti con episodi ricorrenti di infezioni batteriche delle vie urinarie.

Cure a casa e prevenzione

Somministrare secondo le istruzioni i farmaci prescritti dal veterinario. Il periodo migliore per somministrare gli antibiotici è la mattina e la sera. Fornire un accesso illimitato ad acqua fresca e pulita.
Tornare per gli esami raccomandati dal veterinario. Nei casi confermati di cistite batterica, la coltura delle urine deve essere effettuata 5-7 giorni dopo il completamento del corso di antibiotico per garantire che l’infezione del tratto urinario sia stata eliminata.
Ulteriori valutazioni diagnostiche possono essere raccomandate per identificare i fattori predisponenti, se la risposta del vostro gatto al trattamento è infruttuosa.
Prevenire la cistite può essere difficile, specialmente la cistite felina idiopatica. È necessario fornire accesso illimitato ad acqua fresca e pulita e garantire al gatto l’opportunità di urinare di frequente.

[Fonte: Petplace]

Commenta!

Commenti (5)

  1. Io ho trovato molto consigli utli per curare la cistite e i calcoli su http://www.gattocicova.it date un’occhiata !

  2. ho un gatto che vive nel mio giardino ma non è domestico.da un pò di mesi è perseguitato da un gatto nel condominio e lui si rifugia a casa mia.ho notato che ha una forte cistite.ora da un giorno ha anche sangue e urina mentre cammina.ho dato antibioticomio esattamente”zimox”.ho fatto male?non posso portarlo dal veterinario.mi graffierebbe.ho lettoche posso dargli”cantaris”.cosa faccio?

    1. Scusa, se ti rispondo solo ora, ma non avevo visto il tuo post. Purtroppo non so aiutarti perché non sono un veterinario e non mi sono mai trovata in questo contesto. Spero che qulacuno qui nel forum ti possa aiutare. Ciao

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>